Infezioni alle orecchie: come trattarle

· 11 novembre 2014
Il calore ci può aiutare ad eliminare l'infezione. Se l'otite non viene curata correttamente, può generare perdita dell'udito, vertigini e altri problemi.

Diverse sono le cause delle dolorose infezioni alle orecchie. Prima o poi tutti soffriamo di questo problema così frequente.

Può essere dovuto all’ingresso di acqua quando facciamo il bagno o nuotiamo, alla presenza di particelle o insetti, ad un’infezione ai denti che si estende fino all’orecchio, etc.

Continuate a leggere, in questo articolo vi spiegheremo tutto su come trattare le infezioni alle orecchie.

Cosa c’è da sapere sui problemi e le infezioni delle orecchie

Bisogna tenere presente che i problemi alle orecchie sono più gravi se interessano le parti interne dell’orecchio e meno pericolosi se, invece, riguardano le parti esterne.

Se un’otite non viene curata correttamente, inoltre, può provocare perdita (parziale o totale) dell’udito, problemi di udito, vertigini e malessere durante lo svolgimento di alcune attività.

Otite esterna

Si caratterizza per edema, dolore, arrossamento, perdita temporanea dell’udito. Questo tipo di otite è causato soprattutto da batteri e in minor misura da virus o funghi.

Otite media

È  molto comune nei bambini e tra i sintomi ricordiamo la febbre, il dolore, l’irritabilità, la perdita parziale dell’udito e la mancanza di appetito.

Si verifica quando fluidi e muco ostruiscono lo spazio compreso tra la membrana timpanica e l’orecchio interno. Alcune persone sono molto sensibili a infezioni di questo tipo e ne soffrono in maniera cronica.

Otite interna

Può provocare nausea, capogiri, vertigini, vomito e perdita dell’equilibrio. Si manifesta quando si infiamma la parte più interna dell’orecchio. L’otite interna è conosciuta anche come labirintite. Non è molto comune, ma i suoi sintomi sono intensi.

L'acqua calda aiuta a trattare le infezioni alle orecchie

Rimedi comuni per curare le infezioni alle orecchie

Olio

  • Riscaldate mezzo cucchiaio di olio di oliva ed imbevetevi un batuffolo di cotone. Collocatelo all’entrata dell’orecchio e lasciate agire per un’ora.
  • Riscaldate per alcuni minuti un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva e aggiungetevi uno spicchio d’aglio tritato. Lasciate poi intiepidire e imbevetevi un batuffolo di cotone che poi metterete nell’orifizio dell’orecchio.
  • In un recipiente di vetro pulito e asciutto versate sei gocce di olio d’oliva e il contenuto di una capsula di vitamina E. Poi aggiungete due spicchi d’aglio tritato e agitate per bene in modo da uniformare il composto. Chiudete il contenitore e riscaldatelo a bagnomaria per un minuto. Una volta intiepidito, filtrate il composto e applicatene qualche goccia nell’orecchio. Questo rimedio è sconsigliato se il timpano è perforato o se esce pus dall’orecchio.
  • Riscaldate due cucchiai di olio di mandorle e lasciate raffreddare a temperatura ambiente. Applicate due gocce di quest’olio nel condotto uditivo e coprite con un batuffolo di cotone per proteggerlo.
  • Lasciate macerare dieci fiori di camomilla in quattro cucchiai di olio d’oliva per due giorni. Imbevete un batuffolo di cotone e applicatelo sull’orecchio che vi fa male. Questo rimedio è indicato anche in caso di dolore dovuto ad un’eccessiva produzione di cerume.

Cataplasmi e impacchi

  • Lavate, tagliate e tritate tre albicocche grandi. Riscaldatele in una padella e con esse preparate un cataplasma da applicare sull’orecchio che vi fa male.
  • Tritate una manciata di foglie di basilico e un’altra manciata di foglie di piantaggine. Riscaldate il tutto, lasciate intiepidire e poi utilizzate l’impasto per fare un cataplasma da applicare sull’orecchio che vi fa male.
  • Tagliate una cipolla a fettine e tritatela. Mettetela in un panno e riscaldatelo al microonde. Applicate l’impacco sull’orecchio che vi fa male.

Leggete anche: Rimedi salutari a base di olio d’oliva

Acqua da sola o con erbe

  • Riempite una borsa termica con acqua calda, avvolgetela in un panno o un asciugamano e applicatela sull’orecchio che vi fa male. Il calore è un potente analgesico e fa in modo che il sangue raggiunga la zona eliminando l’infezione.
  • Fate bollire due cucchiai di assenzio in un litro d’acqua per 10 minuti. Lasciate raffreddare e poi avvicinate l’orecchio al recipiente perché vi entri il vapore.
  • Fate bollire mezza tazza d’acqua con una manciata di sale grosso. Bagnatevi un panno ed applicatelo sull’orecchio che vi fa male.
  • Fate bollire una manciata di foglie di origano e mezza tazza d’acqua per tre minuti. Togliete dal fuoco e lasciate raffreddare. Filtrate l’acqua e trasferitela in un contagocce. Applicate tre gocce nell’orecchio che vi fa male (sempre che il timpano non sia perforato).
  • Versate due cucchiai di ruta in mezza tazza di acqua bollente. Coprite e lasciate raffreddare. Bagnatevi un batuffolo di cotone e collocatelo all’entrata dell’orecchio.

Vi potrebbe interessare anche: Scoprite le meravigliose proprietà dell’assenzio maggiore

Pulire-le-orecchie2

Altri rimedi per trattare le infezioni alle orecchie

Spremete un limone ed imbevete un batuffolo di cotone con il succo ottenuto. Collocatelo delicatamente all’entrata dell’orecchio (senza andare troppo in profondità) per dieci minuti prima di andare a dormire. Questo rimedio è ottimo quando il dolore è causato da un accumulo di cerume.

Anche le patate sono rimedi naturali efficaci per trattare le infezioni alle orecchie. Arrostite una patata e avvolgetela in un panno. Applicatela calda come se fosse un impacco sull’orecchio che vi fa male.

Altrimenti, potete grattugiare un ravanello. Quindi riscaldatelo, avvolgetelo in un pezzo di tela o panno non troppo spesso e collocatelo sull’orecchio che vi fa male fino a che non si sarà raffreddato.

Versate tre o quattro gocce di gel di aloe vera nel condotto uditivo piegando la testa di lato per alcuni minuti. Sconsigliamo fortemente questo rimedio in caso di timpani perforati.

Tritate una manciata di foglie di bietola ed estraetene il succo. Trasferite il succo in un contagocce e versatene tre o quattro gocce nell’orecchio che vi fa male.

Infine potete usare anche il riso. Riscaldate due manciate di riso in una borsa di tela o in un panno. Mettetelo sul cuscino e appoggiatevi l’orecchio.

Raccomandazioni per evitare dolore e infezioni alle orecchie

  • Evitate l’uso dei cotton fioc per pulire le orecchie
  • Non trascurate le infezioni alla gola
  • Rafforzate il sistema immunitario
  • Evitate di condividere e scambiare gli auricolari con altre persone
  • Evitate di nuotare in stagni, laghi o fiumi
  • Non fate il bagno in piscine con un’elevata quantità di cloro
  • Non introducete oggetti strani nelle orecchie
  • Dormite di lato in modo da facilitare il drenaggio
Guarda anche