Come curare le afte in bocca

24 luglio 2014
Le cause che possono portare alla comparsa di ferite in bocca sono varie, ma le cure sono simili. Vi spieghiamo come alleviarle e come evitarne la futura comparsa.

Possono essere molto piccole, ma allo stesso tempo molto fastidiose. Fanno male, danno fastidio e compaiono in zone molto umide perché possano guarire da un giorno all’altro. È per questo motivo che bisogna trovare un buon rimedio casalingo per eliminare le afte od ulcere il prima possibile. 

Perché appaiono le afte in bocca?

Nonostante appaiono con molta frequenza, non si conosce comunque con precisione la causa della loro comparsa. Gli esperti non sono ancora in grado di determinare con esattezza perché queste piccole ulcere appaiono in bocca; quello che si sa, invece, è che interessano il 20% della popolazione. Causano dolore e fastidio sia nel parlare che per mangiare.

Possono essere di due tipi: semplici o complesse. Le prime appaiono alcune volte all’anno e durano circa una settimana, interessa le persone tra i 10 e i 20 anni d’età. Quelle complesse, invece, sono meno frequenti e colpiscono soggetti in precedenza affetti da ulcere orali.

afte2

Le afte in bocca appaiono per diversi motivi. Alcuni fattori scatenanti sono lo stress, assunzione di alimenti acidi o di agrumi, lesioni causate da qualche cibo od utensile, sistema immunitario debilitato, problemi nutrizionali o qualche malattia gastrointestinale. Anche gli oggetti affilati e quelli utilizzati nell’ortodonzia possono causare delle afte.

Bisogna saper distinguere le afte e l’herpes, poiché possono essere uguali nell’aspetto, ma non nei sintomi e nella cura. L’herpes labiale è causato da un virus semplice ed è contagioso, le afte no. Il primo può apparire anche in altri parti del viso come le labbra, il naso e sotto il mento.

Per sapere se si ha un’ulcera orale, i sintomi sono: bruciore, sensazione di formicolio doloroso, piaghe rotonde bianche o grigie con i bordi arrossati; a volte si può avere anche febbre, linfonodi infiammati, etc.

afte3

L’aspetto positivo delle afte in bocca è che spariscono quasi sempre da sole. Il dolore può essere molto fastidioso, ma l’importante è non mettere né la lingua né i denti sulla zona interessata, per quanto sia “irresistibile”. Dopo sette/dieci giorni sarà solo un brutto ricordo.

Rimedi naturali per curare le afte in bocca

  • Sale: è uno degli antisettici più economici ed efficaci che esistano. È un potente alleato nella cura naturale delle afte. Dovete solo mescolare un cucchiaino di sale in un bicchiere di acqua tiepida e sciacquare la bocca, concentrandovi soprattutto nella zona in cui vi è l’afta. Sputate l’acqua e ripetete questo procedimento almeno tre volte al giorno. In poco tempo diminuiranno il dolore ed il fastidio. Alcune persone scelgono di sfregare un grano di sale grosso e sfregarlo sull’afta. Il problema di questo rimedio è che si provoca ancora più dolore ed irritazione, per cui non è consigliato.
  • Bicarbonato di sodio: funziona come il sale, un efficace antisettico in questi casi. Diluitelo in mezzo bicchiere d’acqua e sciacquate la bocca senza ingoiare il liquido. Potete anche formare una pasta con un po’ di acqua e applicarla sull’afta, lasciandola agire per qualche istante. Dopo sciacquate con acqua fredda senza sfregare.

afte4

  • Acqua ossigenata: altro rimedio infallibile per le afte in bocca. Prendete un batuffolo di cotone o un cotton-fioc ed immergetelo nell’acqua ossigenata. Applicate direttamente sulla lesione tre volte al giorno. Calmerà il dolore e aiuterà a prevenire possibili infezioni.
  • Collutori: non si tratta esattamente di un rimedio  “naturale”, ma può essere di grande aiuto nel calmare il dolore in bocca; un sollievo immediato che contrasterà anche la formazione di batteri. Tuttavia, non versate troppo collutorio, soprattutto se è forte, perché è quasi sicuro che brucerà.
  • Ghiaccio: grazie ad un cubetto di ghiaccio potete curare le afte a poco a poco e allo stesso tempo ridurre l’infiammazione ed alleviare il dolore. Agisce come un sedativo. Mettete un cubetto tutte le volte che lo ritenete necessario.

afte5

  • Yogurt: grazie all’acido del latte e ai batteri in esso contenuti, vi aiuterà a cambiare la composizione del pH della bocca e a controllare la formazione di nuovi batteri. Mangiate uno yogurt al giorno, soprattutto se soffrite in modo regolare di afte. Potete anche applicarlo direttamente sull’afta con un cotton-fioc.
  • Idrossido di magnesio: presenta un effetto simile a quello dello yogurt. Usatelo tre volte al giorno per cambiare il pH della vostra bocca e combattere i batteri che di solito causano le ulcere. 

Consigli per evitare la formazione di afte

Un deficit di minerali o vitamine è la causa principale delle ulcere orali, pertanto si consiglia di inserirli nella propria dieta. Altre condizioni che possono causare le afte includono l’anemia sideropenica (carenza di ferro), l’acido folico, celiachia, morbo di Crohn, etc. di conseguenza non esitate ad aggiungere nella vostra dieta alimenti che contengono ferro, tra cui le verdure a foglie verdi, i cereali integrali, il latte, etc. 

Fate attenzione quando vi spazzolate i denti perché anche questo può provocare ferite simili alle afte o irritazioni. Lo stesso quando mangiate qualche alimento “appuntit0” come biscotti, crostini, etc. Evitate gli alimenti acidi o piccanti, gomme da masticare e non dimenticate di usare il filo interdentale dopo ogni pasto per mantenere la bocca pulita e sana.

Immagini per gentile concessione di Toshiyuki IMAI, the italian voice, Joshua Yoon Her Nandez, Emilian Robert Vicol, gaelx.

Guarda anche