Come evitare calli, duroni e talloni screpolati

· 18 giugno 2014
Esistono tipi di pelle più propense a sviluppare questo tipo di callosità. Questi possono apparire in casi di sovrappeso o se la persona in questione rimane per molte ore in piedi

L’aspetto dei piedi di ogni persona può darci delle informazioni per quanto riguarda il suo stile di vita, il sesso, il suo modo di essere e la sua cultura. Per questo motivo, è necessario prendersi cura di questa parte del corpo, in modo da contrastare la comparsa di inestetismi ed evitare calli, davvero dolorosi, talloni screpolati e duroni.

La salute dei piedi e quella di tutto il corpo in generale sono strettamente collegate: se, infatti, soffriamo di rigidità delle articolazioni, questo può essere un segnale d’allarme collegato ad un problema di artrite, il formicolio e l’intorpidimento possono indicare, invece, un problema di diabete, mentre il gonfiore può essere un sintomo di problemi ai reni, al cuore o di ipertensione arteriosa.

Per questo motivo, bisogna prestare molta attenzione ai nostri piedi perché potrebbero manifestare dei sintomi mettendoci in guardia rispetto a possibili malattie. Allo stesso modo, è necessario tenere in considerazione l’importanza dei piedi per la nostra vita: sono proprio i piedi, infatti, a permetterci di stare in equilibrio, oltre a muoverci e correre. Inoltre, è stato dimostrato che ogni essere umano percorre almeno 400.000 km nell’arco della propria vita, che equivale a fare almeno dieci volte il giro del mondo.

Correre

La zona plantare dell’avampiede ed il tallone sono le parti sui cui ricade tutto il peso del nostro corpo quando siamo in piedi o stiamo camminando. Di conseguenza, la pelle di questa parte del piede è molto più spessa perché deve resistere alle pressione quando è troppo forte, per esempio in caso di sovrappeso o quando svolgiamo attività che richiedono di passare molto tempo in piedi, cosa che provoca la comparsa di duroni e callosità, un problema conosciuto anche come ipercheratosi.

I duroni dei piedi possono indicare qualche tipo di deformità ossea; tuttavia, anche l’uso di scarpe troppo strette, che quindi sfregano contro la pelle, può causare questo tipo di inconveniente. Allo stesso modo, nella maggior parte dei casi i duroni si presentano con frequenza perché la pelle è incline a sviluppare questo tipo di callosità.

Alcune buone abitudini

È importante utilizzare tutti i giorni una pietra pomice che permette di levigare la pelle ruvida dei piedi, eliminando le cellule morte.

Inoltre, ricordate di applicare una buona crema idratante, preferibilmente la sera. In questo modo la pelle dei piedi non perderà la sua elasticità. Secondo esperti podologi, le creme migliori per questo tipo di problema ai piedi sono quelle a base di glicerina. Infatti, alcuni studi hanno dimostrato che queste creme sono quelle che hanno dato maggiori risultati, facendo in modo che la pelle recuperasse la sua morbidezza, evitando la formazione di ruvidità in questa parte del corpo.

Per non avere i piedi secchi è necessario mantenerli ben idratati, per esempio utilizzando creme o saponi a base di glicerina.
Per non avere i piedi secchi è necessario mantenerli ben idratati, per esempio utilizzando creme o saponi a base di glicerina.
Guarda anche