Mod Podge, cos'è e come si usa?

Il Mod Podge è il collante ideale per i lavori manuali per via della sua capacità sigillante e della finitura lucida che conferisce agli oggetti trattati.
Mod Podge, cos'è e come si usa?

Ultimo aggiornamento: 01 settembre, 2021

Vi piacerebbe sapere come ottenere una finitura lucida e liscia su carta, piatti, cornici o mobili? La risposta è: con il Mod Podge. Si tratta di un adesivo bianco in grado di incollare, sigillare e rifinire in una sola applicazione.

Le sue proprietà decorative e protettive possono essere impiegate su diversi materiali, tra cui legno, carta e tessuto. Inoltre, è facile da usare e non contiene sostanze tossiche.

Di fatto, è indispensabile per il decoupage, una tecnica decorativa che impiega i ritagli di carta. Inoltre, in funzione della finitura desiderata e del materiale su cui impiegarlo, esistono diverse formulazioni di Mod Podge.

Mod Podge: tipi ed effetti

La formulazione standard del prodotto – nota come classica – è quella più versatile e può essere utilizzata su tutti i materiali già citati. È disponibile in tre versioni: matte – dalla finitura opaca, brillante – simile alla normale colla, e satinata – dall’effetto intermedio o semi-brillante.

Gli usi del Mod Podge sono tra i più vari e possono riguardare sia oggetti per gli interni che per gli esterni. Per i materiali più specifici, come la ceramica o il vetro, esistono specifiche formulazioni.

  • Paper. Benché la formulazione classica sia perfettamente adatta alla carta, per le tecniche più avanzate – come lo scrapbooking – è stato creata questa speciale formula di Mod Podge. Di fatto, prolunga la conservazione e previene l’ingiallimento della carta.
  • Brushstroke. La caratteristica principale di questa formula è l’effetto materico che conferisce un aspetto più artistico, quasi dipinto a mano agli oggetti.
  • Fabric. Perfetto per i tessuti e per incollarli con altri materiali. Si consiglia di applicare il prodotto prima del taglio, per evitare sfilacciamenti.
  • Outdoor. Formulazione studiata per gli oggetti da esterni. Tuttavia, nonostante la sua resistenza all’umidità, è possibile applicare uno strato finale di sigillante specializzato per prolungarne la conservazione.
  • Mega Glitter. Formula adatta per il lavaggio in lavastoviglie, destinata a materiali come legno, vetro o ceramica. L’effetto finale è un aspetto brillante grazie all’uso di quattro diverse microparticelle.
  • Antique. È una sorta di filtro rétro, come quelli che si utilizzano su alcune applicazioni social. La sfumatura marrone e la finitura opaca conferiscono un aspetto vintage agli oggetti.
  • Hard Coat. Finitura resistente e satinata che garantisce una lunga durata. Ideale per i mobili, in quanto rende i graffi e i segni meno evidenti.
  • Sparkle. Perfetta per gli amanti dell’effetto arcobaleno, che conferisce grazie a frammenti di ologrammi e da un’estrema brillantezza che aumenta a ogni mano.
  • Dishwasher Safe. Un’altra formula adatta agli esterni e all’applicazione su vetro, metallo e ceramica. Grazie alla sua finitura brillante è possibile lavare a mano o in lavastoviglie gli oggetti trattati, purché sia trascorso il tempo d’indurimento consigliato che è di 28 giorni.
  • Photo Transfer. Formulazione adatta ai lavori con le immagini, sia in bianco e nero che a colori. Tuttavia, si consiglia di usare una fotocopia laser e non l’immagine originale. Dà il meglio di sé su legno e tela.
  • Dimensional Magic. Questa formula deve il nome al leggero effetto tridimensionale che è in grado di conferire. La sua finitura è simile alla resina, per questo è perfetta per i gioielli o i lavori su carta.
Decoupage.
Il Mod Podge è un materiale indispensabile per il decoupage.

Come usare il Mod Podge per il decoupage?

