Consigli per combattere l’alito cattivo

21 settembre 2014
Oltre ad essere ottima per l'organismo in generale, l'acqua aiuta a produrre più saliva, che elimina i batteri causati dall'alito cattivo.

Sapevate che più della metà della popolazione mondiale soffre di un disturbo noto come alitosi? Ebbene sì: l’alitosi è uno dei problemi più diffusi e più fastidiosi ma, per fortuna, è anche facile da contrastare.

Nella maggior parte dei casi basta avere una perfetta igiene orale, visto che questo è fondamentale per non soffrire di alito cattivo. In altre persone, invece, questo problema è causato da cattive abitudini portate avanti giorno dopo giorno. Per esempio, una persona che fuma abitualmente è molto più esposta a questa condizione, visto che il suo alito verrà intaccato dall’odore del tabacco, che risulta sgradevole per la maggior parte delle persone. Esistono anche degli alimenti che producono un alito sgradevole, per esempio quelli che hanno un odore o un sapore particolarmente forte, come la cipolla, l’aglio o l’aceto, ed altri.

Un’altra delle cause che rendono l’alito cattivo è la bassa produzione di saliva, visto che questo rende la bocca secca e genera un odore sgradevole. Infine, un’ulteriore possibile causa sono le diete povere di carboidrati.

A seguire vogliamo condividere con voi alcuni consigli basilari e facili per dire addio all’alito cattivo. Tuttavia, è importante sapere che se avete delle cattive abitudini, come quelle che vi abbiamo menzionato poco fa, questi rimedi non vi serviranno a molto. Per evitare il problema dell’alito cattivo, quindi, la cosa migliore è iniziare a sostituire le cattive abitudini con delle buone abitudini.

Pulite bene la bocca

Per iniziare dovete comprendere che di solito, nella maggior parte delle persone che soffrono di alitosi, il problema sparisce del tutto semplicemente con una corretta igiene orale. Vale a dire che è necessario passare prima il filo interdentale e poi spazzolare bene i denti, l’interno delle guance, le gengive e la lingua. Se possibile, dopo lo spazzolino da denti usate un collutorio per fare dei risciacqui orali: questo vi aiuterà a mantenere la bocca fresca e con un alito gradevole molto più duraturo.

lavare i denti

Evitate gli alimenti dall’odore forte

Nel limite del possibile, evitate il consumo di alimenti che provochino un odore poco gradevole nella vostra bocca. I più conosciuti sono la cipolla e l’aglio, ma ci sono persone in cui anche il consumo di altri tipi di alimenti, come i cetriolini, il cavolo o il caffè, possono provocare un alito molto cattivo. Se possibile, quindi, è meglio evitarli, in modo da avere un alito più fresco e dire addio all’alitosi.

Consumate agrumi

Cercate di consumare più alimenti che attivino la produzione di saliva. Questo farà sì che la vostra bocca sia molto più umida e sarà più difficile soffrire di alitosi. Per esempio, gli agrumi come l’arancia, il pompelmo, il limone e il mandarino sono ottimi per incrementarne la produzione. Allo stesso modo, cercate di evitare al massimo il consumo di alimenti secchi, per esempio i biscotti, le fette biscottate o la frutta secca, visto che questi aderiscono facilmente al palato e dopo un po’ di tempo inizieranno a produrre un odore cattivo. Se li consumate, cercate di lavare i denti il prima possibile.

Consumate molta acqua

Anche il constante consumo di acqua vi aiuterà a mantenere un alito fresco, visto che questo liquido aiuta a incrementare la produzione di saliva e quindi vi permetterà di eliminare più facilmente i batteri o di evitare le infezioni che si formano nella bocca per le cause più diverse.

Speriamo che i consigli che abbiamo condiviso con voi in questo articolo vi siano di aiuto e vi permettano di eliminare completamente il problema dell’alitosi, se ne soffrite, o che li raccomandiate a qualcun altro che potrebbe averne bisogno. Ricordate sempre l’importanza di mantenere un’igiene adeguata, non soltanto nella vostra bocca, ma in tutto il corpo, perché anche la nostra igiene riflette il tipo di persona che siamo.

Guarda anche