Salute del fegato: 6 alimenti che possono danneggiarla

6 Settembre 2020
Sebbene le proteine siano fondamentali per la crescita dei muscoli, un loro eccesso può danneggiare la salute del fegato.

Il fegato è un organo estremamente importante per la vita e la salute dell’essere umano. Svolge diverse funzioni quali filtrare le tossine del sangue, sintetizzare le proteine e immagazzinare molti dei nutrienti di cui l’organismo necessita.

Come riporta il sito dell’Ospedale Humanitas di Milano: “il fegato è una ghiandola fondamentale per il metabolismo umano, la più grande del nostro corpo”.

Quando si conduce uno stile di vita sano, tale organo funziona correttamente. Tuttavia, quando avviene il contrario, l’organo può subire alterazioni e, nel tempo, sviluppare diverse malattie.

In tal senso, non bisogna dimenticare che le cattive abitudini alimentari influiscono notevolmente sulla salute del fegato. Consumare troppi zuccheri e grassi saturi può risultare alquanto dannoso.

Nelle prossime righe vi parliamo di 6 alimenti che possono danneggiarlo, affinché iniziate da subito a evitarli.

1. Fast food, cibi spazzatura o preconfezionati

Cibo spazzatura
I cibi da fast food non sono affatto sani, in quanto contengono alte dosi di sale e di additivi chimici utilizzati per renderli più appetibili.

Sebbene i cibi spazzatura e simili, risultino decisamente irresistibili e possano apparire come una veloce alternativa per un pasto, quando non abbiamo tempo di cucinare; in realtà sono una pessima scelta dal punto di vista nutrizionale.

È dimostrato che il cibo spazzatura è dannoso per la salute del fegato.

Quando una persona non riesce a moderarne il consumo, aumenta le possibilità di soffrire di malattie come il fegato grasso, una condizione associata al sovrappeso e all’obesità, che causa gravi problemi digestivi.

Leggere anche: Mio figlio è in sovrappeso: cosa posso fare?

2. Le fritture nuocciono alla salute del fegato

Analogamente si è dimostrato che i cibi fritti sono dannosi, oltre che per la salute del fegato, anche per quella dell’intero organismo. Pertanto, gli esperti della salute consigliano di ridurre al minimo (o di eliminare del tutto) il consumo di fritti e di snack di questo tipo.

La maggior parte di questi alimenti contiene oli di scarsa qualità, fonti di grassi dannosi per l’organismo.

I grassi saturi e i vari composti prodotti dalle alte temperature sovraccaricano il fegato.

3. Alimenti ricchi di grassi saturi

Bacon

Sebbene l’organismo necessiti di piccole quantità di grassi per funzionare in maniera ottimale, ciò non vuol dire che tutti i tipi di grassi siano sani.

Gli esperti della nutrizione affermano che è necessario consumare i seguenti alimenti in dosi minime e sporadicamente:

  • Maionese.
  • Salumi.
  • Pelle del pollo.
  • Burro.
  • Panna.
  • Lardo.
  • Condimenti cremosi.

4. Alimenti ricchi di proteine

Attenzione! È vero che bisogna consumare diverse fonti proteiche, ma in quantità moderate. Questi nutrienti sono essenziali per la formazione della massa muscolare e del metabolismo, ma il loro eccesso risulta controproducente.

Le diete che non ne prevedono l’uso moderato finiscono per causare problemi al fegato.

5. Zuccheri, nemici della salute del fegato

Zuccheri nemici della salute del fegato

Il consumo eccessivo di zuccheri è la potenziale causa alcune di malattie croniche come il diabete, diverse patologie cardiovascolari e obesità.

Alcune persone pensano allo zucchero solo come alla polvere bianca utilizzata per preparare ricette e dolcificare il caffè. Tuttavia, non bisogna dimenticare che è presente anche nelle bevande, nei dolci e nei dessert industriali.

A livello epatico questo alimento favorisce lo sviluppo del fegato grasso

Leggete anche: 6 trattamenti naturali per curare il fegato grasso

6. Bevande alcoliche, nocive per la salute del fegato

Il consumo eccessivo di bevande alcoliche aumenta il rischio di sviluppare gravi disturbi di salute come il cancro, il fegato grasso e la cirrosi.

L’alcol può raggiungere ogni cellula del corpo attraverso il flusso sanguigno e causarne il deterioramento.

Il fegato produce un enzima conosciuto come deidrogenasi, la cui funzione è quella di metabolizzare l’alcol. Tuttavia, una quantità eccessiva di alcol interferisce nella produzione dell’enzima in questione, riducendone la digeribilità.

Ciò, a sua volta, pregiudica la struttura cellulare epatica e ne riduce la capacità di scioglimento dei grassi accumulati.

Prendetevi cura della vostra salute epatica adottando abitudini sane

Per un fegato sano e forte, moderate il consumo degli alimenti citati in questo articolo.

Non dimenticate di consultare il medico se soffrite di una patologia epatica. Oltre a seguire questi suggerimenti, il medico potrà prescrivervi il trattamento farmacologico più adatto al vostro caso.

  • Angulo, P. (2004). Enfermedad grasa del hígado y esteatohepatitis no alcohólica. Revista de Gastroenterología de México., 69 Suppl 3, 140–148. Disponible en: http://www.worldgastroenterology.org/UserFiles/file/guidelines/nafld-nash-spanish-2013.pdf
  • Martín-Domínguez Verónica, González-Casas Rosario, Mendoza-Jiménez-Ridruejo Jorge, García-Buey Luisa, Moreno-Otero Ricardo. Pathogenesis, diagnosis and treatment of non-alcoholic fatty liver disease. Rev. esp. enferm. dig.  [Internet]. 2013  Ago [citado  2018  Oct  30] ;  105( 7 ): 409-420. Disponible en: http://scielo.isciii.es/scielo.php?script=sci_arttext&pid=S1130-01082013000700006&lng=es.  http://dx.doi.org/10.4321/S1130-01082013000700006.
  • Sánchez Hernández E., Fernández Seara J.. Hepatopatía alcohólica. Rev. esp. enferm. dig.  [Internet]. 2005  Jul [citado  2018  Oct  30] ;  97( 7 ): 530-530. Disponible en: http://scielo.isciii.es/scielo.php?script=sci_arttext&pid=S1130-01082005000700009&lng=es.