Alimentazione per rafforzare le articolazioni

· 1 Marzo 2019
Una buona alimentazione per rafforzare le articolazioni include quegli alimenti che combattono le infiammazioni, evitando dolori e usura prematuri. Inoltre, è meglio limitare alcuni ingredienti che possono essere dannosi.

L’alimentazione svolge un ruolo molto importante in tutti gli aspetti connessi con la salute. Per questo, è importante adottare un piano alimentare per rafforzare le articolazioni, prima che arrivino i dolori e l’usura. Come fare?

La dieta ideale per rafforzare le articolazioni prevede un aumento del consumo di alcuni alimenti, che favoriscono la buona salute delle cartilagini, dei muscoli e delle ossa.

Inoltre, è importante tenere a mente che ogni persona ha esigenze nutrizionali specifiche, che variano con l’età, il peso e lo stato di salute.

Tuttavia, esistono alcune regole generali che possono essere applicate a tutti coloro che vogliono salvaguardare il benessere delle proprie articolazioni, fin da giovani.

Gli ingredienti utili a rafforzare le articolazioni

Sono molti i fattori che determinano lo sviluppo di una patologia articolare. Innanzitutto, la causa principale è l’invecchiamento stesso delle cartilagini. Tuttavia, le cattive abitudini, i traumi e un’alimentazione scorretta possono accelerare questo processo.

Per questo motivo, dobbiamo assicurarci un apporto ottimale di nutrienti essenziali, che possano diminuire il rischio di alterazioni nei processi infiammatori.

Allo stesso modo, la dieta deve contribuire alla protezione delle cartilagini, il cui invecchiamento può causare artrite reumatoide, artrosi o osteoartrite.

Un’alimentazione rivolta a rafforzare le articolazioni ha i seguenti obiettivi:

  • Prima di tutto, mantenere il giusto peso, dal momento che il sovrappeso e l’obesità peggiorano la salute articolare.
  • Migliorare la circolazione, per facilitare la riduzione dell’infiammazione.
  • Allo stesso tempo, diminuire il livello di acidità del corpo con ingredienti alcalini.
  • Assicurare un apporto ottimale di nutrienti, che si riducono a causa dell’artrite.
  • Controllare la ritenzione idrica, limitando il consumo di sodio.

Leggete anche: Come prevenire il dolore alle cartilagini

1. Alimenti proibiti

Salumi

Gli alimenti che contengono quantità abbondanti di purine, acidi urici e grassi saturi devono essere esclusi dalla dieta. Infatti, l’assorbimento di queste sostanze può accelerare il deterioramento delle cartilagini o peggiorare i disturbi alle articolazioni.

Fra gli alimenti proibiti troviamo:

  • Carni rosse, insaccati o carni affumicate
  • Interiora di vitello, pollo o maiale
  • Alimenti pastorizzati
  • Cibi processati
  • Zuccheri raffinati (inclusi dolci, cereali e bevande zuccherate)
  • Caffè e bevande con caffeina
  • Fritture e snack (patatine etc.)
  • Farine raffinate (lieviti e pane)
  • Latticini interi
  • Bevande alcoliche

2. Alimenti che si possono consumare con moderazione

Alcuni alimenti, anche se salutari, devono essere consumati con moderazione, a causa del loro contenuto di ossalati.

Il consumo di queste sostanze, che possono peggiorare l’infiammazione, devono essere evitate al fine di rafforzare le articolazioni.

Vediamo quali sono gli alimenti ricchi di ossalati:

  • Pomodori
  • Melanzane
  • Rape rosse
  • Spinaci
  • Patate
  • Peperoni e peperoncino
  • Pistacchi e noccioline
  • Bieta
  • Cacao in polvere
  • Germe di grano

3. Alimenti raccomandati

Salmone arrosto per rafforzare le articolazioni

Una dieta per rafforzare le articolazioni deve includere ingredienti sani, ipocalorici, che permettano di perdere peso e ridurre le infiammazioni.

