7 rimedi naturali contro la tensione nervosa

Affinché l'ansia e la tensione nervosa non interferiscano con il vostro riposo, conviene bere uno di questi infusi prima di andare a dormire. Potete berli anche nell'arco della giornata

Il lavoro, i problemi economici, i doveri… Tutto questo causa forte stress. Sono sempre di più le persone in cerca di rimedi naturali per tenere sotto controllo la tensione nervosa e combatterne i sintomi principali.

In questo articolo, dunque, vi parleremo dei rimedi più efficaci contro l’ansia.

Tensione nervosa: quando? Perché?

Di questi tempi è molto frequente che le persone siano ansiose e nervose. Non è certo una cosa positiva, infatti queste condizioni possono avere conseguenze anche piuttosto serie.

Abbiamo tutti dei problemi, anche di diversa natura. Tuttavia, alcuni ne risentono più di altri. I sintomi più comuni della tensione nervosa sono:

  • Insonnia, difficoltà a conciliare il sonno.
  • Aumento della pressione arteriosa, tachicardia e palpitazioni.
  • Tensione, irritabilità e malumore.
  • Incapacità di concentrazione, di prendere decisioni o di stare tranquilli.
  • Sensazione di formicolio alle estremità, respiro corto, nausea e tremori.

La tensione nervosa è più frequente in determinate fasi della vita.

Si manifesta come reazione ad un presunto pericolo. Ci mette in allarme, in attesa di una situazione avversa ed è per questo che non riusciamo a riposare e il cuore batte fortissimo.

In situazioni di vita quotidiana, come, ad esempio, un colloquio di lavoro, un esame, il giorno del proprio matrimonio o un trasferimento, è normale sentirsi ansiosi o nervosi.

Tuttavia, quando la pressione e i problemi ci sopraffanno, possiamo manifestare una grave tensione nervosa.

Volete saperne di più? Leggete anche: 5 strategie per canalizzare e ridurre l’ansia in 15 giorni

Rimedi naturali per ridurre la tensione nervosa

Respirare profondamente, riposare al pomeriggio o meditare sono ottime opzioni per calmarsi e rilassarsi.

Ci sono, però, anche alcuni rimedi naturali dai molteplici benefici:

1. Infuso di melissa

È molto efficace per trattare l’ansia e la tensione dopo una giornata difficile. Vi consigliamo di berlo la sera prima di andare a dormire.

Ingredienti

  • 1 tazza di acqua (250 ml)
  • 1 cucchiaio di melissa (10 g)

Preparazione

  • Riscaldate l’acqua fino ad ebollizione.
  • Togliete la casseruola dal fuoco e aggiungete la melissa.
  • Lasciate in infusione per qualche minuto, filtrate l’infuso e bevetelo (a piacere potete dolcificare con il miele).

2. Infuso di achillea millefoglie e biancospino

L’achillea e il biancospino sono rimedi rilassanti naturali e facilmente reperibili in qualsiasi erboristeria. Rilassano il sistema nervoso e combattono l’insonnia.

Ingredienti

  • 1 tazza di acqua (250 ml)
  • 1 cucchiaio di achillea millefoglie (10 g)
  • 1 cucchiaio di fiori di biancospino (10 g)

Preparazione

  • Fate bollire l’acqua per 3 minuti.
  • Togliete dal fuoco e aggiungete i due ingredienti.
  • Coprite la casseruola e lasciate in infusione per 10 minuti.
  • Filtrate l’infuso e bevetelo. A piacere dolcificate con del miele.
  • Bevete questo infuso due volte al giorno per un mese.

3. Infuso di luppolo

Questo rimedio naturale è efficace per chi è ansioso e viene colto da improvvisi attacchi di fame. L’ideale è berne 3 tazze al giorno, non appena si manifestano i sintomi.

Ingredienti

  • ½ tazza di acqua (125 ml)
  • 1 cucchiaino di fiori di luppolo (5 g)

Preparazione

  • Fate bollire l’acqua e togliete la casseruola dal fuoco dopo 5 minuti.
  • Aggiungete i fiori di luppolo e lasciate cuocere per 3 minuti.
  • Poi, spegnete il fuoco e lasciate riposare per 5 minuti.
  • Filtrate l’infuso e bevetelo il più caldo possibile.

4. Frullato caldo di mele

Questo frullato apporta tutti i benefici della mela ed ha proprietà rilassanti se bevuto caldo.

Ingredienti

  • 2 mele
  • ½ tazza di acqua (125 ml)
  • 1 pizzico di sale

Preparazione

  • Lavate e sbucciate le mele.
  • Tagliatele a pezzetti e mettetele nel frullatore con dell’acqua.
  • Frullate il tutto e trasferite il frullato in una casseruola.
  • Fate bollire per 5 minuti e aggiungete il sale.
  • Mescolate per bene e bevetelo prima che si raffreddi.

5. Infuso di valeriana

La valeriana è una delle piante più famose contro la tensione nervosa. La radice di questa pianta ha proprietà rilassanti se consumata prima di andare a dormire, quindi è perfetta per combattere l’insonnia o gli incubi.

Ingredienti

  • 1 tazza di acqua (250 ml)
  • 1 cucchiaio di radice di valeriana (10 g)

Preparazione

  • Mettete l’acqua e la radice di valeriana in una casseruola.
  • Riscaldate fino ad ebollizione. Lasciate cuocere per 5 minuti.
  • Togliete dal fuoco e lasciate riposare per 5 minuti.
  • Filtrate l’infuso, dolcificate a piacere e bevete a piccoli sorsi.

Vi invitiamo a leggere anche: 9 modi per rilassarsi prima di dormire

6. Infuso di lattuga

La lattuga ha molteplici proprietà rilassanti. Ad esempio, aiuta i più piccoli che fanno fatica a dormire.

L’infuso di lattuga è utile per chi ha disturbi del sonno o soffre di nervosismo.

Ingredienti

  • ½ cespo di lattuga
  • 4 tazze di acqua (1 litro)

Preparazione

  • Lavate bene le foglie di lattuga e mettetele in una casseruola grande.
  • Aggiungete l’acqua e riscaldate fino ad ebollizione.
  • Lasciate cuocere per 10 minuti, togliete la casseruola dal fuoco e fate raffreddare l’infuso.
  • Filtrate l’infuso e bevetene fino a 2 tazze al giorno (1 la sera).

7. Infuso di erbe rilassanti

Se siete molto ansiosi e nervosi, preparate questo infuso che unisce le principali erbe rilassanti.

Vi consigliamo di berlo dopo i pasti principali.

Ingredienti

  • 2 cucchiai di lavanda (20 g)
  • 2 cucchiai di tiglio (20 g)
  • 2 cucchiaio di erba gatta (20 g)
  • 2 cucchiai di melissa (20 g)
  • 4 tazze di acqua (1 litro)

Preparazione

  • In un recipiente mescolate tutti gli ingredienti.
  • Utilizzatene 4 cucchiai (il resto lo potete conservare per un altro giorno). In una casseruola mescolate le erbe con l’acqua.
  • Fate riscaldare l’acqua e, una volta raggiunto il bollore, lasciate cuocere per 10 minuti.
  • Filtrate l’infuso con un colino e bevetene una tazza quando è ancora ben caldo.
  • Con queste dosi, potete preparare 4 tazze di infuso, quindi l’avrete pronto per due giorni, basta conservarlo in frigorifero.
Guarda anche