Balconcini: come arredarli e sfruttarli al meglio

I balconcini hanno una miriade di usi. Le nuove tendenze in materia di decorazione si adattano perfettamente a questi spazi, indipendentemente dalle loro dimensioni. Create un angolo armonioso, pieno di vita e utile!
Balconcini: come arredarli e sfruttarli al meglio

Ultimo aggiornamento: 27 maggio, 2022

Se quelli grandi hanno un bel potenziale, i balconcini non sono da meno. La mancanza di spazio non deve essere un limite, l’importante è sfruttarli bene.

Se il vostro balcone è mini, non scoraggiatevi! Liberando la creatività potrete organizzare uno spazio ordinato, inedito, originale e molto piacevole.

Arredo dei balconcini: errori comuni

Prima di passare ai consigli, vediamo innanzitutto cosa evitare quando si arredano i balconcini.

Decorare e arredare senza pulire e ridipingere

Questa dimenticanza è un classico. Il primo passo nella decorazione è la pittura. Ispezionate le pareti, le ringhiere, le porte e i mobili che devono essere eventualmente dipinti per farli tornare come nuovi.

Dedicatevi poi alla pulizia. Tirate fuori tutto dal balcone, scartate ciò che non vi serve e fate una pulizia profonda per togliere lo sporco. Iniziate da zero!

Saturare lo spazio

Questo errore è uno dei più frequenti nel mondo della decorazione: ingombrare lo spazio con l’una e l’altra cosa. Ricordate: meno è di più.

Se il balcone è saturo, sarà scomodo. La semplicità lo renderà un angolo ideale.

Scegliere materiali che non resistono alle intemperie

Qualcosa di imprescindibile è l’acquisto di materiali resistenti alle intemperie. Non è un segreto che i balconi ricevano sole, pioggia, vento e umidità.

I tessuti dei cuscini o dei tappeti, i mobili e gli ornamenti devono essere di qualità.

Suggerimenti per decorare correttamente i balconcini

1. Inserite delle piante

Immaginare un balcone senza piante è impossibile. Anche se l’area è molto piccola, è sempre importante che abbia un tocco naturale e fresco.

Naturalmente, dovreste scegliere specie adatte alle condizioni esterne. Scartate quelle che diventano troppo grandi. Invece, optate per esemplari come cactus, petunie, begonie, aglio selvatico e felci.

Se vi piacciono i rampicanti, in poco tempo conquisteranno lo spazio. Man mano che crescono, il muro prenderà vita.

Le piante grasse a cuore e l’edera sono buone alternative. Ciò che conta di più è effettuare la selezione prestando attenzione all’ombra, al sole e alle cure che meritano.

Un trucco sempre valido è applicare una fioriera verticale a parete, utilizzare una struttura alta che abbia diversi contenitori, qualche mensola, appendere una fioriera sospesa delle dimensioni che preferite oppure sistemare una piccola serra in metallo o in legno.

Orto verticale su balcone.
I giardini verticali consentono di sfruttare lo spazio e aggiungere verde al balconcino.

2. Posti a sedere

Uno degli obiettivi a cui dovete dare priorità nel vostro progetto è il comfort, che consiste nel rendere tutte le aree abitabili o funzionali. Un modo per garantire un piacevole soggiorno è prevedere una o più sedute, sgabelli, cuscini, pouf e panchette personalizzate.

I principali vantaggi di questo tipo di arredo sono la versatilità e la capacità di adattarsi perfettamente allo spazio a disposizione. Ad esempio, potete sistemare un piccolo divano con un paio di cassetti nella parte inferiore.

3. I mobili da giardino funzionali per i balconcini

Un’altra risorsa che potrebbe tornare utile sono i mobili da giardino: un tavolino, una sedia sospesa, una panca a L, uno sgabello o una poltrona. Ricordate di analizzare l’ampiezza disponibile in modo che tutto si adatti. Il segreto sta nell’acquistare mobili per balconi piccoli, leggeri e facili da spostare; compresa la piegatura.

4. Gli accessori

Senza dubbio, i dettagli fanno la differenza. Gli esperti consigliano candele, vasi, arazzi, cesti, ancore marinare e immagini con messaggi decorativi. Tra le migliori tendenze ci sono le fibre naturali.

Oltre a questo, vale la pena menzionare gli ombrelloni e le tende da sole, molto utili per proteggersi dal sole durante la stagione estiva e primaverile e garantirsi un po’ più di privacy. Prima di acquistarli, misurate l’area per una migliore precisione.

5. Rivestite una parete con il legno

Per un aspetto più intimo e rustico, potete rivestire una delle pareti con il legno, preferibilmente quella sul retro. Può essere naturale, mogano o nero.

