Dolori che non dovete mai ignorare

1 luglio 2014
Anche se siamo abituati ad avere qualche dolore ogni tanto, è importante non trascurarne alcuni, ne mascherarli con i medicinali. Scoprite quali sono continuando a leggere.

È normale di tanto in tanto avere dei disturbi come mal di testa, mal di stomaco, dolore alle gambe… a causa della fretta e dei nostri impegni giornalieri preferiamo prendere un analgesico per tornare alla nostra routine senza dare troppa importanza a questi sintomi. Di sicuro non bisogna essere ipocondrici, si tratta solo di sapere a quali tipi di dolore dare davvero importanza. A seguire vi spieghiamo quali sono.

I dolori sono sempre sintomi di qualche problema o del fatto che siamo stanchi, stressati, che stiamo seguendo una cattiva alimentazione, che c’è qualche tipo di infiammazione… non sempre si tratta di qualcosa di grave, ma ci sono alcuni indizi che dobbiamo tenere in considerazione per distinguere i diversi sintomi. Ricorrere agli analgesici non fa sempre bene, per questo motivo desideriamo spiegarvi a quali tipi di dolore dovreste prestare maggiore attenzione.

A quali dolori dobbiamo prestare maggiore attenzione?

Dolore penetrante nella schiena

schiena

  • Non si tratta di un sovraccarico muscolare, non è il tipico mal di schiena che possiamo avvertire in seguito ad una cattiva postura o per stanchezza. Si tratta di una pressione improvvisa alla schiena accompagnata da un dolore penetrate con la sensazione di bruciore. A cosa si deve? I medici dicono che questo tipo di dolore dipende da un aneurisma dell’aorta toracica, generato da arteriosclerosi. Le arterie si induriscono a poco a poco e possiamo avvertire forti dolori sia nel petto sia nella schiena.
  • I dolori alla schiena possono dipendere anche da un calcolo nei reni, ma in questo caso il fastidio è più forte e si concentra su un lato della schiena. 

Dolore lancinante all’addome

mal di stomaco

  • I dolori all’addome sono molto comuni, ma bisogna saper distinguere quelli gravi. Prima di tutto misuratevi la temperatura, se avete la febbre allora è presente un’infezione. Se il dolore è lancinante e sul lato destro della pancia, allora può trattarsi di appendicite. Potrebbe trattarsi anche di una pancreatite o di un’infiammazione della cistifellea.
  • Se il dolore è sotto lo sterno, è probabile che si tratti di una pancreatite. Tuttavia, sarà sempre il vostro medico a dare la giusta diagnosi; noi vi informiamo solo del fatto che i dolori concentrati nell’addome non devono mai essere sottovalutati.

Dolore transitorio al petto

cuore

  • Forti dolori improvvisi nel petto, che si estendono al collo e persino fino al braccio… sono sintomi di problemi cardiaci a cui bisogna prestare molta attenzione. Se vi stancate al minimo sforzo, se avete nausea quando salite le scale, per esempio, vuol dire che c’è qualcosa che non va e dovete rivolgervi al vostro medico.

Dolore mentre si urina

stitichezza

  • Se avvertite dolore e prurito ogni volta che andate in bagno, significa che avete un’infezione. Le infezioni delle vie urinarie si manifestano con questi disturbi, oltre ad un po’ di stanchezza, di febbre e pesantezza alla pancia. Nella maggior parte dei casi si tratta di cistite, problema ai reni, qualche lieve irritazione o qualche problema alla vescica. Sarà sempre il vostro medico a dare la giusta diagnosi.

Per concludere vogliamo sottolineare ancora una volta che non dovete allarmarvi in presenza di qualsiasi dolore. Come abbiamo indicato all’inizio, la maggior parte delle volte non si tratta di nulla di serio: un mal di testa per non aver mangiato abbastanza, un mal di schiena dovuto ad una cattiva postura, male alle gambe a causa della cattiva circolazione… sono problemi ricorrenti. Tuttavia, in altre occasioni il dolore indica una malattia che dobbiamo bloccare. Non sottovalutate mai, per esempio, i forti dolori ad addome e petto; dinanzi a qualsiasi problema, rivolgetevi al vostro medico il quale vi sottoporrà agli esami necessari. La salute prima di tutto.

Guarda anche