Cibi da evitare per non soffrire di gonfiore addominale

· 20 ottobre 2017
Anche se non ne siamo allergici, vi sono alcuni alimenti che, per via delle loro caratteristiche, possono favorire la formazione di aria nello stomaco e infiammarlo, facendoci apparire gonfi

Come evitare di soffrire di gonfiore addominale? Il gonfiore addominale è un fastidioso sintomo che ci dà l’impressione di pesare più di quanto pesiamo in realtà.

Molti pensano che sia dovuto all’accumulo di grasso in questa zona, ma la verità è che ci sono molti altri fattori che influiscono sulla sua comparsa.

Di fatto, talvolta è accompagnato da disturbi digestivi quali dolore e accumulo di gas, che producono una sensazione di pesantezza.

Il gonfiore addominale viene associato a errate scelte alimentari, poiché molti alimenti provocano reazioni infiammatorie una volta assimilati dall’organismo.

L’aspetto più preoccupante è che, in quanto consumatori, spesso ignoriamo quali sono tali alimenti e, nonostante i loro effetti, continuiamo ad aggiungerli regolarmente alla nostra dieta.

Per questo motivo, vogliamo dedicare il seguente spazio ai 7 alimenti che è meglio evitare per non soffrire di gonfiore addominale. Scopriteli!

Alimenti da evitare per non soffrire di gonfiore addominale

1. Latte e derivati

Il latte e i suoi derivati sono uno dei primi alimenti da evitare per non soffrire di gonfiore addominale

Il latte e altri latticini sono tra le cause principali del gonfiore addominale.

Ciò si deve al loro elevato contenuto di lattosio, uno zucchero naturale che tende a provocare difficoltà digestive impedendo che gli enzimi lavorino in modo corretto.

Il suo cattivo assorbimento causa la produzione eccessiva di gas intestinali, dolore e gonfiore.

Suggerimenti

  • Sostituite il latte vaccino con prodotti vegetali come il latte di mandorle o di avena.
  • Se volete assumere maggiori quantità di calcio, optate per le verdure che contengono tale minerale.

Leggete anche: 6 alimenti per migliorare la digestione 

2. Farine raffinate

Le farine raffinate sono state sottomesse ad un processo che ne riduce la qualità nutrizionale. Perdono, infatti, la loro fibra dietetica, un nutriente che risulta fondamentale per la digestione.

Apportano anche una minore quantità di vitamine e minerali rispetto alle farine integrali e sono altamente infiammatorie a causa del loro contenuto di glutine.

Suggerimenti

  • Limitate al massimo il consumo di farine raffinate, incluso quelle di pane e pizza.
  • Cercate di sostituirle con farine integrali, prive di glutine.

3. Verdure crocifere

Il cavolfiore provoca gonfiore addominale. Se non ne volete più soffrire, eliminatelo dalla dieta

Le verdure crocifere sono ricche di nutrienti essenziali che, in cambio di un numero ridotto di calorie, migliorano numerosi aspetti della salute.

Il problema è che presentano anche un polisaccaride conosciuto come raffinosio che, una volta digerito, fermenta e provoca un’eccessiva produzione di gas intestinali.

Ciò, ovviamente, causa una reazione infiammatoria nell’addome che può essere di difficile trattamento.

Suggerimenti

  • Limitate il consumo di questa varietà di verdure, includendole nella vostra dieta solo una volta alla settimana.
  • Consumatele crude o al vapore.

4. Insaccati

Gli insaccati sembrano sempre freschi e rappresentano una veloce e deliziosa opzione alimentare.

Dietro questo processo, però, si nasconde una grande varietà di composti chimici e grassi nocivi per la salute.

La loro ingestione abituale produce una reazione infiammatoria nell’organismo, compromettendo la salute digestiva e articolare.

Contengono, inoltre, sale in abbondanza che influisce sulla comparsa della ritenzione idrica e dei disturbi metabolici.

Suggerimenti

  • Sostituite gli insaccati con carni magre come pollo o tacchino.
  • Evitate i cibi che li contengono.

Leggete anche: Tipi di sale: qual è il più sano?

5. Fritture

Evitate le fritture se non volete più soffrire di gonfiore addominale

Le fritture sono tra le cause più comuni di gonfiore addominale, non solo perché incrementano l’accumulo di grasso, ma anche perché rallentano la digestione e aumentano i livelli di colesterolo. Ecco cosa potete fare per evitare di soffrire di gonfiore addominale.

Suggerimenti

  • Evitate del tutto le fritture confezionate, come patatine e prodotti simili.
  • Per cucinare, usate oli sani come quello d’oliva o di girasole.

6. Condimenti

I condimenti risaltano il sapore dei cibi e in piccole dosi offrono interessanti benefici alla salute.

Il problema sorge quando vengono consumati in grande quantità, soprattutto se uniamo tra di loro due o più varietà.

Irritano la mucosa gastrica e, producendo una reazione infiammatoria, provocano reflusso e gas intestinali.

Suggerimenti

  • Aggiungete solo piccole quantità di condimenti ai vostri piatti.
  • Evitate di unire troppe spezie insieme.
  • Limitate al massimo l’ingestione di condimenti piccanti come il pepe o il peperoncino.

7. Fagioli

I fagioli sono uno di quei cibi da evitare per non soffrire di gonfiore addominale

Non possiamo negare che i fagioli siano deliziosi e quasi insostituibili nella dieta. Si tratta, infatti, di un’importante fonte di proteine vegetali, antiossidanti, vitamine e minerali.

Nonostante ciò, possono provocare gonfiore addominale, poiché causano difficoltà digestive per via del loro elevato contenuto di polisaccaridi.

Suggerimenti

Consumateli solo occasionalmente e in porzioni moderate. Cucinateli bene, così da evitare indesiderate reazioni digestive.

Includete spesso questi alimenti nella vostra dieta? Se è così, forse è proprio questo il motivo per cui non riuscite ad avere la pancia piatta. Limitatene il consumo e optate per altri alimenti più leggeri. Solo così smetterete di soffrire di gonfiore addominale!

Guarda anche