Calmare l’indigestione con 4 piante medicinali

19 Luglio 2019
Capita a tutti, almeno una volta nella vita, di cercare un rimedio per calmare l'indigestione in modo naturale. Scoprite quali sono le migliori piante medicinali a tale scopo.

A tutti noi sarà capitato di cercare un rimedio per calmare l’indigestione in modo naturale. Forse perché abbiamo esagerato a un banchetto oppure perché qualcosa ci ha fatto male, o ancora perché il nostro apparato digerente è debilitato.

In questo articolo vogliamo condividere con voi le migliori piante medicinali per calmare l’indigestione in modo naturale, così come alcuni consigli semplici ed efficaci. In tal modo, sarà possibile calmare i disturbi digestivi con infusi o estratti di origine vegetale.

Come calmare l’indigestione in modo naturale

1. Zenzero

Lo zenzero è un alimento medicinale che dovremmo consumare tutti i giorni, proprio per le sue proprietà benefiche. Sebbene sia un potente diuretico e presenti proprietà depurative, in questo caso vogliamo concentrarci sulla sua capacità di calmare l’indigestione.

Il consumo di zenzero, sia fresco che essiccato, è efficace per ridurre disturbi quali flatulenza, dolore addominale, nausea o diarrea, oltre a essere un’ottima opzione in caso di ulcera gastrica. Possiamo assumerlo sotto forma di infuso o di succo, oppure aggiungerlo agli alimenti per migliorare la digestione ed esaltare il sapore della ricetta.

2. Tè verde

Infuso al tè verde
Il suo contenuto di catechine apporta diverse proprietà, perché è efficace per ridurre i disturbi causati dai gas intestinali.

Parliamo di una pianta antica, molto rinomata ovunque nel mondo. Si tratta del tè verde, una bevanda antiossidante, anticancerogena e antinfiammatoria grazie al suo contenuto di catechine.

Il tè verde è una pianta medicinale che favorisce una buona digestione, visto che combatte i gas e riduce la pesantezza. Il suo consumo regolare aiuta anche a prevenire le carie dentali e abbassa i livelli di zucchero e di colesterolo nel sangue.

Dobbiamo tuttavia considerare il suo contenuto di caffeina, motivo per il quale risulta essere un infuso eccitante. Può impedire l’assorbimento di ferro, per cui si consiglia di berlo lontano dai pasti.

Leggete anche: 10 incredibili benefici del tè verde

3. Menta

La menta è un infuso spesso utilizzato per calmare l’indigestione. In effetti, molte persone la consumano dopo i pasti, spesso in abbinamento alla menta poleggio. Gli studiosi hanno dimostrato le proprietà rilassanti che esercita sul tratto gastrointestinale.

Questa pianta, oltre a poter essere consumata sotto forma di infuso, ci offre anche il suo olio essenziale come rimedio a uso topico e orale. Tuttavia, nella sua forma pura è molto irritante e deve sempre essere applicata con cautela, diluita nel modo giusto e nelle dosi consigliate. Inoltre, potrebbe non offrire alcun beneficio alle persone che soffrono di reflusso gastroesofageo.

4. Cannella

Stecche di cannella
Basta aggiungere un po’ di cannella ai nostri piatti per poter godere tutti i giorni dei benefici che apporta a diverse parti dell’organismo.

Infine, c’è la cannella: un’altra pianta medicinale impiegata sin dall’antichità come rimedio per molti disturbi. Tra questi, aiuta calma l’infiammazione, combatte i radicali liberi, abbassa i livelli di zucchero nel sangue e stimola il nostro organismo in modo naturale.

Per quanto riguarda l’apparato digerente, la cannella aiuta a calmare l’indigestione e i disturbi causati dalle ulcere gastriche. Inoltre, favorisce la funzionalità epatica e previene i parassiti intestinali o l’Helicobacter pylori, così diffuso al giorno d’oggi.

A livello medicinale e digestivo, consigliamo di optare per la varietà di cannella di Ceylon. Possiamo berla sotto forma di infuso o di estratto, oppure aggiungerla ai nostri piatti quotidiani. Viene aggiunta spesso a qualunque tipo di dolci e dessert, ma è anche una spezia ottima per i nostri stufati, per carni, salse, soffritti e così via.

Leggete anche: Infuso alla cannella: ecco tutti i benefici per la salute

Consigli per calmare l’indigestione

Oltre a consumare queste piante medicinali regolarmente per placare l’indigestione, possiamo anche seguire i seguenti consigli se soffriamo spesso di disturbi digestivi:

  • Masticare bene gli alimenti e cercare di mangiare in un ambiente rilassato e senza fretta.
  • Non mescolare troppi alimenti diversi nello stesso pasto.
  • Evitare il dolce a fine pasto e lasciare i cibi zuccherati per la colazione o la merenda.
  • Se i disturbi persistono e sono sempre più intensi, dobbiamo rivolgerci al medico per escludere possibili intolleranze alimentari.

Adesso conoscete alcune piante medicinali che possono favorire la digestione e prevenire alcuni disturbi comuni in modo naturale. Questi consigli finali possono essere molto utili, soprattutto se soffriamo spesso di acidità, pesantezza, gas intestinali o flatulenza, mal di stomaco e così via.

  • Koo, M. W. L., & Cho, C. H. (2004). Pharmacological effects of green tea on the gastrointestinal system. European Journal of Pharmacology. https://doi.org/10.1016/j.ejphar.2004.07.023
  • McKay, D. L., & Blumberg, J. B. (2006). A review of the bioactivity and potential health benefits of peppermint tea (Mentha piperita L.). Phytotherapy Research. https://doi.org/10.1002/ptr.1936
  • Kundu, S., Ghosh, R., Choudhary, P., & Prakash, A. (2014). Health benefits of various Indian culinary herbs and comparative statistical analysis for organoleptic properties of Indian teas by using analysis of variance (ANOVA). International Journal of Pharmacy and Pharmaceutical Sciences.