I migliori infusi per regolare il nervosismo e l’ansia

24 marzo 2016
Se siete già sotto cure mediche per l'ansia, conviene consultare uno specialista prima di utilizzare questi rimedi, nel caso in cui dovessero causare effetti indesiderati

La vita, a volte, ci sconvolge con le sue difficoltà, sfide e pressioni. In queste occasioni possono presentarsi il nervosismo e l’ansia, reazioni del nostro organismo causate da alcuni stimoli che il cervello rivela minacciosi.

Tuttavia, è anche vero che sia lo stress sia l’ansia, in forma controllata e lieve, ci aiutano ad affrontare con più forza le difficoltà quotidiane. Quan aumentano, però, diventano un problema per il nostro corpo ed il nostro equilibrio psicologico.

Se percepite che state iniziando a perdere il controllo e si presentano aspetti come tachicardia, nausea o cattiva digestione, non esitate a consultare il medico. L’aiuto di una persona competente è imprescindibile in questi casi.

Tuttavia, in casa potete aiutarvi con semplici rimedi naturali: le tisane sono un modo per trovare sollievo e miglioramento in stati moderati di nervosismo ed ansia.

Vi invitiamo a prendere nota.

Il biancospino per calmare il nervosismo e l’ansia

Il biancospino è benefico perché è un potente regolatore della tensione: rilassa, migliora la circolazione sanguigna ed ottimizza il ritmo del cuore, affinché il sangue possa arrivare a tutto l’organismo.

Si può assumere in casi di ansia lieve o nei giorni in cui notate di essere più nervosi.

Somministrazione

  • Gli esperti di piante naturali ci consigliano di assumerlo sotto forma di tintura. Potete trovare questi preparati naturali nelle erboristerie e, in genere, sono molto efficaci.
  • Le tinture di biancospino si assumono sciolte in succhi naturali o nell’acqua (1 bicchiere d’acqua con due gocce di tintura).
  • Bevetene un solo bicchiere al giorno.

Controindicazioni del biancospino

  • Se state già assumendo medicinali per curare l’aritmia o l’ipertensione, non è conveniente ricorrere al biancospino.
  • Non utilizzatelo in gravidanza.
  • Non è raccomandabile abusare delle tinture: contengono alcol e possono causare effetti indesiderati.

Leggete anche: Consigli pratici per ridurre lo stress

Tisana alla melissa per migliorare la qualità del sonno

Melissa

La Melissa officinalis, o semplicemente melissa, è una delle piante più conosciute per alleviare stati moderati di stress, insonnia ed ansia grazie al suo effetto rilassante.

La melissa ha anche effetti antispasmodici, ovvero aiuta ad alleviare la tensione muscolare e a ridurre il nervosismo che si concentra nello stomaco.

Somministrazione

  • Potete bere due bicchieri al giorno di tisana alla melissa. Una delle due potreste prenderla, per esempio, prima di mettervi a letto. Vi aiuterà a dormire bene.
  • Per preparare la tisana, basta riscaldare un bicchiere d’acqua (200 ml) e aggiungere un cucchiaino di melissa (5 gr). Non dimenticare di dolcificare con il miele.

 Controindicazioni della melissa

  • Se siete in gravidanza, sarebbe meglio non bere questa tisana senza aver prima consultato il medico.
  • Non assumete mai la melissa o qualsiasi altra pianta rilassante se dovete portare a termine compiti che richiedono una certa attenzione, come guidare o utilizzare macchinari.

Basilico contro i nervi allo stomaco

Una cosa molto comune è l’accumulo di nervosismo ed ansia allo stomaco, il nostro “secondo cervello”.

Sicuramente vi sorprenderete nel sentirvi dire di combattere questo problema con una tisana al basilico al giorno, dato che la considerate un’erba aromatica utile per insaporire i vostri piatti.

Tuttavia, il basilico e i suoi oli essenziali sono molti rilassanti, alleviano il dolore allo stomaco e migliorano la digestione. Non esitate a berne una tazza dopo ogni pasto.

Leggete anche: 6 modi per rafforzare il sistema nervoso

Somministrazione

Basta preparare una tisana con un cucchiaino di basilico. Lasciatela sul fuoco per 10 minuti e, successivamente, fatela riposare per altri 10 minuti. Dolcificatela con il miele: vedrete che risultato otterrete!

Controindicazioni del basilico

  • Se soffrite di gastrite o avete il morbo di Crohn, è meglio non mangiare basilico perché i suoi oli essenziali possono causare effetti negativi in questi casi.
  • Non bevetene più di un bicchiere al giorno e non prolungate il trattamento per più di 10 giorni. Sarebbe meglio consumare il basilico nei momenti in cui si accumula il nervosismo in maniera intensa nello stomaco (se questo fastidio non è dovuto alla gastrite).

Tisana al tiglio tutti i giorni

Tiglio

La tisana al tiglio è eccezionale per combattere gli stati comuni di nervosismo ed ansia moderata o puntuale. Calma lo stress, il mal di stomaco, favorisce il riposo, allevia il mal di testa, ha un sapore gradevole ed è anche ottima per la salute respiratoria.

Somministrazione

  • La tisana al tiglio è quella che possiede meno effetti collaterali, quindi potete berne fino a tre tazze al giorno e quando ne avete bisogno. Dunque, può diventare la vostra bevanda naturale da bere tutti i giorni.
  • Dovete solo portare ad ebollizione un bicchiere d’acqua ed aggiungere un cucchiaino di tiglio. Dolcificate sempre con il miele per potenziare l’azione sedante e terapeutica: vedrete quanta calma e benessere vi darà!

Leggete anche: 12 rimedi naturali contro l’ansia

Controindicazioni del tiglio

Come vi abbiamo appena detto, il tiglio è una pianta naturale che quasi non ha effetti secondari. Nonostante ciò, come accade sempre in questi casi, se siete in gravidanza o se state seguendo una cura farmacologica a causa di problemi cardiovascolari, è sempre meglio consultare un medico.

Guarda anche