Dipendenza dallo zucchero: come uscirne?

· 5 marzo 2014

Siete dipendenti dallo zucchero? Non preoccupatevi, si tratta di un problema che si può curare. Qui di seguito vi presentiamo i modi in cui potete uscire da questa dipendenza.

Non sostituite mai lo zucchero con degli edulcoranti

Uno studio del 2013 della rivista Diabetes Care ha scoperto che gli edulcoranti artificiali possono produrre dei cambiamenti nel modo in cui il corpo metabolizza lo zucchero. Secondo un altro studio del 2008 condotto su animali, inoltre, i topi trattati con edulcoranti artificiali assumono più calorie durante la giornata e, di conseguenza, aumentano di peso. In aggiunta, sostituire lo zucchero con un altro tipo di dolcificante non vi libererà dalla dipendenza.

Fate esercizio fisico e bevete più latte

Assumere molto zucchero migliora i meccanismi di ricompensa nel cervello e per questo è tanto difficile dire addio a questa abitudine. Lo zucchero produce la serotonina, che provoca una sensazione di benessere; tuttavia, se consumato in modo eccessivo si trasforma in una dipendenza molto difficile da abbandonare. Per tanto, l’assunzione della proteina del siero (una delle principali proteine contenute nel latte) è ottima per vincere la dipendenza dallo zucchero, visto che anche questa aumenta la serotonina. Altri studi hanno inoltre scoperto una stretta relazione tra l’esercizio fisico e l’aumento della serotonina, per cui l’attività motoria, oltre ad aiutarvi ad abbassare i livelli di zucchero, può contribuire a farvi sentire meglio.

Evitate i prodotti senza grassi

Gli alimenti senza grassi hanno un alto contenuto di zucchero. Un esempio sono i condimenti senza grassi, come il miele, lo sciroppo di mais ad alto fruttosio, ecc. Per non parlare dei biscotti o delle paste senza grasso che di solito contengono più di 20 grammi di zucchero. Anche gli altri dolci senza grassi, i panini dolci e il burro d’arachidi sono altrettanto dannosi.

Migliorare l’abitudine al sonno

Secondo uno studio del 2013, le insufficienti ore di sonno sono relazionate con la voglia di mangiare alimenti ricchi di zucchero durante il giorno. La mancanza di sonno vi priverà anche dell’autocontrollo necessario per dire no ai dolci o ad altri alimenti. In poche parole, se anche la dieta e l’esercizio vi possono aiutare a mantenervi alla larga dai dolci, nessuna di queste due tattiche sarà efficace se non avrete dormito a sufficienza.

Tenete degli snack a portata di mano

Un metodo che funziona molto bene è quello di tenere degli snack salutari a portata di mano. Potete prepararvi un mix di frutta secca o di frutta fresca, vi aiuteranno moltissimo a diminuire l’impulso di consumare zucchero. Portate una mela nella borsa, tenete un sacchetto di pop-corn salutari nella dispensa oppure comprate degli yogurt naturali.

Tenete in bocca una gomma da masticare

Uno studio del 2009 ha scoperto che masticare una gomma ogni ora per almeno tre ore durante il pomeriggio riduce la voglia di alimenti dolci. Bisogna sottolineare, però, che lo studio è stato condotto utilizzando delle gomme senza zucchero, che quindi contengono edulcoranti artificiali. Tuttavia, questa può comunque essere una buona tattica per ridurre la voglia di dolci.

Immagine per gentile concessione di Zylenia.

Guarda anche