Il decoupage è una tecnica di decorazione di oggetti (in genere di legno o di porcellana) che impiega l’uso di ritagli di carta o di tessuto. Il Mod Podge è il prodotto d’elezione sia per l’incollaggio che per la finitura.

Di fatto, conferisce un effetto dipinto a mano, che è perfetto per questo tipo di oggetti decorativi. Tra gli oggetti su cui è possibile applicare il decoupage, troviamo: custodie per telefoni cellulari, sottobicchieri, vassoi, copertine per quaderni o diari, case per le bambole e persino piatti e stoviglie.

Materiali necessari

Per realizzare questa tecnica è necessario avere un idea del progetto che si vuole realizzare e della superficie su cui andrà applicata. Scegliere il tipo di Mod Podge più adatto, procurarsi i ritagli di carta o tessuto e della vernice acrilica.

Per quanto riguarda gli strumenti, i pennelli dalle setole morbide e lisce sono perfetti per garantire una distribuzione uniforme della colla. Forbici, matita e righello sono altrettanto necessari per tracciare i disegni sulla superficie scelta.

Consigliamo di lavare i pennelli subito dopo l’uso, con una normale sapone o un detergente non troppo aggressivo. In tal modo, sarà possibile rimuovere meglio i residui di colla.

Decoupage con il Mod Podge: i 5 passaggi principali

1. Scegliere la superficie

Prima d’iniziare, bisogna scegliere il materiale su cui lavorare. Tra i più usati abbiamo il legno, la cartapesta, la carta stagnola, il cartone, il vetro e alcuni tipi di plastica. In funzione del materiale scelto, si opterà per la formula di Mod Podge più adatta.

2. Preparare il materiale

Il passo successivo è la preparazione del materiale. I tessuti, vanno sempre lavati e stirati prima dell’utilizzo. Inoltre, è consigliabile applicare il Mod Podge prima del ritaglio, per evitare le sfilacciature.

Per quanto riguarda la carta, benché si possa usare in qualsiasi tipologia, è sempre meglio optare per i formati più spessi.

3. Tagliare e incollare

Una volta pronto, tagliate il materiale nella misura desiderata. Per collocarli in maniera più precisa sulla superficie, potete tracciare dei segni con la  matita per delimitare gli spazi. Stendete quindi il primo strato di Mod Podge, applicandolo bene per evitare di creare bolle.

4. Posare il materiale

Una volta che la colla è ben distribuita, collocate delicatamente i ritagli. Fatelo nella maniera più accurata possibile. Non dimenticate che la colla si asciuga rapidamente, rendendo difficile spostare gli elementi una volta appoggiati.

Lavori manuali.
Quando applicate la colla sulla superficie, non dimenticate che si secca velocemente. Pertanto, questo passaggio richiederà estrema precisione e agilità.

5. Creare più strati

Appianare gli elementi con un rullo fino alla scomparsa di eventuali bolle o rughe. Trascorsi 20 minuti dall’asciugatura, applicate un ulteriore strato superiore di Mod Podge per ottenere la caratteristica finitura brillante. Due o tre strati saranno più che sufficienti, rispettando i tempi di asciugatura tra una mano e l’altra.

Consigli finali sull’uso del Mod Podge

Per un incollaggio migliore, applicate la colla su entrambi i lati di contatto dell’oggetto; sia sul retro della carta o del tessuto che sulla parte superiore della superficie impiegata.

Anche se il Mod Podge è resistente all’acqua, non è comunque del tutto impermeabile. Se si bagna può rovinarsi facilmente, nel qual caso andrebbe subito fatto asciugare. Ciò vale anche per le formule destinate all’uso in esterni e al contatto con i liquidi.

Potrebbe interessarti ...
Arredamento ecologico: metodi sostenibili per arredare casa
Vivere più saniLeggi in Vivere più sani
Arredamento ecologico: metodi sostenibili per arredare casa

Una delle grandi tendenze in voga negli ultimi tempi è rappresentata dall'arredamento ecologico. Sapete di cosa si tratta?