Rimedi per smettere di russare

· 22 febbraio 2014
Il russamento può essere originato da vari fattori, come il sovrappeso, il consumo di alcol o di tabacco e l'assunzione di farmaci. A volte, questo problema può essere risolto semplicemente cambiando posizione quando si dorme.

A ognuno di noi di tanto in tanto è capitato di russare, anche solo per il fatto di essere raffreddati o per aver dormito in una posizione poco corretta. Tuttavia, se questo fenomeno diventa sempre più frequente, bisogna trovare rapidamente una soluzione efficace. Il nostro russare, infatti, può infastidire il sonno di chi ci sta attorno e noi stessi facciamo fatica a riposare serenamente perché, molto spesso, i rumori che produciamo quando russiamo ci svegliano.

Perché si russa?

Il disturbo del russare può essere determinato da varie cause. Ad ogni modo, le persone non russano tutte per lo stesso motivo: è necessario identificare il fattore scatenante per poi trovare una soluzione efficace che metta fine ai fastidiosi rumori di questo fenomeno.

Molto spesso, il russare è legato ad una questione di età avanzata, quando, cioè, il tono muscolare della gola è più ridotto, alla conformazione della cavità attraverso cui passa l’aria, alla presenza di palatoschisi, oltre ad un’infinità di altri problemi sia nasali che sinusali. Inoltre, l’eccesso di peso, il consumo di alcol, il fumo e alcuni farmaci influenzano molto la postura in cui si dorme.

Se, quando russate, mantenete la bocca chiusa, potrebbe trattarsi di un problema alla lingua; al contrario, se la bocca rimane aperta, potrebbe esserci un problema alla gola. Se russate quando dormite a pancia in su, la soluzione è semplice: basta cambiare posizione durante il sonno e modificare il vostro stile di vita. Se, però, russate tutta la notte, in qualsiasi posizione dormiate, allora il problema potrebbe essere più serio e dovrete richiede, quindi, un trattamento più accurato e specializzato.

Cambiare abitudini per smettere di russare

Apportare qualche cambiamento al vostro stile di vita può esservi utile per smettere di russare. Per esempio, se siete in sovrappeso, dovete cercare in tutti i modi di perdere qualche chilo, fare esercizio fisico per tonificare gli addominali, le braccia e soprattutto la gola. Se fumate abitualmente, smettete di farlo; le sigarette, infatti, irritano le membrane delle mucose causando un’ostruzione al passaggio dell’aria. Evitare di bere alcol e di prendere pillole, o qualsiasi tipo di sedativo, per dormire sarà di grande aiuto per smettere di russare.

Quando dormite, cercate di migliorare la postura. La soluzione migliore è quella di dormire distesi su un fianco; mettete qualcosa sulla schiena per evitare di girarvi durante il sonno e poter mantenere, quindi, la posizione sul fianco, in questo modo russerete molto meno.

Rimedi casalinghi per smettere di russare

La prima cosa da fare, nonché la più importante per smettere di russare, è di mantenere pulite le cavità nasali e poter, quindi, respirare senza difficoltà durante tutta la notte. Fate in modo che l’aria nella vostra stanza non sia troppo secca.

Si possono anche fare alcuni esercizi per migliorare il tono della gola; ripetete le vocali per tre minuti ogni giorno, posizionando la lingua sui denti anteriori e muovendola all’indietro per tre minuti; posizionate le labbra come se doveste dare un bacio per trenta secondi; con la bocca aperta, contraete i muscoli della parte posteriore della gola per trenta secondi. Potete aumentare poco per volta gli esercizi e ripeterli varie volte al giorno per ottenere migliori risultati.

Cercate di mettere in pratica queste raccomandazioni per migliorare la qualità del vostro sonno e svegliarvi ben riposati e, di conseguenza, permettere al vostro partner di dormire tranquillamente. Ricordate che non è normale russare in qualsiasi posizione, dormendo, cioè, sia di schiena sia sul fianco; se vi accorgete di farlo, vi consigliamo di consultare uno specialista che valuti un trattamento specifico per il vostro disturbo.

Guarda anche