Come comportarsi con le persone altamente sensibili

Le persone altamente sensibili ricevono ed elaborano le informazioni del mondo emotivo in modo diverso. Scoprite come evitare contrasti e malintesi con questo profilo.
Come comportarsi con le persone altamente sensibili

Ultimo aggiornamento: 10 giugno, 2021

Alcuni esseri umani sono dotati di una sensibilità speciale che può rendere la loro quotidianità difficile da vivere se non gestita bene. Soprattutto se non vengono compresi da chi li circonda. Come comportarsi con le persone altamente sensibili?

Si stima che circa il 20% della popolazione mondiale sia dotata di questa sensibilità estrema; è quindi probabile che conosciate almeno una persona dotata di emotività, intuito ed empatia; o forse le possedete voi stessi.

Queste persone ricevono più informazioni sensoriali, in modo più rapido e a un livello più profondo. Dunque, reagiscono in modo diverso.

Come riconoscere e come comportarsi con le persone altamente sensibili?

L’alta sensibilità ha una base biologica. È stato riscontrato che il sistema nervoso centrale di questi individui è maggiormente reattivo rispetto alla maggior parte delle persone. Inoltre, sono stati identificati marcatori genetici associati.

Se a questo temperamento innato si aggiungono le esperienze di vita e fattori ambientali, si ottiene ciò che conosciamo come persone altamente sensibili. Ecco alcune delle caratteristiche principali.

Riflessione profonda

Una persona altamente sensibile percepisce una maggiore quantità di informazioni, ma tende anche a elaborarle in modo più profondo. Pertanto è tipica la tendenza alla riflessione e all’analisi, nel tentativo di capire pienamente ogni aspetto della realtà.

ragazza pensierosa e gocce di pioggia sul vetro.
La solitudine è uno stile di vita ricercato dalle persone altamente sensibili: in questo modo possono estraniarsi da ciò che le turba e ricaricarsi.

Introversione

Essendo molto sensibili alla stimolazione sensoriale ed emotiva, tendono a sentirsi sovraccariche o sovrastimolate. I rumori forti, le luci brillanti e la folla sono per loro estenuanti, faticose e stressanti.

Mostrano, quindi, una certa tendenza all’introversione; godono della solitudine e hanno bisogno di momenti di calma per ricaricarsi.

Forte emotività

Grazie alla loro speciale sensibilità, colgono facilmente sfumature emotive e sottigliezze che passano inosservate ai più. Intuiscono meglio le emozioni altrui; al tempo stesso sperimentano ed esprimono i propri stati emotivi con intensità.

Sono molto empatiche e tendono a farsi coinvolgere nelle relazioni affettive. Potrebbero avere difficoltà a stabilire dei limiti.

Come comportarsi con le persone altamente sensibili?

L’80% delle persone, come abbiamo detto, non presenta questo tratto. È quindi facile che possano sorgere difficoltà quando ci si approccia a una persona altamente sensibile. Vi offriamo alcuni suggerimenti che aiutano a evitare conflitti e malintesi.

1. Essere comprensivi

Innanzitutto, bisogna tenere presente che una persona altamente sensibile sente tutto con maggiore intensità. Quindi, evitate di giudicarla o di accusarla di essere drammatica.

Non ignorate i suoi sentimenti. Non prendere in considerazione le sue emozioni, spinge una persona ipersensibile a reprimere, a sentirsi incompresa o persino a manifestare disturbi psicosomatici.

Allo stesso tempo, ricordate: non è un difetto. Quindi, non tentate di cambiarla. Semplicemente, la sua percezione della realtà è diversa dalla vostra, ma ugualmente valida.

2. Accogliere le sue esigenze con sensibilità

Abbiamo già detto che uno stimolo esterno eccessivo può portare una persona con questo tratto a sentirsi sopraffatta o turbata. Se volete godere della sua compagnia, cercate di non alzare la voce e di preferire ambienti silenziosi.

Le persone di questo tipo sono premurose, generose ed empatiche, ma hanno anche bisogno di essere ascoltate e di ricevere appoggio.

Date loro modo di esprimersi; offrite uno spazio sicuro in cui condividere preoccupazioni e sentimenti. Evitate di essere rigidi o freddi nelle interazioni o nei consigli.

3. L’onestà è la migliore politica con le persone altamente sensibili

A volte, tendiamo a nascondere i nostri pensieri, sentimenti e preoccupazioni. Indossiamo una maschera e facciamo finta che tutto vada bene.

Le persone altamente sensibili sono molto abili a percepire lo stato lo stato d’animo altrui e noteranno le piccole variazioni nel vostro umore. Pertanto se ve ne chiedono conto, è meglio rispondere con sincerità. In caso contrario si sforzeranno di capire e di analizzare e questo può causare loro sofferenza.

Comprendere le persone altamente sensibili.
Sostegno e ascolto sincero sono aspetti che non possono essere trascurati quando ci troviamo di fronte ad una persona altamente sensibile.

La sensibilità è parte di ciò che siamo

Se nella vostra vita è presente una persona altamente sensibile, avrete forse già sperimentato quanto possa essere complicato capire il suo modo di percepire il mondo, di esprimersi e di sentire.

Sarete rimasti sorpresi o infastiditi dal loro bisogno di restare soli, dalla lentezza nell’elaborare le informazioni, la loro indecisione o la suscettibilità alle critiche.

Potrebbe interessarvi anche: Come imparare ad accettare le critiche?

Ma tutti queste caratteristiche fanno parte della loro personalità e devono essere accettate in quanto tali. Avrete, tuttavia, scoperto tante qualità meravigliose come la gentilezza, il calore, la generosità e la lealtà.

Se siete persone altamente sensibili, il consiglio è di imparare a gestire meglio le vostre reazioni ed emozioni per evitare di soffrire. Stabilite dei limiti e prendetevi cura di voi, ma non cercate di reprimere o di nascondere la vostra sensibilità. Apprezzatela e valorizzatela, perché è parte del vostro modo di essere.

Potrebbe interessarti ...
Persone ipersensibili: 5 sorprendenti reazioni
Vivere più saniLeggilo in Vivere più sani
Persone ipersensibili: 5 sorprendenti reazioni

Per comprendere le persone ipersensibili, è importante cercare di mettersi nei loro panni e non giudicarle se non si riesce a capire come vedono il mondo.



  • Aron, E. N., & Aron, A. (1997). Sensory-processing sensitivity and its relation to introversion and emotionality. Journal of personality and social psychology73(2), 345.
  • Acevedo, B. P., Aron, E. N., Aron, A., Sangster, M. D., Collins, N., & Brown, L. L. (2014). The highly sensitive brain: an fMRI study of sensory processing sensitivity and response to others’ emotions. Brain and behavior4(4), 580-594.
  • Acevedo, B. (2021, 31 enero). Consejos prácticos para el cerebro altamente sensible. Recuperado marzo de 2021, de https://pasespana.com/consejos-practicos-para-el-cerebro-altamente-sensible