Come alimentare la forza di volontà

La forza di volontà è accettare il cambiamento e adattarsi alla novità. Sviluppare questa attitudine è possibile, basta stabilire un traguardo da raggiungere e sfruttare le possibilità che la vita ci offre in modo da sostenere l'autodisciplina

A volte le sfide che ci troviamo ad affrontare sembrano impossibili, per questo abbiamo un visione pessimista e gettiamo la spugna prima ancora di cominciare.

La paura è una reazione naturale e non c’è modo di eliminarla, ma una cosa possiamo farla: controllare il nervosismo. Non è un’impresa facile per nessuno, ma questo non significa che sia impossibile.

È in questi momenti che la forza di volontà, conosciuta anche come autodisciplina, gioca un ruolo molto importante. Alcuni passaggi da seguire per alimentare la forza di volontà sono:

1. Pensare ed agire

Ragazza con punto di domanda luminoso

“Il controllo è potere” è una famosa frase tratta dal film Schlinder’s list diretto da Steven Spielberg che ben riassume quanto detto fino ad ora.

Per realizzare ciò che sembra impossibile c’è bisogno di tanta forza di volontà.

Non si tratta solo di convincersi a livello emotivo, si tratta di agire. Tra la decisione e l’azione c’è di mezzo il mare. È molto difficile realizzare un obiettivo prefissato se non c’è una relazione diretta con la decisione presa.

Vi consigliamo di leggere anche: Quando le priorità sono chiare, le decisioni sono più facili

2. Non smettere mai di crederci

Donna riflette

La forza di volontà non è sinonimo di ostinazione. Non significa partire in quarta senza un piano da seguire, ma nemmeno ripetere errori già commessi.

Avere forza di volontà significa accettare il cambiamento e adattarsi alla novità, oltre che capire che non tutto porta sempre ai risultati desiderati e proprio per questo bisogna andare avanti.

È normale che gli esseri umani agiscano nella speranza di ottenere una ricompensa a breve termine; tuttavia, farlo con l’obiettivo di andare oltre ed ottenere il premio più grande è ciò che davvero dà soddisfazione.

In altre parole, potete scegliere di fare i 100 metri piani o di partecipare alla maratona.

Avere forza di volontà significa accettare i propri errori e, cosa forse più difficile, mettere da parte i pensieri negativi che attentano alla natura umana, quelli che sono frutto della stanchezza e spingono a dare per finito qualcosa che ancora non lo è.

Stabilire una meta, aggiustare qualche dettaglio durante il percorso, sfruttare le opportunità che si presentano ed eventuali alternative sono tutte strategie che aiutano a creare e ad alimentare la forza di volontà.

Per raggiungere il successo è fondamentale andare avanti senza distrarsi, senza perdere di vista l’obiettivo e seguendo una disciplina.

Vi invitiamo a leggere anche: Alcuni consigli per trasformare i pensieri negativi in positivi

3. Lo sport è l’esempio migliore

Persona si allaccia le scarpe

Non mancano esempi di forza di volontà, basta fare un po’ di attenzione. Dalle situazioni familiari o personali a quelle in cui una persona cara attraversa un momento difficile e riesce ad uscirne, sono tutti chiari esempi di auto-aiuto.

A livello globale, ci sono figure di un certo spessore che fungono da modelli, ad esempio gli sportivi professionisti.

Pensiamo al calciatore argentino Lionel Messi, a cui non manca di certo la forza di volontà.

Oggi riconosciamo tutti il suo talento, ma forse non sappiamo quanto sia stato difficile per lui emergere in uno sport così dinamico con la sua statura. Nessuno dubita di lui né dei suoi risultati.

Ha un talento naturale, ma ha saputo svilupparlo a un livello superiore, non solo in termini di competizione.

Ha superato i suoi problemi di crescita grazie alla sua voglia di trionfare, di essere forte e di non darsi per vinto. In questo senso, individuare il problema e affrontarlo è la cosa più importante.

Avere talento non è sufficiente. Bisogna aver voglia di farcela, di puntare il traguardo e l’eccellenza.

Vi invitiamo a leggere anche: Come aiutare i bambini ad avere fiducia in se stessi

4. La pazienza, un’alleata divina

Clessidra

Il fatto di non riuscire nel proprio intento al primo colpo fa sì che molti rinuncino in partenza, un errore comune, ma alquanto discutibile. Le persone non hanno abbastanza fiducia per continuare a lottare per ciò che vogliono.

La meta non deve per forza essere elevata ed esigente. Potrebbe essere una dieta da seguire: eliminare dolci e bibite gassate che non fanno bene all’organismo non è facile, ma nemmeno impossibile.

Ed è qui che entra in gioco l’autocontrollo. La tentazione di fare qualcosa che vada contro il modello seguito è naturale, ma è in quel momento che la mente deve lottare e vincere la battaglia.

Quando si raggiunge l’obiettivo prefissato, nonostante i problemi e gli ostacoli presentatisi, si crea un precedente. Un precedente per cui gli individui imparano che ciò che hanno vissuto non rappresenta più una difficoltà come apparentemente sembrava.

Allora capiscono che tutto vale la pena, ogni strategia utilizzata, ogni goccia di sudore. Capiscono che la soddisfazione è indescrivibile e che la forza di volontà è stata l’alleata che ha permesso di raggiungere la gloria.

Categorie: Curiosità Tags:
Guarda anche