Lavare i capelli senza lo shampoo: come?

· 27 novembre 2014

È possibile lavare i capelli senza lo shampoo? Al giorno d’oggi i capelli si sporcano facilmente, soprattutto quelli grassi. L’inquinamento e un consumo eccessivo di grassi nocivi contribuiscono a sporcare i capelli ancora di più.

Questo ci obbliga a lavarli con maggiore frequenza, cosa che, a lungo andare, può rivelarsi controproducente. Lo strato protettivo naturale del cuoio capelluto infatti, viene danneggiato.

In questo articolo vi presentiamo alcune alternative naturali per poter lavare i capelli senza lo shampoo, come l’argilla, l’aceto o il bicarbonato di sodio.

Perché non bisogna abusare dello shampoo?

Inizialmente, le donne si lavavano i capelli una volta alla settimana oppure ogni quindici giorni. Nelle vecchie fotografie però, sfoggiano chiome lucenti e folte. Cosa è successo?

Di certo ci sono dei fattori per cui i capelli si sporcano di più. L’inquinamento o una cattiva alimentazione sono alcune di queste. C’è anche una tendenza diffusa a lavare eccessivamente il corpo e i capelli con prodotti che in realtà sono troppo aggressivi per il nostro pH naturale.

La maggior parte degli shampoo tradizionali contengono sostanze che a lungo andare danneggiano il cuoio capelluto, come i parabeni o il sodium lauryl sulphate. In alternativa, si possono acquistare shampoo naturali o biologici privi di sostanze nocive, ma spesso hanno un prezzo elevato.

Per questo motivo, vogliamo spiegarvi come poter lavare i capelli senza lo shampoo con prodotti naturali ed economici. Sfoggerete così, una chioma pulita e sana.

Risultato di lavare i capelli senza lo shampoo

Rimedi naturali per lavare i capelli senza lo shampoo

Il ghassoul (o argilla “saponifera”)

Il “Ghassoul” o “Rhassoul” è un tipo di argilla utilizzata in alcuni paesi arabi per la cura e la bellezza della pelle e dei capelli.

Leggete anche: Impieghi del caffè come trattamento di bellezza

Questa argilla è disponibile in polvere o in placchette e va mescolata con un po’ d’acqua calda in modo da ottenere una pasta da usare come shampoo. Massaggiate delicatamente il cuoio capelluto e lasciate agire per uno o due minuti prima di risciacquare i capelli con acqua tiepida.

Il grande vantaggio del ghassoul è che regola il sebo, quindi è indicato per tutti i tipi di capelli perché non li lascia mai secchi o troppo grassi.

In più, pulisce in profondità e un uso continuo può regolare il sebo del cuoio capelluto. Di conseguenza potrete diminuire la frequenza dei lavaggi perché i vostri capelli non saranno più sporchi o grassi.

Il ghassoul non è facilmente reperibile in tutti i paesi. Potete trovarlo nei negozi che vendono prodotti arabi, in alcune erboristerie o su internet.

Ghassoul o argilla saponifera

Il bicarbonato di sodio

Il bicarbonato di sodio è un prodotto che può essere usato per diversi scopi, tra i quali ricordiamo la cura e la pulizia dei capelli. Bisogna, però, seguire alcuni passaggi.

Diluite un cucchiaio di bicarbonato di sodio in un bicchiere d’acqua calda. Una volta intiepidito, applicate il liquido ottenuto sulle radici dei capelli, solo sul cuoio capelluto, per evitare di seccare troppo le punte.

Può interessarvi anche: Eliminare le doppie punte senza tagliare i capelli

Potete trasferire il liquido in un flacone dotato di un beccuccio sottile. Massaggiate accuratamente e poi risciacquate con acqua.

Capelli lavati con bicarbonato di sodio

L’aceto

L’aceto è un altro alimento miracoloso usato per molti antichi rimedi di bellezza. In questo caso, l’aceto funge da balsamo, in quanto dona luminosità e morbidezza ai capelli se applicato dopo il lavaggio.

Riempite un bicchiere di acqua per tre quarti poi aggiungete un quarto d’aceto di mele e applicate il liquido ottenuto dopo aver lavato i capelli (con il ghassoul, il bicarbonato di sodio o con uno shampoo naturale). Dopo uno o due minuti di posa, risciacquate abbondantemente con acqua.

Se lo desiderate, potete aggiungere a questo liquido una goccia di olio essenziale per migliorarne l’aroma, anche se i capelli non odoreranno di aceto una volta asciutti.

La maizena

La maizena è un tipo di farina che permette di fare un lavaggio “a secco”. Non è un prodotto dalla profonda azione pulente, ma è un’ottima soluzione se non riuscite a lavare i capelli per qualche motivo e avete bisogno di migliorarne l’aspetto, eliminando il grasso o lo sporco.

Per usare correttamente la maizena dovete applicarne circa un cucchiaino direttamente sul cuoio capelluto, massaggiare leggermente e poi pettinare i capelli per eliminare i residui. I vostri capelli appariranno subito meno grassi.

Immagini per gentile concessione di miss pupik e Henna Sooq.
Guarda anche