Scarpe da evitare: sapete quali sono?

· 9 Maggio 2014
Utilizzate scarpe dalla forma larga per evitare che i le dita dei piedi si schiaccino. L'uso prolungato di tacchi può favorire l'apparizione dell'alluce valgo.

La maggior parte delle donne sa che indossare spesso scarpe con il tacco alto è piuttosto scomodo e ha delle conseguenze non indifferenti, quali dolori ed affaticamento dei piedi. Nonostante questo disagio, le donne non sanno di indossare scarpe da evitare.

È scientificamente dimostrato che l’uso frequente di scarpe con un tacco superiore ai tre centimetri e con una punta molto stretta fa male alla salute dei piedi. Questo perché le scarpe di questo tipo possono provocare la comparsa dell’alluce valgo, una deformazione permanente delle ossa del piede che è anche molto dolorosa.

Si tratta di studi portati a termine dai ricercatori dell’Università Re Juan Carlos di Madrid, in collaborazione con la Clinica CEMTRO, e presentati al Congresso Mondiale di Podologia tenutosi a Roma nel 2013.

Il dottor Rubén Sánchez Gómez, responsabile dello studio in questione e membro del reparto di podologia della famosa clinica di Madrid, afferma che finora si è sempre saputo che le scarpe con la punta troppo stretta potevano causare la deformità delle ossa del piede se utilizzate con troppa frequenza.

Quello che ancora non era stato scoperto, continua il dottor Sánchez Gómez, è che i veri responsabili dell’alluce valgo sono proprio i tacchi.

Come si è arrivati a determinare quali sono le scarpe da evitare?

Per arrivare a questa conclusione, lo studio ha coinvolto circa ottanta donne, nessuna delle quali aveva mai avuto deformità ai piedi prima di prendere parte a questa ricerca. Lo studio prevedeva che alcune donne indossassero i tacchi alti, mentre quelle rimanenti scarpe senza tacco. A nessuna donna è stato chiesto di indossare scarpe dalla punta stretta.

Scoprite: Dolore alle anche nelle donne: cause e rimedi

scarpe da evitare per la salute dei piedi

Grazie allo studio, i ricercatori hanno potuto osservare che nelle donne a cui era stato chiesto di indossare scarpe con il tacco più o meno alto presentavano due ossa deviate, quella falange prossimale dell’alluce e il primo metatarso.

L’alluce delle donne che si sono sottoposte a questo studio è tornato normale dopo aver smesso di indossare le scarpe con il tacco alto.

Quindi è stato dimostrato chiaramente che indossare spesso scarpe il cui tacco supera i tre centimetri di altezza può causare una deviazione delle ossa. Questo a lungo andare potrebbe trasformarsi in una deformazione permanente.

Cosa succede alle donne che non hanno indossato scarpe da evitare durante la loro vita?

Quasi il sessanta per cento delle donne di età superiore ai 50 anni soffre di frequenti e forti dolori ai piedi a causa dell’alluce valgo. Si tratta di una deformazione che può influenzare la corretta mobilità, provocando anche gravi problemi nella zona lombare.

Quindi si soffre di un calo della qualità di vita, visto che nella maggior parte dei casi un disturbo di questo tipo genera insicurezza e molte volte può addirittura portare alla depressione.

Leggete anche: Curare la depressione in modo naturale

Quali sono le conseguenze sui piedi?

La parte anteriore dei piedi ha la funzione di sopportare quasi il 57% del peso del corpo. Indossando delle scarpe con un tacco di quattro centimetri, questa percentuale aumenta notevolmente. Fino ad arrivare al 75% se si aggiungono altri due centimetri di tacco.

Se si aumenta il carico sulla parte anteriore del piede, possono presentarsi calli e duroni, soprattutto sulla zona centrale del piede, che possono essere molto fastidiosi e dolorosi, oltre a causare problemi nel normale movimento.

Tacchi - scarpe da evitare

Al fine di prevenire queste dolorose deformazioni, vi raccomandiamo di evitare di indossare scarpe dalla punta stretta. Infatti esercitano un’eccessiva pressione sulla dita dei piedi. Quindi si ritrovano a stretto contatto tra loro in una posizione scomoda all’interno della scarpa. Di conseguenza, sentireste dolore e obblighereste l’alluce a deviare verso l’esterno.

Quando non c’è la possibilità di rimediare alla deformazione delle ossa del piede perché è comparsa già da molto tempo, potete solamente ricorrere a dei trattamenti contro il dolore.

Infatti la deviazione e la perdita di mobilità non possono essere recuperate con una cura medica a base di farmaci. Tuttavia, in certi casi è possibile ricorrere ad un intervento chirurgico in grado di alleviare il dolore causato dalla deformazione.

In conclusione, quello che possiamo consigliarvi è di non indossare spesso questo tipo di scarpe. Anche se vi slanciano e vi fanno sentire eleganti, siate consapevoli che possono causarvi numerosi problemi, compromettendo la salute dei vostri piedi.

  • Csapo, R., Maganaris, C. N., Seynnes, O. R., & Narici, M. V. (2010). On muscle, tendon and high heels. Journal of Experimental Biology. https://doi.org/10.1242/jeb.044271
  • Morris, P. H., White, J., Morrison, E. R., & Fisher, K. (2013). High heels as supernormal stimuli: How wearing high heels affects judgements of female attractiveness. Evolution and Human Behavior. https://doi.org/10.1016/j.evolhumbehav.2012.11.006
  • Kerrigan, D. C., Todd, M. K., & Riley, P. O. (1998). Knee osteoarthritis and high-heeled shoes. Lancet. https://doi.org/10.1016/S0140-6736(97)11281-8
  • Iqbal, R., De, A., Mishra, W., Maulik, S., & Chandra, A. M. (2012). Study on lumbar kinematics and the risk of low back disorder in female university students by using shoes of different heel heights. In Work. https://doi.org/10.3233/WOR-2012-1026-2521