Affrontare un lungo viaggio con un neonato

· 19 Maggio 2019
Scrollatevi di dosso il nervosismo e scoprite insieme a noi come affrontare un lungo viaggio con un neonato.

Pensare di fare un lungo viaggio genera spesso paure e ansia nei genitori. E non c’è da meravigliarsi: in auto o in aereo, affrontare un lungo viaggio con un neonato non è facile. Ma neanche impossibile!

Vi presentiamo i migliori consigli per rendere la vostra gita in famiglia un vero successo. Fate un respiro profondo, scrollatevi di dosso il nervosismo e scoprite insieme a noi come affrontare un lungo viaggio con un neonato.

Viaggiare con un bambino

Per rendere la vostra avventura in famiglia il più piacevole possibile, dovete essere pronti. Il segreto, infatti, risiede nella preparazione e nella pianificazione. Non lasciate nulla al caso, almeno per quanto concerne quello che siete in grado di controllare (sappiamo che i bambini sono imprevedibili).

Quando si pianifica il viaggio, è importante prendere in considerazione principalmente due fattori: l’età del bambino e il mezzo di trasporto. Anche se sembra strano, questi saranno i due pilastri per affrontare un lungo viaggio con un neonato.

Affrontare un lungo viaggio con un neonato in aereo

Viaggiare in aereo
Volare con un neonato richiede preparazione e pianificazione, quindi prendete nota di questi suggerimenti!

Volare con un neonato non è impossibile o da folli. Tuttavia, è necessario prendere in considerazione alcuni fattori.

1. Dove dormirà il bambino?

A seconda dell’età del bambino, avrete la possibilità di richiedere una culla o meno. Se viaggiate con un neonato o un bambino di età inferiore a 8 mesi, sui voli transatlantici avrete la possibilità di richiedere una culla.

Non dimenticate di farlo in anticipo, durante la prenotazione del volo. Controllate il sito web della compagnia aerea riguardo l’età e il peso massimo per richiedere una culla.

Nel caso in cui non abbiate diritto a una culla, il bambino dovrà dormire con voi. A meno che non siate disposti a pagare di più (50-100% del prezzo del biglietto) per farlo viaggiare nel proprio posto. Se scegliete di portarlo tra le braccia, vi consigliamo di munirvi di un cuscino ergonomico per il collo che vi permetterà di riposare un po’.

Forse vi interessa: “7 ninne nanne per i più piccoli

2. Cosa mangerà il bambino?

Allattare neonato
Al decollo e all’atterraggio offrite il seno o il biberon ai vostri figli.

È facile gestire i bambini che prendono ancora il latte dal seno materno, perché non bisogna portare nulla con sé. Se invece prendono il biberon, ricordatevi di portare il latte in polvere e chiedete alle hostess l’acqua quando ne avete bisogno o il latte liquido in piccole dosi. I barattoli sono consentiti, quindi portateli con voi.

3. Il bagaglio a mano e la borsa per il neonato

Nella borsa del neonato dovete portare pannolini a sufficienza per l’intero volo… e qualcuno in più per le emergenze. Aggiungete una coperta per il piccolo e almeno due cambi di vestiti.

Non dimenticate le salviette umidificate e, naturalmente, è essenziale portare con sé un antipiretico e un termometro in caso di comparsa di febbre. Ci dovranno essere anche il cibo del bambino, una bottiglia d’acqua e qualche giocattolo o pupazzetto per farlo stare calmo.

Nel bagaglio a mano, portate un cambio per il bambino e uno per voi! Non si sa mai, potreste averne bisogno. Un consiglio: tenete almeno due buste di plastica nella valigia nel caso in cui i vostri vestiti si sporchino e dovrete conservarli finché non raggiungerete la vostra destinazione.

