7 consigli per migliorare l’immagine che abbiamo di noi

11 marzo 2017
Anche se non ci crediamo, migliorare l’immagine che abbiano di noi dipende esclusivamente da noi stessi. Per questo motivo, dobbiamo smettere di porci ostacoli e cominciare a procurarci benessere per crescere come persone. 

Vi sforzate troppo in tutto, ma sentite di non essere abbastanza? Pensate che se foste più alti, magri, bassi, ecc., la vostra vita sarebbe migliore?

Forse il motivo per cui non state bene con voi stessi non ha nulla a che vedere con il vostro aspetto fisico. Avete mai pensato che forse state distorcendo l’immagine che avete di voi stessi?

In realtà molte delle cose menzionate in precedenza, hanno molto più a che vedere con la percezione che si ha di se stessi che con i propri difetti reali. Sebbene sia vero che perdere qualche chilo possa aiutare, la mancanza di amor proprio impedisce di essere davvero felici.

L’immagine che si ha di se stessi è fondamentale. Tale dimensione può danneggiare direttamente la propria vita in tutti i campi: emotivo, fisico, economico, lavorativo, sociale, ecc.

“Chi sono io?”, “Chi voglio essere?” sono domande a cui non si può rispondere dall’esterno. Di seguito vi forniremo alcuni consigli per migliorare l’immagine che avete di voi stessi.

Cercate una connessione con il vostro corpo

Esercitatevi, muovetevi, respirate e siate coscienti di chi siete per migliorare la vostra immagine. Fare una lezione di yoga può aiutarvi ad entrare in contatto con il vostro corpo.

Capire quali sensazioni provate e come affrontate ogni situazione fa parte dell’avere piena coscienza di chi siete.

Anche se non volete o potete fare una lezione di yoga, potete imparare da voi. Camminate e concentratevi solo su di voi. Dimenticate tutto ciò che c’è fuori e sentite come la vostra pelle si riscalda sotto i raggi del sole o come si muove il vostro petto quando inspirate.

Scoprite le sensazioni che generano i vostri abiti sulla pelle e siate coscienti del vostro fisico e della relazione che ha con la vostra mente.

Volete saperne di più? Leggete: Esercizi di rilassamento per un sonno profondo

Autoanalizzatevi

Questo esercizio è necessario per scoprire i vostri punti forti e quelli deboli. Da quel momento in poi si tratterà di esplorarli a seconda del tipo di ambiente lavorativo e personale in cui vivete.

Come reagite di fronte alle situazioni che ti si presentano davanti?

L’autoanalisi permette di prendere decisioni che rafforzano la propria immagine. Reagite nel modo in cui volete? Cosa cambiereste? Perché non vi piace ciò che vedete come un difetto? 

Quando troverete le risposte a queste domande, saprete anche i passaggi che dovete compiere. Quando vi renderete conto che non reagite come volete, potrete anticipare questa reazione ed evitarla.

Poco a poco, e con un po’ di pratica, riuscirete ad essere la persona che volete essere davvero.

Non ascoltate il mondo, ascoltate voi stessi

Sembra che l’essere umano abbia una necessità quasi compulsiva di compiacere gli altri, anche se il risultato finale non lo rende felice quanto avrebbe dovuto. Da questo punto di vista, gli input dell’esterno finiscono per raggiungere i nostri pensieri interni.

Quando una persona non riesce a soddisfare la società, può insinuarsi quella tristezza che causa tanti dolori emotivi. Questa mancanza di accettazione degli altri danneggia l’immagine che abbiamo di noi stessi.

È necessario imparare a filtrare le opinioni altrui. Smettete di ascoltare le critiche e non date importanza a ciò che vi fa stare male. È essenziale imparare tutti i giorni a migliorare, ad essere autentici.

Il modo migliore per riuscirci è conoscervi ed imparare ad amarvi per come siete.

Abbiate obiettivi chiari

Una volta presa coscienza di noi stessi e di ciò che vogliamo dalla nostra vita, è il momento di passare alla fase successiva: lavorare per raggiungere i propri obiettivi. Ovviamente non sarà semplice, perché implica un grande sforzo.

Per aiutarvi, ricordate che i vostri obiettivi devono essere:

  • Precisi: quanto più precisi sarete al momento di definire ciò che volete, più facile sarà raggiungere i vostri obiettivi.
  • Con una data di scadenza: in quanto tempo volete raggiungere la meta prestabilita? Avere una data ben precisa vi aiuterà a rendere questa meta una priorità. Se siete impegnati in una corsa contro il tempo, non vi potrete permettere di temporeggiare.

L’effetto che questi due semplici concetti hanno sull’immagine che avete di voi stessi è ineguagliabile, infatti vi ricorderanno che siete capaci di fare ciò che vi riproponete. Questo vi darà sicurezza e fiducia.

Create abitudini

Scrivete una lista delle cose che vi rendono o vi renderanno felici. Alcune possono semplicemente essere azioni che vi aiutano ad avere un miglior aspetto fisico, mentre altre possono essere attività mentalmente stimolanti.

Alcuni esempi sono:

  • Un nuovo taglio di capelli ogni 6 mesi
  • Enumerare gli obiettivi raggiunti
  • Fare una lista dei vostri progetti
  • Creare di tanto in tanto nuove abitudini
  • Creare una cartella con tutto ciò che vi ispira
  • Raccogliere delle foto con ciò che volete essere

Non arrendetevi

La nostra vita è costellata di ostacoli, fallimenti e momenti amari. Dare ancora più potere negativo a tali situazioni non aiuta affatto.

Invece di disperarvi per ciò che non avete ottenuto, proponetevi un’ulteriore sfida. 

È molto importante che non eccediate. Quando vi diciamo di non arrendervi, ci riferiamo al fatto che dovete evitare il pessimismo assoluto senza perdere di vista la realtà.

Il fatto che non abbiate potuto portare a termine una maratona come volevate, non significa che non possiate riuscirci il prossimo anno con un po’ di allenamento in più.

Leggete anche Non mi arrabbio più: ascolto e lascio correre

Imparate a ridere di voi

L’ultimo consiglio per migliorare l’immagine che avete di voi è non prendervi troppo sul serio. Imparate a parlare dei vostri fallimenti, errori e difetti ridendone. 

Ciò vi darà una visione più fresca della vostra vita e di chi siete. Dopotutto, non ci si può concentrare solo su ciò che fa soffrire.

Guarda anche