Consigli per non ingrassare a causa dello stress

· 29 maggio 2014
Il consumo di cioccolato fondente, amaro o con cacao al 70% o al 90% riduce gli ormoni dello stress, allevia la fatica e apporta al nostro corpo magnesio.

Lo stress è una realtà che colpisce tutti e all’ordine del giorno. A volte, quando diventa cronico, è normale che il nostro corpo inizi a soffrire dei cambiamenti: si alzano i livelli di cortisolo ed insulina e spesso aumenta anche il nostro “edonismo alimentare”, ovvero quell’appetito che ci porta a mangiare non per necessità, ma per piacere. 

Anche i nostri antenati, dinanzi ad una situazione di stress, soffrivano un aumento di calorie e di grasso. Tuttavia, la loro situazione era molto diversa poiché sviluppavano una risposta di “fuga” dinanzi ad una situazione di pericolo e durante questa fuga sfruttavano questa riserva di energia causata dallo stress. Noi, da parte nostra, non possiamo fuggire dal nostro lavoro o dalle nostre responsabilità ed è per questo che spesso ricorriamo al cibo per ottenere un momento di piacere. Il nostro organismo attiva in noi la necessità di ingerire certi alimenti, nonostante non abbia la necessità di nutrirsi.

Tuttavia, dobbiamo sottolineare che non tutti ingrassano quando sono stressati, alcune persone, infatti, dimagriscono. Normalmente, però, si è soliti aumentare di peso dando inizio così a cattive abitudini che è bene saper tenere sotto controllo. A seguire vi spieghiamo come fare.

Perché ingrassiamo quando siamo stressati?

stres-

Lo stress è un segnale del corpo che ci avvisa che qualcosa attorno a noi non va bene e rappresenta una minaccia per noi: il corpo ci spinge, in qualche modo, a dare una risposta a tale situazione. I nostri antenati vivevano in costante pericolo di vita, pericolo che dovevano essere in grado di riconoscere, in modo da evitarlo, per poter sopravvivere. Oggigiorno, questa sensazione di pericolo, di stress, non è più legata a tali stimoli fisici, si tratta più di una dimensione psicologica: un problema familiare, personale, lavorativo… Lo stress, pertanto, provoca evidenti cambiamenti nel nostro organismo e l’aumento di peso è proprio uno di essi. Vediamo più nel dettaglio cosa succede per capire meglio:

  • La corteccia surrenale viene stimolata producendo l’ormone cortisolo.
  • Questo ormone, il cortisolo, attinge grasso e glucosio dal tessuto adiposo e lo libera nel flusso sanguigno.
  • L’attività dell’insulina, ormone responsabile di trasportare il glucosio dal flusso sanguigno alle cellule per immagazzinarlo, viene inibita dal cortisolo in modo che il grasso ed il glucosio del sangue vengano utilizzati come fonte d’energia nei tessuti che ne hanno bisogno.
  • L’attività basica del sistema nervoso simpatico aumenta, in particolare nelle persone diabetiche, provocando casi di obesità in situazioni di stress.
  • Si avverte una maggiore voglia di consumare i cosiddetti “cibi confortanti”, ricchi di grassi e zuccheri. Si tratta di alimenti che agiscono come oppiacei per il cervello.
  • Lo stress sul posto di lavoro, in particolare, è associato, per esempio, al consumo di pasti veloci. È comune mangiare cibo-spazzatura mentre si lavora.

Evitare di ingrassare dinanzi a situazioni di stress

avocado

La soluzione migliore consiste sicuramente nel risolvere la causa dello stress: essere in grado di identificarne la fonte e gestire il problema in modo adeguato. Stabilire un equilibrio nella nostra vita personale sapendo anteporre le nostre priorità, ci aiuterà ad affrontare a poco a poco il problema. Questo è il primo passo da fare, ma vediamo insieme quali punti dobbiamo essere in grado di affrontare per evitare che lo stress ci faccia ingrassare.

Identificare i momenti in cui si ha una voglia incontrollata di mangiare

Si tratta di analizzare la vostra fame. Dovete assumere i pasti principali agli orari giusti. La colazione è fondamentale e la cena dovrà essere sempre leggera. Quando si è stressati è normale che il nostro cervello in alcuni momenti reclami del cibo, poiché sente la necessità di attaccare l’ansia con del cibo; mangiando, quindi, ottiene piacere e si rilassa. Identificate in quali momenti vi capita questo: prima di andare a lavoro? Quando tornate a casa? Individuare questi momenti è il modo giusto per controllarli. Evitate innanzitutto i cibi industriali, gli zuccheri, i grassi e sostituiteli con gli alimenti che vi indichiamo qui di seguito.

Alimenti che riducono lo stress

Probabilmente vi sorprenderà, ma vi sono alcuni alimenti che possono aiutarvi a ridurre lo stress e a controllare il vostro peso. Inseriteli nella vostra dieta, sempre che possiate farlo:

Avocado

L’avocado possiede al suo interno alcuni nutrienti essenziali che aiutano a ridurre gli ormoni dello stress, regola la pressione arteriosa e offre una sensazione di sazietà. Cercate di mangiare un avocado al giorno, quando avete fame durante la giornata oppure mettetelo nelle vostre insalate.

Tè verde

Te-verde

Grazie ai suoi antiossidanti: polifenoli, flavonoidi e catechine. Questi favoriscono l’eliminazione del grasso e, cosa più importante, trattengono la produzione di una sostanza infiammatoria che provoca la fame, accelerando, inoltre, il metabolismo. Il tè verde, inoltre, rilassa il nostro organismo e il nostro cervello, regolandone le funzioni basilari. Potete assumerlo fino a 3 volte al giorno, ma senza l’aggiunta di zucchero.

Mirtilli

Un altro eccellente antiossidante. È un alleato del nostro sistema digerente, dei reni e della vescica, ma oltre a questo, possiede ottime virtù per regolare lo stress.

Noci

Le noci sono un’essenziale fonte di Omega 3. Questo acido grasso è molto benefico: è uno stimolatore cerebrale e riduttore del colesterolo. Le noci sono ideali per stuzzicare e ridurranno il vostro livello di stress.

Riso integrale

Il riso integrale è una meravigliosa fonte di vitamina B. Cercate di includerlo nella vostra dieta, sempre se possibile, perché quando il nostro organismo riceve un’abbondante dose di vitamina B, accumuliamo meno stress.

Cioccolato fondente

cioccolato fondente

Come è noto, in situazioni di stress il cioccolato fondente, contenente cacao tra il 70 ed il 90%, è molto benefico: riduce la fatica, apporta magnesio e, cosa più importante, riduce l’ormone dello stress. Tuttavia, bisogna fare attenzione alle quantità: bisogna assumerne un massimo di 40 grammi al giorno e, quando lo mangiate, fatelo masticando lentamente in modo da favorire la salivazione. 

Guarda anche