Liquidi in eccesso: eliminarli grazie a 5 consigli

· 25 luglio 2017
È importante ridurre il consumo di sale così come di quegli alimenti processati che possono contenerne in eccesso, dato che favorisce la ritenzione idrica.

L’organismo è una complesso insieme di vari sistemi, i quali hanno bisogno di essere trattati e mantenuti in buono stato. In caso contrario, ci sono più probabilità di soffrire di qualche disturbo. È quello che succede con i liquidi in eccesso, un problema comune e poco piacevole.

Tale problema può persistere a lungo e, dato che la sua comparsa è sintomo di altri disturbi, è fondamentale cercare una rapida soluzione per eliminare i liquidi in eccesso.

Cosa sono i liquidi in eccesso?

Gamba con vene varicose

Proprio come indica il nome, la ritenzione idrica, conosciuta anche con il nome di edema, si riferisce a un gruppo di sostanze accumulate in diverse parti dell’organismo. 

In generale si deve a un drenaggio insufficiente di acqua nei tessuti. Le zone più colpite sono di solito gambe e addome.

In poche parole, il sistema linfatico si incarica di drenare tali componenti. Tuttavia, in caso di malfunzionamento del sistema, i liquidi prendono il controllo.

Cause della ritenzione idrica

Sono varie le cause associate alla comparsa dell’edema. Le principali sono le seguenti:

  • Malattie epatiche.
  • Insufficienza renale.
  • Ipertensione.
  • Problemi cardiaci.
  • Gravidanza.
  • Menopausa.

Potrebbe interessarvi anche: Migliorare la salute del fegato con il boldo

Sebbene tali fattori di solito presentino specifici quadri sintomatologici, la sensazione di pesantezza, il dolore e l’infiammazione sono molto comuni.

Consigli per eliminare i liquidi in eccesso

Alcune abitudini sono molto efficaci per affrontare questo problema. A seguire elenchiamo le più rilevanti.

Nel caso in cui si soffra di ritenzione idrica, non abbiate dubbi a ricorrere ad uno di essi per migliorare la situazione.

1. Consumare alimenti diuretici

Frutta e verdura fresca

Hanno il compito di eliminare l’acqua presente in eccesso nell’organismo. Dunque, sono perfetti per dire addio alla ritenzione idrica, così come ad altri elementi tossici.

Questi alimenti sono comuni in diverse diete che hanno come fine la perdita di peso. Cercate di incrementare il consumo di ingredienti quali:

  • Pomodori.
  • Asparagi.
  • Ananas.
  • Carciofi.

Leggete anche: Benefici dei carciofi: veri alleati della nostra linea

2. Seguire una dieta sana

Non si tratta solo di assumere alimenti diuretici. Il segreto per trattare la ritenzione idrica consiste nel variare completamente il nostro concetto di alimentazione.

Elaborare e seguire una dieta equilibrata è indispensabile per il benessere dell’organismo. Dunque, essa deve basarsi sul consumo di frutta, verdura, pesce e alcuni cereali integrali. 

Diversi professionisti della nutrizione, inoltre, suggeriscono di dividere l’ingestione degli alimenti in 6 porzioni nell’arco della giornata: in tal modo, riusciremo ad evitare l’ansia o il desiderio intenso di mangiare.

3. Evitare alimenti ricchi di sodio

Sale versato sul tavolo

Un altro consiglio relativo alle abitudini alimentari per eliminare o ridurre la ritenzione idrica è quello di non includere alimenti ricchi di sodio all’interno della dieta.

Uno dei più conosciuti è il sale. Il problema di solito è l’eccesso con il quale si impiega per condire gli alimenti, oltre al fatto che molti di quelli processati che acquistiamo al supermercato lo includono già

Per questo motivo, diventa molto difficile non assumere sodio in eccesso.

Si consiglia, dunque, di optare per altri ingredienti per dare sapore ai nostri piatti, come ad esempio le spezie. Se non è possibile, dobbiamo almeno cercare di diminuirne il consumo.

4. Bere acqua

Anche se può sembrare un po’ contraddittorio, tenendo in considerazione che l’obiettivo è eliminare i liquidi, è bene sapere che bere acqua favorisce l’espulsione degli stessi.

Tale pratica stimola il sistema urinario e i reni. Inoltre, si incarica di filtrarli e allo stesso tempo libera l’organismo da tossine e altri elementi nocivi.

L’idea è quella di ingerire, almeno, dai cinque ai sei bicchieri di acqua al giorno.

5. Fare sport

Sport contro liquidi in eccesso

L’attività fisica contribuisce al benessere generale dell’organismo. Ciò non solo aiuta ad ipertrofizzare il tono muscolare o ad evitare la vita sedentaria, ma si incarica anche di espellere qualsiasi elemento nocivo tramite il sudore.

In quest caso si consiglia soprattutto l’attività fisica di tipo aerobico. Essa agevola la sudorazione, motivo per cui i liquidi trattenuti nei tessuti cominciano a fuoriuscire progressivamente.

Possiamo anche prendere in considerazione la possibilità di cominciare a svolgere qualche sport dato che, nella maggior parte dei casi, ciò richiede un grande sforzo aerobico.  Tra i più efficaci troviamo il ciclismo, il nuoto e l’atletica. Possono aiutarci a perdere peso in modo sano e veloce. 

Guarda anche