9 consigli per evitare deficit nutrizionali quando si smette di assumere carne

29 giugno 2017
Se vogliamo smettere di assumere carne senza rinunciare a uova, pesce e latticini, non avremo problemi di deficit di vitamina B12. Se, però, non si assume nessun alimento di origine animale, bisognerà optare per degli integratori

Quando si smette di assumere carne, qualunque sia il motivo, si modifica la propria dieta e questo potrebbe causare alcune difficoltà.

Se non viene fatto in modo corretto, le conseguenze per la salute possono essere notevoli, poiché si potrebbe andare incontro a carenze nutritive o prendere peso in poco tempo.

In questo articolo vogliamo darvi alcuni consigli per smettere di assumere carne in maniera coscienziosagodendo comunque di un’alimentazione equilibrata e sana.

Smettere di mangiare carne senza danneggiare la salute

Non ha senso smettere di mangiare carne se poi si danneggia la propria salute. Questa decisione, che possiamo prendere in seguito ad una scelta etica o ad una malattia, dev’essere portata avanti essendo consapevoli degli alimenti che si assumono e dei nutrienti di cui si ha bisogno.

Non è lo stesso smettere di mangiare carne che seguire una dieta 100% vegana.

  • Se smettiamo di assumere carne, possiamo comunque includere nella nostra dieta il pesce, le uova e i latticini, senza correre nessun rischio.
  • Ciò nonostante, vi consigliamo di rivolgervi sempre ad un nutrizionista.

1. Le magnifiche proprietà delle uova

L’uovo è un alimento completo, che può perfettamente sostituire qualsiasi tipo di proteina animale.

Anche se qualche anno fa si consigliava di non abusare delle uova, oggigiorno ci viene detto addirittura di assumerle tutti i giorni, purché non si soffra di colesterolo, specialmente nel caso di persone che non mangiano la carne.

Sono un’eccellente fonte di proteine e grassi sani.       

Consigliamo di assumere uova biologiche. È sufficiente aprire un uovo industriale e uno biologico per notare la differenza.

2. Attenzione ai latticini

Molte persone che smettono di assumere carne eccedono nel consumo di latticini, soprattutto latte e formaggio.

Ciò nonostante, questi alimenti possono risultare dannosi e incrementare i livelli di colesterolo, causando problemi digestivi.           

Si può optare per le bevande vegetali e combinarle ai latticini più facilmente digeribili, come lo yogurt e il ghi.

3. Il pericolo delle farine

Un altro degli errori che si commettono spesso quando si elimina la carne dalla dieta è quello di abusare delle farine, poiché la pizza, la pasta e i panini sono opzioni facili e veloci.

Ciò nonostante, non sono una buona alternativa, poiché possono far ingrassare in poco tempo e, inoltre, apportano pochi nutrienti.

Dobbiamo, invece, incrementare il consumo di verdure, insalate e succhi vegetali, per ottenere elevate dosi di vitamine, minerali e fibra che ci sazieranno.

4. Scegliere bene il pesce

Se non assumete carne, ma mangiate il pesce, vi consigliamo di evitare o di non abusare del pesce azzurro di grande dimensioni (tonno, salmone, pesce spada), poiché potrebbe contenere elevate quantità di metalli pesanti.    

Questi sono potenzialmente tossici per la salute, soprattutto per i bambini e le donne in gravidanza.

Potete optare per pesce azzurro di piccole dimensioni (sardine, sgombro etc.) e per il pesce  bianco.     

5. Altre fonti di calcio

Il latte non è l’unica fonte di calcio e, inoltre, non è neppure la più sana. Possiamo trovare buone quantità di calcio nei seguenti alimenti:

  • Sesamo.
  • Alghe.
  • Broccoli.
  • Mandorle.

6. La vitamina B12

La carenza di vitamina B12 è un problema solo se non si assume nessun alimento di origine animale, ma può comunque essere assunta tramite integratori.

Questa vitamina è presenta anche nei seguenti alimenti:

  • Uova
  • Latticini
  • Pesce
  • Frutti di mare

7. Ferro

Il ferro va assunto tramite integratori solo sotto consiglio medico.      

Se non si soffre di anemia ferropenica, si possono assumere i seguenti alimenti per ottenere questo minerale:

  • Spinaci
  • Frutta secca come i pistacchi
  • Prezzemolo
  • Barbabietola.
  • Lenticchie
  • Lievito di birra
  • Cereali integrali come l’avena
  • Broccoli.

8. Le eccellenti proteine vegetale

Ci sono alimenti vegetali ricchi di proteine:         

  • Frutta secca e semi
  • Legumi
  • Cereali integrali, quali avena e quinoa
  • Canapa
  • Lievito di birra
  • Spirulina
  • Piselli

9. I cereali integrali, la frutta secca e i semi

In una dieta equilibrata non possono mancare i cereali integrali, che contengono maggiori quantità di nutrienti e fibra.

Non possiamo neppure dimenticarci della frutta secca, cruda o tostata, e dei semi, che possiamo far germogliare per potenziarne le proprietà.

Guarda anche