Combattere la paura della solitudine in 5 modi

4 Maggio 2020
Analizzate le sensazioni che provoca in voi la paura della solitudine; è probabile che si tratti di problemi del passato che dovete risolvere per stare meglio con voi stessi.

Esiste una netta differenza tra essere soli e sentirsi soli. Entrambe le situazioni implicano sentimenti particolari, che riguardano il modo in cui si affrontano entrambe le situazioni. Sentirsi soli è ciò che può essere definito solitudine. Se vi sentite così, molto probabilmente desiderate combattere la paura della solitudine.

La paura della solitudine è piuttosto comune e va combattuta il prima possibile per non cadere in stati depressivi. È essenziale definire ogni stato d’animo per poter pianificare la strategia più adeguata a mitigarla.

Essere soli significa non avere compagnia e può anche trattarsi di una scelta personale, fatta da un adulto che sta bene con se stesso. In caso contrario, potrebbe generare  una sensazione di disagio. Nelle prossime righe, proponiamo 5 modi per combattere la paura della solitudine. Prendete nota!

Cos’è la solitudine?

La solitudine è definita come assenza di contatto con gli altri. Il timore verso questa condizione si acquisisce in tenera età, giacché la sopravvivenza nei primi anni di vita dipende dalle cure esterne. Di norma, crescendo, si tende a scacciare queste paure.

Tuttavia, la famiglia ha spesso un ruolo decisivo in questa fase, soprattutto se viene a mancare il ruolo di supporto o non vengono rafforzate le risorse necessarie per lo sviluppo personale. In questi casi durante l’infanzia si comincia a provare un senso di abbandono, di mancata protezione, per cui si viene a creare una sorta di vuoto esistenziale.

Da adulti, si cercano instancabilmente il sostegno e l’accettazione sociale, pensando così di ottenere la felicità. È in questo momento che bisogna imparare a sviluppare gli strumenti utili a superare le carenze e a porre rimedio al senso di solitudine. Mettetevi al lavoro e seguite questi pratici suggerimenti che vi aiuteranno a combattere la paura della solitudine.

Leggete anche: La solitudine voluta è piacevole e vantaggiosa

Combattere la paura della solitudine con 5 strategie

1. Dedicarsi del tempo

Tristezza e solitudine

Dedicare un po’ di tempo a se stessi è il modo migliore per combattere la paura della solitudine. Mettetevi al primo posto e fatelo con fiducia e sicurezza. Ciò vi aiuterà a combattere la sensazione di solitudine.

Dedicate un momento della giornata solo ed esclusivamente a voi stessi, per coccolarvi e prendervi cura di voi, in qualsiasi modo. Liberate la mente, rilassatevi e dedicate qualche minuto ai pensieri positivi e piacevoli.

2. Scoprire perché ci si sente soli

Esaminate nel profondo di voi stessi perché vi sentite soli. Affrontate con tutto il vostro essere ogni immagine e idea in voi che relazionata con il senso di solitudine.

In questo modo, scoprirete anche che molte paure non hanno alcun fondamento. A partire da ciò, create delle immagini piacevoli di voi stessi mentre vi godete la solitudine, invece di patirla.

3. Combattere la paura della solitudine lasciandosi il passato alle spalle

Donna che pensa a come combattere la paura della solitudine

Accettate il fatto che il passato non tornerà più. Dovete abituarvi all’idea che le esperienze vissute vanno lasciate andare. Apritevi alla sensazione di guarigione delle ferite, dimenticate e perdonate di cuore.

Tenete presente che se vivete ricordando un evento, per quanto positivo, alla lunga si tradurrà in un ricordo nostalgico, invece che felice. Se invece si tratta di un ricordo doloroso, non servirà affatto riviverlo.

4. Non è necessario avere un partner

Rinunciate al bisogno di avere un partner per sentirvi felici. Quando si cerca disperatamente qualcuno con cui stare, è molto più probabile trovare problemi, persone tossiche e delusioni, e non ne vale affatto la pena. Rinunciando a questo bisogno, spezzerete il legame con la paura della solitudine.

Quando vi renderete conto di essere perfettamente in grado di badare a voi stessi, aumenterà anche la vostra autostima. Riconoscerete il vostro valore personale e godrete di una vita piena e senza paure. Sarete più liberi e quindi più felici.

Può interessarvi anche: La solitudine a volte può aiutare a crescere

5. Combattere la paura della solitudine con la giusta alimentazione

Zuppa di legumi

Sebbene esista un effetto diretto tra ciò che si mangia e la sensazione di soddisfazione e conforto, evitate di usare il cibo come sostituto della compagnia. Le persone che provano sentimenti di solitudine dovrebbero mangiare cibi caldi, come zuppe e cioccolate, ma senza esagerare.

Alla luce di quanto esposto, la solitudine è in realtà uno stato che ogni essere umano dovrebbe rivalutare e apprezzare. È un modo sano per stabilire un contatto profondo con se stessi e con i propri pensieri e sentimenti.

Stando soli, si è portati a valutare a fondo i propri scopi e obiettivi e ad accettarsi per quel che si è. Si impara cosa vuol dire davvero cambiare, e non lo si fa perché gli altri dicono cosa fare. In questo modo è possibile instaurare un dialogo interiore fondamentale per innescare le risorse necessarie al cambiamento e a godersi anche la solitudine.

  • VV.AA. (2018). Dependencia emocional en las relaciones de pareja como Síndrome de Artemisa: modelo explicativo. https://scielo.conicyt.cl/scielo.php?script=sci_arttext&pid=S0718-48082018000300156
  • VV.AA. (2018). La disfunción familiar como predictor de codependencia en adolescentes mexicanos. http://www.scielo.org.mx/scielo.php?pid=S2007-07052018000100465&script=sci_arttext