Come curare le emorroidi in modo naturale

· 17 aprile 2014
Potete consumare il ravanello bianco in insalata o sotto forma di succo, oppure elaborarne una pomata ad uso topico.

Il problema delle emorroidi può presentarsi per diversi motivi e in qualunque persona, a prescindere dall’età. Questa malattia colpisce soprattutto chi ha sofferto di stitichezza per molto tempo, ma anche chi, al contrario, è colpito frequentemente da attacchi di diarrea oppure le persone obese.

Uno dei motivi più frequenti che portano alla comparsa di emorroidi è la carenza di fibre: un’alimentazione scorretta, in cui il consumo di cibi grassi è eccessivo, risulta spesso la causa principale dell’infiammazione di vene interne ed esterne, che può portare alla formazione delle dolorose e fastidiose emorroidi.

Si tratta di un problema molto comune e per questo motivo vi vogliamo indicare alcuni rimedi naturali che possono risultare efficaci sia nella prevenzione che nella cura delle emorroidi.

Trattamenti naturali per le emorroidi

Le emorroidi sono sostanzialmente delle vene varicose concentrate nella zona dell’ano; questo problema può arrivare a comportare abbondanti perdite di sangue e può essere difficile da trattare con rimedi naturali e fai da te. Le emorroidi, sia interne che esterne, causano molto dolore e fastidio alle persone che ne soffrono. Ecco come curare le emorroidi in modo naturale.

Fichi secchi

fichi

I fichi vengono impiegati da lungo tempo come rimedio naturale nella cura delle emorroidi. Sono infatti molto importanti per aiutare a ristabilire la flora intestinale e i loro semi, inoltre, possono aiutarvi ad evitare la stitichezza (una delle principali cause delle emorroidi). Per realizzare un trattamento naturale adeguato dovrete prendere quattro fichi e lasciarli a bagno in una tazza di acqua fredda per tutta la notte. Mangiateli la mattina dopo e bevete anche l’acqua in cui li avevate lasciati, continuate il trattamento per almeno due o tre settimane.

Mango

Mango

Il seme del mango rappresenta un efficace rimedio per dire addio alle emorroidi, soprattutto a quelle sanguinanti. Dovrete mettere il seme a seccare al sole, poi tritarlo e consumare la polvere che avrete prodotto: basterà mischiarne un cucchiaino con un po’ di miele, fino a formare un impasto di cui potrete prendere un cucchiaino almeno tre volte al giorno per un periodo minimo di sei mesi.

Ravanelli bianchi

ravanelli

Il ravanello bianco è un rimedio naturale molto efficace nel trattamento delle emorroidi, in grado di far scomparire sia quelle interne che quelle esterne. Si tratta, infatti, di un antinfiammatorio naturale che è possibile consumare in insalata oppure impiegare per preparare un succo da addolcire con un po’ di miele, in modo da consumarlo quotidianamente senza problemi. Per utilizzarlo in un trattamento esterno basterà pestare alcuni ravanelli fino a formare un impasto da applicare sulla zona dell’ano: riuscirete così ad eliminare le emorroidi in modo naturale.

Zenzero

zenzero

Lo zenzero è un ottimo rimedio naturale per le emorroidi, efficace e facile da preparare. Vi basterà estrarre un po’ di succo di zenzero a cui aggiungere la stessa quantità di succo di limone, da consumare due o tre volte al giorno. Impiegatelo per tutto il periodo di tempo necessario, finché non avrete sotto controllo il problema delle emorroidi.

Guarda anche