La cosa migliore è che potete abbinare una panchina dipinta dello stesso colore. Tenete presente che, se si tratta di un modello a baule, potrete riporre attrezzi e altri oggetti decorativi.

6. Usate la ringhiera

Spesso la ringhiera è solo una ringhiera. Tuttavia, provate ad appendere fioriere da balcone e tavoli pieghevoli progettati per risparmiare spazio per mangiare o prendere un tè.

7. Mirate alla privacy

Se c’è una cosa che manca alla maggior parte dei balconi, è la privacy. Una soluzione pratica è ricorrere a tende trasparenti o a una falsa recinzione di bambù. In questo modo conservate l’illuminazione, ma tenete a bada gli sguardi indiscreti, che ne dite?

Oppure si può chiudere il balcone, il che implica investire una maggiore quantità di denaro nella riprogettazione. In questo caso, è fondamentale tenere conto di diversi aspetti:

  • A che piano è l’appartamento.
  • I vicini di casa.
  • La presenza di bambini in casa o che vengono a trovarvi.

8. Trasformare il pavimento

Se avete un buon budget per decorare il balcone, un’ottima scelta sono le piastrelle di legno. Sistemarle è molto semplice, attraverso il sistema a clic.

L’aspetto, insomma, diverrà simile ad un terrazzo. C’è anche chi riserva un pezzo del balcone -o tutto- per sistemare un tappeto di erba artificiale, con sassi bianchi intorno. Un effetto estetico bellissimo.

Soprattutto, è utile in qualsiasi stagione. In estate trattiene il calore, mentre in inverno non assorbe tanta umidità.

9. Riutilizzare i vecchi oggetti

Quella cassetta che state per buttare può servire da tavolo, ci avete pensato? È tempo di attivare il vostro lato “sostenibile”. Fate un inventario dei pezzi che non usate più o che avevate programmato di smaltire e selezionatene alcuni per il balcone.

Potrebbe interessarvi anche: Coltivare piante sul balcone: 10 consigli

10. Illuminate in modo speciale

I balconi non si vivono solo di giorno. Tenete presente che una corretta illuminazione è essenziale per godersi una serata speciale in estate.

Non si tratta di installare luci troppo brillanti, piuttosto di trovare l’equilibrio che si adatti allo stile del vostro spazio.

Sistemate le luci in un luogo adatto, in modo che non si bagnino sotto la pioggia e non disturbino la vista degli ospiti. Provate le ghirlande di lampadine bianche o colorate: appendetele al muro, al soffitto o alla ringhiera.

Balcone arredato.
La scelta dei mobili per un balcone deve essere fatta con accortezza, in modo da non sovraccaricarlo.

Idee per mettere a frutto i balconcini

Chi non desidera un balcone da sogno? Un angolo che non solo sia bello ed estetico, ma anche l’ambiente perfetto da condividere con amici e familiari.

Ecco alcune idee:

  • Applicate uno stendibiancheria pieghevole in modo da poterlo rimuovere ed evitare che rovini la vista. Quelli che sporgono dalla ringhiera possono essere utili.
  • Procuratevi un armadietto o un baule per riporre gli oggetti che non entrano nell’appartamento.
  • Riservate un angolo ai vostri animali domestici, se ne avete. Nel caso dei cani, una cuccia o un materasso per il riposo. Mentre, per i gatti, saranno utili la lettiera e il tiragraffi.
  • Mettete via le sedie pieghevoli e stendete un tappetino per yoga, pilates o qualsiasi attività fisica.
  • Organizzate serate con i vostri cari. Dare vita ai luoghi significa condividere, non credete?

Balconcini come forma di espressione

Anche un mini-balcone è parte della casa. Sta a voi esaltarne la bellezza, sfruttando lo spazio e rendendolo un rifugio dove tutti vogliono stare.

Insomma, che sia romantico, conservatore, classico, minimalista, giapponese, rustico o qualunque cosa vogliate, approfittatene e fatelo diventare la vostra forma di espressione.

Potrebbe interessarti ...
Spazi esterni: come aggiungere un tocco di stile
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Spazi esterni: come aggiungere un tocco di stile

Gli spazi esterni di una casa danno un tocco finale. In questo articolo vi daremo alcuni consigli per rendere più attraenti i vostri spazi esterni.



  • Galloso M. El balcón: aprendiendo a leer la imagen. Rev Rec y Soc. 2019; 13 (2): 225-239.
  • Morant R, Martín A. El lenguaje de los balcones. Signa: Rev de la Asoc Esp de Sem. 2013; 22.
  • Roselló T. Tendencias 13/14: diseño en el sector mobiliario para exteriores. España: Universidad Politécnica de Valencia; 2015.