4. L’abbigliamento per il viaggio

Per affrontare un lungo viaggio con un neonato, è importante stare comodi ed essere a proprio agio. Dimenticate gli abiti eleganti e fate viaggiare vostro figlio in un comodo pigiama. Ricordate di non vestirlo troppo per evitare che sudi e portate una coperta nel caso in cui ci fosse troppo freddo all’interno dell’aereo.

5. Se il bambino piange, non succede nulla

Neonato che piange
Se il bambino piange sull’aereo, non disperate e cercate di calmarlo.

I bambini piangono e non ci fa nulla se lo fanno anche i vostri. Bisogna mantenere la calma, respirare profondamente e cercare di calmarlo. Concentratevi sul piccolo e cullatelo per farlo calmare.

Da non perdere: “Calmare un neonato che piange senza tregua

6. Farlo succhiare per evitare il mal d’orecchio

Durante il decollo e l’atterraggio è consigliabile che il bambino sia occupato a succhiare per evitare il mal d’orecchio. Se lo allattate al seno, meglio offrirglielo in entrambe le circostanze. Se prende il biberon, vi consigliamo di prepararlo per questi due momenti. E se usa il ciuccio, non dimenticatelo!

Fare un lungo viaggio con un neonato in auto

Seggiolino auto affrontare un lungo viaggio con un neonato
Viaggiare in auto con un neonato offre maggiore flessibilità rispetto ad altri mezzi di trasporto.

Viaggiare in auto offre il grande vantaggio di poter regolare il ritmo dello stesso, fare delle pause e controllare la temperatura. È molto più facile trovarsi a proprio agio, voi e i bambini.

1. Scegliere il miglior momento della giornata

L’ideale sarebbe viaggiare in auto quando il bambino sta facendo un pisolino. In questo modo, potete viaggiare senza preoccuparvi di possibili disagi. Se non vi dispiace guidare di notte, può essere un’altra buona opzione.

2. Munirsi di seggiolino comodo e adatto

Il seggiolino deve essere adatto all’età e all’altezza del bambino. Prima di partire, controllate che sia posizionato correttamente e che il bambino sia a suo agio, con la cintura a tre punti posizionata in  modo corretto.

3. Fare delle pause

Bambino che dorme nel seggiolino affrontare un lungo viaggio con un neonato
Il bambino non dovrebbe dormire a lungo nel seggiolino.

Calcolate quando il bambino avrà fame e cercate di organizzare delle pause per permettergli di alzarsi dal seggiolino, mangiare e interagire con voi. Il bambino non dovrebbe dormire molte sul seggiolino per l’auto a causa del suo formato.

4. Portare un ricambio

Come quando si viaggia in aereo, anche per un viaggio in auto è fondamentale portare un ricambio e pannolini a sufficienza. È sempre possibile fare una sostare e acquistare il necessario, ma non sarebbe altrettanto comodo.

5. Indossare vestiti comodi

Far indossare al piccolo vestiti comodi e appropriati per il viaggio è essenziale affinché sia a suo agio. Evitate la lana, la pelliccia e i vestiti troppo sottili. Tenete presente che il bambino potrebbe sentire caldo o freddo e potrebbe addirittura essere infastidito dal tessuto del sedile a contatto con la pelle.

Affrontare un lungo viaggio con un neonato richiede soprattutto pazienza, prima e durante. Fate un respiro profondo e godetevi l’avventura. Con ottimismo e organizzazione, sarà più facile di quanto pensate!

  • Iberia. Niños y bebés. https://www.iberia.com/es/viajar-con-iberia/ninos-y-bebes/
  • Erich K. Batra, Jonathan D. Midgett, Rachel Y. Moon. Hazards Associated with Sitting and Carrying Devices for Children Two Years and Younger. https://www.jpeds.com/article/S0022-3476(15)00345-5/fulltext
  • Crespo, C. (2012). Cuidados del recién nacido. In Cuidados de enfermería en neonatología.
  • Healthy Children. Flying with baby. https://www.healthychildren.org/english/safety-prevention/on-the-go/pages/flying-with-baby.aspx