Casa più organizzata e ordinata: 7 consigli

· 29 dicembre 2017
Anche se a volte ci sentiamo a nostro agio nel disordine, essere più organizzati è un vantaggio anche dal punto di vista psicologico, perché trasmette calma e ci permette di pensare meglio

Il disordine è molto più che un mucchio di cose accatastate in un angolo. Si tratta di una filosofia di vita, da cui molte volte possono derivare confusione e stress. Per questo motivo oggi vi diamo alcuni consigli su come avere una casa più organizzata. Naturalmente potete applicarli a qualsiasi ambiente, ad esempio in ufficio.

Il disordine è un abitudine

Per qualcuno il disordine è un vantaggio perché significa ore di lavoro risparmiato. C’è anche chi, nella disorganizzazione, riesce a trovare tutto più facilmente.

Tuttavia, per avere una casa più organizzata, per vivere meglio con la propria famiglia ed essere più efficienti, la cosa migliore è riporre gli oggetti al proprio posto.

La nostra mente ha bisogno di ordine per poter pensare meglio. Con un tavolo o una scrivania colmi di carta, libri e cartelle è più facile perdere la concentrazione o non prestare la dovuta attenzione a quello che si sta facendo.

Essere organizzati a casa o in ufficio presenta molti vantaggi. Si tratta, alla fine, di cambiare le nostre abitudini, il nostro atteggiamento che richiede sforzo e tempo, ma che non èprivo di ricompense.

Cosa c’è di più piacevole che rientrare in casa e trovare tutto in ordine, avere ospiti e non dover stipare oggetti dentro l’armadio, o ancora, rilassarsi sul divano senza che i nostri occhi si debbano posare su decine di oggetti impilati o dimenticati in un angolo?

L’ordine richiede tempo, è innegabile. Una volta acquisita questa abitudine, però, riusciremo a essere più organizzati in qualunque contesto. E, inoltre, liberarci dalla tensione e sentirci meno stressati.

Consigli per una casa più organizzata

Il prossimo fine settimana, dedicate due ore del vostro tempo per mettere in ordine la casa. Apparirà come nuova. Dovrete ovviamente coltivare questa abitudine nel tempo, ma quando vedrete la differenza, non vi peserà quel piccolo sforzo che serve per mantenere tutto in ordine.

1. Cominciate da una stanza

Donna mette in ordine i giocattoli

Per una casa più organizzata, non potete pensare di riordinare tutti gli ambienti in una sola giornata.

Cominciate da una stanza, ad esempio il salotto. È in genere il primo spazio che vediamo entrando in casa (oppure la cucina, a seconda della disposizione delle camere).

  • Iniziate a raccogliere gli oggetti che sono fuori dal loro contesto e riponeteli al proprio posto.
  • Limitatevi a riportare le cose che provengono da altri ambienti nella stanza giusta. Ve ne occuperete quando metterete in ordine lo spazio successivo.

2. Un posto per ogni cosa

La cucina dovrebbe ospitare solo utensili e cibo; la libreria, invece, libri e riviste; l’armadio, abiti e scarpe. Stabilire un posto specifico per ogni oggetto vi aiuterà a ritrovarlo molto più facilmente.

Se cercate la giacca, è meglio trovarla sull’attaccapanni, non sul sofà! Questo ci permette di risparmiare abbastanza tempo quando siamo di fretta e non troviamo quello che ci serve.

3. Una strategia per ogni ambiente

Disordine in ufficio

Studiate un piano d’azione per ogni ambiente. Ad esempio, portate subito i panni sporchi nel cestone e caricate la lavatrice; sistemate subito la biancheria pulita o stirata nell’armadio; organizzate la raccolta differenziata; riordinate gli scaffali e il letto, etc.

Seguire un ordine per ogni stanza, infatti, facilita il lavoro. Non dimenticate che essere organizzati richiede una certa strategia. In questo modo, non passerete tutti i fine settimana a mettere in ordine.

4. Gettate quello che non serve più

Sicuramente avrete anche voi diversi oggetti in casa che non servono più, perché sono diventati troppo vecchi oppure perché, per un motivo o l’altro, hanno smesso di esservi utili.

È arrivato il momento di buttarli, di farli riparare oppure di regalarli.

Accumulare oggetti inutili è il primo nemico di una casa organizzata; tutto quello che non usiamo, infatti, non ha più un luogo specifico in cui essere riposto e finisce su una sedia, in un angolo, per terra.

Leggete anche: 5 cose da eliminare dalla vostra casa

5. Pulite non appena sporcate

Stanza da letto in disordine

Una delle regole per una casa più ordinata dovrebbe essere: “riporta al loro posto gli oggetti che usi, lava quello che sporchi”. Questa regola vale per tutti i membri della famiglia.

Quando la casa è pulita e ordinata, mantenerla in questo stato ideale può essere difficile. Si tratta, semplicemente, di cambiare le nostre abitudini. Diventerà più facile se diventiamo consapevoli dei benefici che si ottengono dall’organizzazione.

6. Usate contenitori o schedari

Molte volte in casa abbiamo oggetti che non vogliamo gettare o donare, perché hanno un valore sentimentale oppure perché potrebbero tornare utili un giorno.

Un buon modo per evitare che ci intralcino è riporli in un contenitore, una scatola decorata o uno scatolone.

Non dimenticate di applicarvi un’etichetta: vi aiuterà a ricordare cosa contiene. Potete, a questo punto, sistemarla sotto il letto, sull’armadio, in garage o sopra uno scaffale.

7. Comprate dei mobili

Coppia sistema un divano nuovo

Forse il disordine è dovuto al fatto che non avete abbastanza mobili in cui sistemare gli oggetti.

Questo non significa che dovete riempire la casa di mobili o che nuovi ripiani siano la giustificazione perfetta per comprare oggetti inutili. In molti casi, però, una libreria o una scarpiera risolvono la situazione, evitandoci di accatastare o di lasciare tutto in bella vista.

Guarda anche