Per fortuna, esiste una grande varietà di opzioni per elaborare piatti deliziosi con queste caratteristiche, senza rinunciare a una dieta equilibrata.

Ecco alcuni esempi:

  • Pesci grassi come il salmone, le sardine o il tonno (ricchi di omega 3)
  • Olio d’oliva extra vergine pressato a freddo
  • Semi ed olio di lino
  • Olio di colza
  • Noci, nocciole e semi di girasole
  • Semi di sesamo
  • Quinoa ed amaranto
  • Avocado
  • Verdure fresche (escluse quelle proibite)
  • Frutta ricca di acqua
  • Legumi (lenticchie, ceci, fave)
  • Riso integrale
  • Erbe e spezie

Consigli per un’alimentazione che protegge e rafforza le articolazioni

Per seguire un’alimentazione adatta a rafforzare le articolazioni è sufficiente applicare alcuni consigli basici di nutrizione.

1. Limitare l’uso del sale

Limitare il sale

Gli alimenti ricchi di sodio possono contribuire all’aumento della ritenzione dei liquidi. Per questo motivo, dato che la ritenzione idrica aumenta l’infiammazione, possono in ultima analisi provocare crisi di dolore articolare e stanchezza.

2. Bere molta acqua

Bere acqua a sufficienza durante il giorno può aiutare a proteggere le cartilagini contro il deterioramento prematuro.

Questo tessuto si occupa di coprire le estremità delle ossa, affinché le articolazioni si muovano senza attrito. Per questo, se si danneggia, aumenta l’infiammazione e il dolore.

3. Assumere acidi grassi omega 3

Mangiare pesce azzurro due volte alla settimana aiuta ad ottenere la giusta dose di acidi grassi omega 3.

Infatti, l’assimilazione adeguata previene e combatte l’infiammazione, aumentando la produzione di prostaglandine.

4. Mangiare legumi 3 volte a settimana

Il ruolo dei legumi nell’alimentazione è fondamentale, come fonte di carboidrati complessi e proteine vegetali.

Per questo, mangiare legumi 3 volte a settimana aiuta a mantenere un ottimo equilibrio energetico. Inoltre, aiuta a mantenere una buona salute muscolare ed articolare.

Scoprite anche: Alimenti antinfiammatori da includere nella dieta

5. Fare 5 pasti al giorno

Invece di fare 3 pasti abbondanti, è meglio mangiare 5 volte ma in modo moderato.

Questo permette di mantenere il metabolismo attivo, con un buon ritmo, ed evitare il sovrappeso. Inoltre, fare 5 pasti moderati prolunga il senso di sazietà ed evita la stanchezza eccessiva.

In sintesi, per migliorare l’alimentazione e rafforzare le articolazioni è importante scegliere bene cosa mettere nel proprio piatto!

  • Moskowitz RW, “Role of collagen hydrolysate in bone and joint disease”, Semin Arthritis Rheum. 2000 Oct;30(2):87-99.
  • Koitaya N, Sekiguchi M, Tousen Y, Nishide Y, Morita A, Yamauchi J, Gando Y, Miyachi M, Aoki M, Komatsu M, Watanabe F, Morishita K, Ishimi Y., “Low-dose vitamin K2 (MK-4) supplementation for 12 months improves bone metabolism and prevents forearm bone loss in postmenopausal Japanese women”, J Bone Miner Metab. 2014 Mar;32(2):142-50.
  • Jennings A, MacGregor A, Spector T, Cassidy A, “Amino Acid Intakes Are Associated With Bone Mineral Density and Prevalence of Low Bone Mass in Women: Evidence From Discordant Monozygotic Twins”, J Bone Miner Res. 2016 Feb;31(2):326-35.
  • National Osteoporosis Foundation, Food and Your Bones — Osteoporosis Nutrition Guidelines