Appendicite: 6 campanelli d’allarme

· 25 marzo 2018
Non riconoscere in tempo i sintomi dell'appendicite può far sì che le complicazioni portino a una peritonite che metta a rischio la vita del paziente

L’appendice è un piccolo organo tubolare che si trova attaccato alla prima parte dell’intestino crasso, proprio nella parte in basso a destra dell’addome. Oggi vediamo i principali sintomi di una appendicite.

All’interno dell’appendice vi sono numerosi follicoli linfatici del sistema immunitario, simili a quelli che si trovano nell’amigdala.

Con il termine appendicite si intende l’infiammazione dell’organo, condizione che interferisce con l’afflusso di sangue e che aumenta la pressione nella zona.

Sebbene durante le sue fasi iniziali questo disturbo non rappresenti un grave pericolo, è fondamentale identificarlo il prima possibile per evitare che l’infezione si propaghi.

Nei casi più gravi, l’appendicite può sfociare in peritonite, una complicazione che mette a rischio la vita del paziente.

Alla luce di ciò, è importante conoscere alcuni sintomi dell’appendicite che possono essere confusi con altre infezioni e che devono indurci a consultare un medico per richiedere un consulto professionale.

Vediamo insieme quali sono i principali campanelli d’allarme.

Appendicite: campanelli d’allarme

1. Infiammazione addominale

Appendicite

L’infiammazione o tensione addominale è caratterizzata da una fastidiosa sensazione di pressione e gonfiore, quasi sempre associata a difficoltà digestive.

  • In questo caso particolare è un sintomo molto comune, poiché si scatena una reazione infiammatoria che, con l’avanzare della malattia, si estende a tutto il sistema digestivo.
  • Bisogna menzionare che il soggetto può soffrire anche di gas intestinali.

Vi consigliamo: 7 elementi da evitare per non soffrire di gonfiore addominale

2. Dolore nella parte inferiore destra dell’addome

Una delle prime manifestazioni dell’appendicite è un dolore addominale acuto nella parte in basso a destra dell’addome, ovvero dove è ubicata l’appendice.

  • Il sintomo aumenta di intensità in modo graduale, e contemporaneamente aumenta l’infiammazione e la pressione nell’appendice a causa dell’ostruzione.
  • Può manifestarsi con dolore a intermittenza, sebbene di solito permanga in modo prolungato, con l’avanzare del disturbo.
  • È comune percepire il dolore in modo più intenso quando si starnutisce o quando si realizza un movimento brusco.
  • Il dolore in alcuni casi si estende fino all’ombelico e fino alla parte bassa della schiena.

3. Nausea e vertigini

Nausea e vomito

Quando nausea e vomito si presentano in modo improvviso, è molto importante considerarli possibili campanelli d’allarme di una appendicite.

Sebbene non sempre questi sintomi indichino questa malattia, è fondamentale tenerne conto, soprattutto se sono accompagnati da altri sintomi.

  • Circa nel 90% dei casi diagnosticati si erano già presentati questi sintomi, proprio dopo aver percepito un forte dolore nella zona inferiore dell’addome.
  • Quando non si interviene in tempo e l’infezione inizia a diffondersi, vomito e vertigini diventano più frequenti.

4. Improvvisa inappetenza

L’inappetenza è una delle conseguenze dell’infiammazione che si produce nel sistema a partire dall’appendice.

Queste reazioni interferiscono sulla corretta digestione e sul rilascio degli ormoni della fame.

  • A causa di ciò, il soggetto tende a soffrire di complicazioni dovute ai deficit nutrizionali.
  • Sebbene inizialmente possa sembrare normale, questo sintomo richiede una valutazione medica opportuna.

5. Febbre

Febbre

L’infiammazione e la pressione di cui soffre l’appendice tendono a manifestarsi con sintomi simili ad altre infezioni gastrointestinali.

Per questo motivo, una persona affetta da appendicite sperimenta spesso episodi di febbre e brividi, accompagnati dal caratteristico dolore addominale.

  • Si tratta di un sintomo che non deve essere trascurato e che, sebbene possa essere tenuto sotto controllo, tende a ricomparire con il peggioramento dell’infiammazione.
  • Sebbene l’aumento della temperatura sia lieve, se accompagnato da altri disturbi digestivi, è importante consultare il medico.

6. Stipsi o diarrea

L’infiammazione dell’appendice causa frequenti episodi di stipsi o di diarrea.

  • Mentre alcune persone sentono il bisogno imminente di evacuare, altre iniziano a farlo meno di frequente e con più difficoltà.
  • In questi casi, entrambi i problemi sono accompagnati da infiammazione addominale e meteorismo.

Quando consultare il medico?

Oltre a riconoscere questi sintomi, è fondamentale consultare quanto prima il medico per ricevere una diagnosi e una terapia adeguata.

Tenete a mente che, sebbene questi sintomi possano essere associati ad altre patologie dell’apparato digerente, la cosa migliore è analizzarli con l’aiuto di un professionista.

Il medico può realizzare un check-up fisico completo, analisi del sangue e altri esami che permettono di diagnosticare la malattia.

Guarda anche