Cosa dice di noi la posizione in cui dormiamo?

· 2 agosto 2014
La posizione in cui dormiamo rivela aspetti della nostra personalità, perché il linguaggio del corpo si manifesta anche quando dormiamo.

La postura che assumiamo mentre riposiamo può dire molto sulla nostra personalità, le nostre abitudini e persino le nostre preoccupazioni. Ci sono molte posizioni per dormire, da soli oppure in compagnia. Scopriamo il significato della posizione in cui dormiamo in questo articolo. 

Le posizioni per dormire: cosa ci dicono?

Si può dedurre molto sulla personalità di una persona analizzando il modo in cui dorme. Basta osservarla, se ne abbiamo la possibilità, oppure chiedere, se vogliamo sapere di noi stessi. Durante il sonno, il nostro corpo ne approfitta per riposarsi, ma anche la nostra mente si ristora e rinfresca. Nonostante sia ovvio che ci possono essere tante posture quante persone nel mondo, queste possono essere differenziate in sei principali (con alcune varianti in ogni caso in particolare).

In seguito a diversi studi, è stato possibile conoscere la relazione tra la postura e la personalità della persona. Il linguaggio del corpo è presente in ogni momento, persino mentre dormiamo. Ogni posizione ha un impatto anche sulla nostra salute.

dormire2

Le 6 posture mentre si dorme

Posizione fetale: consiste nel dormire sul fianco, curvi, con le ginocchia verso il petto, le braccia sovrapposte o vicino le gambe. Viene chiamata in questo modo perché è la posizione assunta dal feto nel ventre materno. A volte un braccio rimane sotto il cuscino. È la postura più frequente tra le persone mentre si dorme. Nello studio citato anteriormente, il 41% dei 1000 intervistati hanno affermato di assumere tale posizione. Le donne in numero doppio rispetto agli uomini. In quanto alla personalità, questa posizione indica diversi aspetti. Per esempio, rannicchiarsi per dormire è collegato alla sensibilità e all’emotività, così come alla tendenza di avere rapporti più intensi. Queste persone possono sembrare timide quando conoscono qualcuno, ma dopo si rilassano, sono molto gentili, affettuose e hanno paura di essere ferite sentimentalmente.

Posizione a “tronco”: consiste nel dormire sul fianco, con entrambe le gambe stese e giunte e la schiena ben retta. Le mani di solito sono attaccate al corpo oppure una di esse sotto il cuscino o stesa. Questa postura viene assunta dal 15% delle persone intervistate durante lo studio. Chi la assume è disinibito, rilassato e con una forte personalità. Sono persone molto socievoli, vanno d’accordo con la maggior parte della gente, si sentono bene quando fanno parte di un gruppo, si fidano degli altri, ma spesso sono molto innocenti. 

dormire3

Posizione “malinconico”: la schiena è dritta, ma le gambe sono leggermente piegate in avanti, le mani stese verso il centro, una può andare sotto il cuscino. Il 13% dei volontari di questo studio ha affermato di dormire in questo modo. Chi sceglie la postura “malinconica” ha la personalità più complessa. Nonostante per natura siano amichevoli e aperti, allo stesso tempo spesso sono cinici e sospettosi. Prendono una decisione con molta calma, ma se c’è un motivo, sono molto testardi e non c’è niente che possa far loro cambiare idea. Possono essere ottimi amici e ricompensare con affetto gli altri.

Posizione “soldato”: si dorme a pancia sopra, con le gambe separate a livello dei fianchi o delle spalle, le braccia sono stese lateralmente al corpo (quasi sempre attaccate). Solo l’8% degli intervistati dorme in questo modo, con il mento rivolto verso il tetto. Queste persone sono riservate, silenziose, quasi non manifestano forti emozioni e non permettono agli altri di sapere molto di sé stessi. Non amano per niente la “normalità”, hanno mete e obiettivi molto alti. Sono leali e proteggono la famiglia e i cari. Hanno un grande rispetto degli obblighi che hanno verso gli altri.

dormire4

Postura “caduta libera”: è chiamata in questo modo perché sembra essere appena caduti dal cielo. Sdraiati a pancia sotto, con la testa girata verso un lato, una o entrambe le mani sotto o sopra il cuscino. Il 7% degli intervistati nel sondaggio assume questa posizione. Per quanto riguarda la personalità, i “caduta libera” sono persone molto intense, socievoli, spudorate e in fondo molto sensibili. Amano molto la libertà, non vogliono sentirsi dire cosa devono fare (in nessun ambito, sia l’amore, il lavoro, la famiglia, la società, etc), così come le critiche.

Posizione “stella”: è tutto il contrario della precedente, perché la persona si trova a pancia sopra, con le braccia parzialmente o del tutto attorno il cuscino, le gambe semi-piegate oppure una stesa. È la postura preferita dal 5% delle persone. Parlando della personalità degli “stella”, diciamo che sono bravi ascoltatori dei problemi altrui, ottimi amici, sempre disposti ad aiutare il prossimo, ma nella maggior parte del tempo preferiscono essere al centro dell’attenzione, sia durante una riunione, tra fratelli, etc.

Le posture sul fianco (fetale, tronco e malinconico) sono le più salutari tra le sei. Secondo i medici, bisogna dormire di lato per evitare di esercitare troppa pressione sul cuore e sulla maggior parte degli organi vitali. Si consiglia di alternare il fianco durante la notte, infatti, alcuni testi raccomandano di cambiare la posizione a metà notte (metà su un lato e l’altra metà sull’altro lato).

Le due posture a pancia sopra (stella e soldato) possono causare mancanza di riposo durante la notte, inducendo anche a russare e provocando altri problemi respiratori, come l’apnea. Inoltre, causano reflusso gastroesofageo. Infine, l’unica posizione a pancia sotto (caduta libera) viene indicata come buona per la digestione, anche se altri sostengono sia la meno raccomandata perché tutti gli organi vitali sono “compressi” contro il materasso.

Immagini per gentile concessione di de Tony Alter, David Goehring, Betssssy, Joi Ito, Timothy Krause

Guarda anche