Come rimuovere il silicone dal vetro e da altre superfici

Il silicone è una delle colle più usate nei lavori di ristrutturazione. Scoprite come rimuovere i residui lasciati dal sigillante.
Come rimuovere il silicone dal vetro e da altre superfici

Ultimo aggiornamento: 19 luglio, 2022

Terminati i progetti di manutenzione domestica, spesso restano le tracce dei materiali utilizzati. Intervenire su questi piccoli dettagli, ad esempio rimuovere il silicone dal vetro, può essere noioso, ma permette di ottenere un risultato ideale.

Oltre all’effetto estetico, occorre pensare che eliminare il sigillante in eccesso previene incidenti, soprattutto quando in casa ci sono bambini che possono portarlo alla bocca. Il silicone, infatti, sviluppa metanolo, una sostanza che se ingerita o inalata causa danni al sistema nervoso centrale e al nervo ottico.

Meglio intervenire subito

La praticità rende il silicone una delle colle preferite per i piccoli lavori di bricolage e riparazione in casa. Si distingue per le sue molteplici funzionalità: sigilla, incolla e isola.

Il problema nasce quando raggiunge punti indesiderati o, maneggiandolo male, si finisce per macchiare le superfici, come vetro, legno, tessuti e persino la pelle. L’ideale sarebbe prevenire e proteggere superfici e cute.

Se, invece, il danno è fatto, sarà bene intervenire subito senza dare al silicone il tempo di asciugarsi, poiché dopo diventa più difficile.

Potrebbe interessarvi anche: Detergente per vetri: usi alternativi

Trucchi per rimuovere il silicone dal vetro

Un po’ come avviene quando si tratta di pulire la colla dai vestiti, non esiste un’unica formula per rimuovere il silicone dal vetro. I metodi sono diversi. Per sicurezza è meglio indossare guanti, mascherina, occhiali protettivi e aerare il locale di lavoro.

1. Con una lama

  1. Inserite la lama sotto il silicone. L’idea è tagliare il silicone a strati.
  2. Applicate il liquido specifico per ammorbidire il silicone.
  3.  Rispettate il tempo di posa indicato dal produttore, di solito circa 5 minuti.
  4. Raschiate il residuo ammorbidito con una spatola.
  5. Pulite con detersivo. I risultati saranno migliori se diluite il sapone in acqua tiepida e strofinate con una spugna.
Pistola a colla.
Le pistole per silicone sono molto utili, ma la disattenzione può portare a fuoriuscite.

2. Acqua calda e alcol

Strofinate un panno umido sulla macchia di silicone, cercando di lisciarla. Dopo alcuni minuti, passate una lamina di plastica o una spatola per rimuovere i residui. Inumidite il panno con acqua tiepida e alcol denaturato in modo che il silicone si stacchi rapidamente.

3. Candeggina

Strofinate i residui di colla con la candeggina. Se il silicone si è attaccato al vetro della finestra, ad esempio, tenderà a formare la muffa. Prevenitela usando questo metodo.

4. Solvente

Applicare il  solvente per vernice e attendete che la gomma si stacchi. Si accelera il processo grattando l’area con un panno umido.

Non dimenticate di proteggere le mani e indossare una mascherina mentre maneggiate il solvente che risulta forse il metodo più semplice, ma richiede estrema cura.

Potrebbe interessarvi anche: Mod Podge, cos’è e come si usa?

Come rimuovere il silicone dalle mani?

Quando si usa il silicone senza guanti (cosa non consigliata) è molto probabile che si attacchi alle mani. Come rimuoverlo?

  1. Agite immediatamente per eliminare più silicone possibile.
  2. Strofinate i palmi delle mani all’interno di un sacchetto di plastica.
  3. Applicate dell’alcol e risciacquate con acqua e sapone.
Acqua e sapone per rimuovere il silicone dalle mani.
Non aspettate tempo se vi siete macchiati le mani con il silicone. Agire subito rende il lavoro più facile.

Come rimuovere il silicone dalla ceramica?

I bagni non sfuggono alle riparazioni e gran parte dei pezzi sono incollati con il silicone. Rimuovere l’eccesso dalla ceramica previene la formazione di muffe. Fatelo con una lametta, inumidendola prima.

La colla cederà presto se con le dita stendete un impasto di farina e acqua. Attendete che il residuo di silicone si asciughi e si stacchi. Eliminate il resto con un panno umido.

Rischi dei solventi usati per la rimozione del silicone

I trucchi per sbarazzarsi del silicone sul vetro e su altre superfici potrebbero sembrare un po’ lunghi e noiosi. Fare ricorso ai solventi è la soluzione più breve, ma comporta un maggiore rischio di tossicità che giustifica ogni precauzione.

Il contatto con la pelle con le sostanze chimiche, anche con del semplice silicone, può causare danni temporanei o permanenti. Gli effetti vanno da un derma secco o screpolato a scolorimento della pelle e lesioni. Quindi, durante la manipolazione di queste sostanze è altamente consigliato l’uso di dispositivi di protezione individuale.

Potrebbe interessarti ...
Eliminare le macchie di olio dai vestiti
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Eliminare le macchie di olio dai vestiti

Alcune alternative per eliminare le macchie d'olio dai vestiti. È possibile sfruttare diversi ingredienti naturali per recuperare i nostri vestiti ...