L’alloro: un rimedio millenario per combattere l’ansia

· 18 gennaio 2017
Anche se è molto efficace come infuso o per l’aromaterapia, è sempre meglio evitare di consumare direttamente le foglie di alloro, poiché possono essere tossiche

L’alloro è un ottimo condimento che dà sapore ai nostri piatti, ma aiuta anche a calmare la mente e a prendersi cura della salute dell’organismo.

Questa pianta viene usata sin dall’antichità in tutte le culture del Mediterraneo e al giorno d’oggi ha la stessa importanza di allora.

Oltre alle sue proprietà espettoranti più conosciute, l’alloro racchiude nelle sue foglie anche moltissimi altri benefici per la mente e per il corpo.

Si tratta di un condimento molto usato in cucina e, ancora oggi, come in passato, l’alloro è simbolo di trionfo in molte culture.

La classica corona di alloro non è altro che l’espressione di questa pianta ricca di risorse, virtù e benefici ai quali tutti possono avere facile accesso.

Nonostante ciò, bisogna ricordare che l’alloro non può essere ingerito direttamente. Potete usarlo per preparare degli infusi, per i vapori, come condimento per i risotti…

Tuttavia, quando arriva il momento di servire il piatto o la bevanda in questione, bisogna eliminare le foglie d’alloro utilizzate.

Oggi vi spieghiamo uno degli usi dell’alloro più conosciuti: combattere l’ansia.

Le proprietà dell’alloro per combattere l’ansia

infuso-alloro

L’alloro è una pianta medicinale e, nel campo dei rimedi naturali, questa pianta si usa da sempre come un tonico per lo stomaco.

Si tratta di un ottimo digestivo e, inoltre, aiuta a combattere qualsiasi tipo di infiammazione. Favorisce l’assorbimento dei nutrienti e, grazie al suo profumo, stimola l’appetito.

Scoprite anche: 5 piante da mettere in camera da letto per conciliare il sonno

Nonostante ciò, come abbiamo già detto, questa pianta non deve essere né masticata né inghiottita.

È tossica solo se ingerita in grandi quantità ma, come sempre quando si parla di piante medicinali, per ottenere i migliori risultati, è fondamentale consumare le dosi giuste e consigliate.

Vediamo quali sono le caratteristiche tipiche di questa incredibile pianta mediterranea.

Depura l’organismo e regola la respirazione

L’alloro è la pianta dell’equilibrio e del relax

Queste caratteristiche che sembrano quasi “spirituali”, in realtà rappresentano concreti benefici per migliorare la circolazione sanguigna, le funzioni digestive e persino quelle epatiche.

  • Le foglie di alloro aiutano ad ottenere il giusto equilibrio organico nel nostro corpo, il che aiuta a rilassare anche la mente.
  • L’inalazione dei vapori all’alloro, per esempio, da moltissimi anni fa parte dell’aromaterapia per combattere il catarro e anche per eliminare i batteri che invadono le vie respiratorie.

Si prende cura del cuore perché ci aiuta a rilassarci in modo naturale

prendersi-cura-del-proprio-cuore

Quando si soffre d’ansia, il cervello ci prepara alla fuga oppure ad affrontare la minaccia.

Questo sistema di allerta ha anche un grande impatto sul nostro cuore: accelera il ritmo cardiaco e mette persino tutti i muscoli in tensione, producendo un sovraccarico.

  • È normale, per esempio, avvertire quella tipica “pressione” al petto quando si soffre d’ansia. Un modo per combattere questi effetti è usare le foglie d’alloro per preparare un infuso o una sessione di aromaterapia.
  • L’acido caffeico è una sostanza organica presente in questa pianta che aiuta moltissimo a prendersi cura della salute cardiaca. In più, si tratta di un incredibile antiossidante che aiuta a combattere le infiammazioni e che si trova anche in altri ingredienti come il limone o il tè verde.

Riduce lo stress e l’ansia

Le foglie di alloro agiscono come un tranquillante molto efficace. Il linalolo è un olio essenziale presente in questa pianta molto utile per tranquillizzare la mente e ridurre i livelli di cortisolo nel sangue.

Leggete anche: 7 consigli per rilassarsi durante una crisi d’ansia

Di solito l’ormone dello stress reagisce in modo molto efficace a queste terapie naturali, come la fitoterapia e l’aromaterapia.

Nonostante ciò, nel caso in cui i livelli di ansia restino alti e durino per più di un mese, vi consigliamo di consultare un professionista.

Queste terapie sono aiuti complementari e non possono né devono sostituire il trattamento prescritto da un medico.

Come usare l’alloro per combattere l’ansia

alloro

Rimedio n° 1: infuso di alloro e cannella

Ingredienti

  • 1 litro di acqua
  • 2 stecche di cannella
  • 5 foglie di alloro

Procedimento

  • È molto semplice. Basta versare il litro di acqua in una pentola e metterla sul fuoco. Una volta raggiunto il bollore, aggiungete la cannella e le foglie di alloro.
  • Lasciate in infusione per circa 20 minuti e poi spegnete il fuoco e lasciate riposare l’infuso per almeno altri 30 minuti.
  • A questo punto, vi basta filtrare la bevanda per eliminare l’alloro e la cannella. Potete conservare l’infuso in una bottiglia di vetro in modo che duri più a lungo.
  • Bevete a piccoli sorsi, subito prima dei pasti.

Scoprite anche: Banana e cannella per un sonno profondo

Rimedio n° 2: bruciare le foglie di alloro

Di cosa avete bisogno

  • 1 ciotola dentro la quale poter bruciare le foglie di alloro senza correre rischi
  • 3 foglie secche di alloro

Che cosa dovete fare

  • Mettete le tre foglie secche di alloro nella ciotola o nel recipiente che avete scelto.
  • Andate in una stanza tranquilla e accendete le foglie di alloro con l’aiuto di un fiammifero. Fate in modo di essere soli e di non avere nessuno intorno.
  • Sdraiatevi e lasciate che il profumo magico e rilassante dell’alloro vi circondi per qualche minuto.

Quando le foglie di alloro bruciano, si liberano alcune sostanze aromatiche che, se inspirate, aiutano a combattere la fatica e a rilassare il corpo e la mente.

Che ne dite di provare questi rimedi e vedere se per voi funzionano?

Guarda anche