Come decifrare i segnali della nostra pelle

· 3 novembre 2014
Sapevate che i problemi emotivi e lo stress possono avere delle conseguenze sullo stato della vostra pelle? Questa infatti mostra ciò che noi non siamo in grado di esprimere con le parole.

Non si tratta solamente di una questione estetica. Molto spesso la pelle dà dei segnali di problemi cutanei che hanno una certa connotazione medica. Sono diversi i disturbi che possiamo lamentare a livello cutaneo e vale la pena prestare attenzione ai messaggi che la pelle ci manda. Continuate a leggere l’articolo per imparare a conoscere e decifrare i segnali della pelle.

Malattie della pelle: cosa sono e quali sono i sintomi?

Sono diverse le malattie che colpiscono la pelle, dall’acne al cancro (melanoma), e sono associate alle unghie, al sebo, ai capelli e al sudore. I dermatologi sono in grado di individuare quelle a trasmissione sessuale che hanno una ripercussione diretta sulla pelle (come l’HIV e la sifilide).

Anche i sintomi sono molteplici, ma si possono determinare dei parametri comuni. Fondamentalmente, queste malattie cambiano l’aspetto, il colore, la consistenza e la temperatura di una zona in particolare. Questi disturbi possono manifestarsi sotto forma di macchie, brufoli o piccoli foruncoli pieni di pus, desquamazione della pelle, orticaria, ulcere, oltre a prurito, dolore o bruciore.

Pelle-secca

Anche se non si conoscono ancora le cause della maggior parte di queste malattie, si sa, però, che lo stress e l’eccessiva esposizione al sole hanno un certo peso. Lo stesso vale per la dieta, le cattive abitudini e gli agenti esterni come i prodotti per la pulizia o lo smog ambientale che possono compromettere la buona salute della pelle. Per questo è importante fare attenzione ai segnali della nostra pelle e consultare un dermatologo il prima possibile.

Dal punto di vista psicologico, le preoccupazioni e i timori possono intaccare la salute del derma, lo strato più esterno, dopo l’epidermide, che compone la pelle del nostro corpo. Se ci sentiamo attaccati o minacciati da qualcosa, allora la pelle risponderà con una barriera naturale. Se la pelle è molto sensibile, è possibile che anche il soggetto in questione lo sia, se la pelle è ruvida è perché la persona ha un carattere duro, infine, se la pelle è rossa, è segno di eccitazione ed emozione, mentre il troppo sudore è indice di insicurezza.

Bisogna fare attenzione ai cambaimenti nel colore della pelle perché se, ad esempio, è troppo pallida potrebbe essere segno di stanchezza o di anemia; se assume un tono violaceo o azzurro, è per mancanza di ossigeno nel sangue, se ha un colore giallognolo, invece, è a causa di un eccesso di bilirubina.

Tumore-della-pelle

Segnali della pelle da non trascurare

È necessario sottoporsi a dei controlli periodici per scartare qualsiasi tipo di malattia; inoltre, è importante fare attenzione ad alcuni sintomi, come quelli che vi illustriamo a seguire.

Rughe troppo profonde

Le rughe sono un problema non solo dal punto di vista estetico; infatti, possono essere associate ad un rischio maggiore di soffrire di fratture alle ossa, soprattutto nelle donne in periodo post-menopausa: se hanno una grande quantità di rughe sul collo e sul viso, è probabile che abbiano una minore densità ossea per quanto riguarda i talloni, la colonna vertebrale e le anche. La causa è la mancanza di collagene, il quale non è presente nella pelle, ma anche nelle ossa.

Eruzione cutanea del tipo eritema “a farfalla”

Si tratta di un rash cutaneo a forma di farfalla che compare sul viso ed è il primo sintomo della malattia del lupus. Non bisogna essere precipitosi nella diagnosi perché potrebbe trattarsi anche di dermatite o di rosacea, conseguenza del contatto con determinati prodotti o indumenti. Bisogna sottoporsi a dei test clinici per stabilire la diagnosi corretta.

Allergie-cutanee

Calli sui palmi delle mani

I calli sono un inestetismo della pelle che la rendono spessa, di colore bianco e con delle pieghe pronunciate. Possono essere la conseguenza di un’attività ripetitiva oppure no. Nel 90% dei casi in cui non sono le attività di routine a causare i calli, questi sono associati al cancro. Se i calli compaiono sui palmi, forse sono sintomo di un cancro ai polmoni e se si presenta anche Acanthosis nigricans
acanthosis nigricans potrebbe trattarsi di carcinoma gastrico
.

Macchie scure e vellutate sulla pelle

Le macchie scure e vellutate sul collo e sulle ascelle possono essere una conseguenza del diabete. Dal punto di vista scientifico, questa condizione è chiamata acanthosis nigricans, potrebbe anche essere benigna e causata dall’obesità. Non vi farà male fare delle analisi del sangue per verificare e tenere sotto controllo i livelli di zucchero.

Lesioni cutanee e delle mucose

Il prurito e le lesioni rossastre sono sintomo del lichen planus, una malattia mucocutanea che può interessare le caviglie, la bocca, il collo, le gambe, la parte bassa della schiena e i genitali. Non si conosce la causa di questa malattia, ma è probabile che sia legata all’epatite C.

Dermatite-allergica-da-contatto

Macchie bianche e ruvide

Queste chiazze di colore biancastro o di color carne sulla schiena sono lesioni la cui struttura ricorda quella della buccia d’arancia. Sono segno di una rara malattia di origine genetica chiamata sclerosi tuberosa, la quale provoca tumori benigni in vari organi vitali, come il cervello.

Pelle opaca e molto secca

La pelle secca ed opaca può essere sintomo di una carenza di acidi grassi Omega 3 che servono a migliorare la funzione cerebrale, oltre a ridurre le infiammazioni e la possibilità di soffrire di malattie quali l’artrite, l’aritmia e il cancro. Questa carenza provoca dei ritardi nel ciclo naturale di esfoliazione della pelle, che si traduce in secchezza e presenza di forfora. Se manifestate altri sintomi, come ad esempio un’inspiegabile perdita di peso, mancanza di respiro, gonfiore e dolore ai linfonodi e stanchezza, allora potrebbe trattarsi di cancro.

Pelle-secca2

Guarda anche