Eliminare l’odore di pesce dalla cucina

2 Gennaio 2021
Eliminare l'odore di pesce dalla cucina può essere difficile. Per fortuna, esistono diversi trucchi che ci aiutano in questo compito. Scopriteli!

Dopo una deliziosa cena a base di branzino, tonno, sardine e altri pesci, arriva la parte più difficile: eliminare l’odore di pesce dalla cucina. Il suo forte odore, infatti, tende a diffondersi in tutta la casa. Cosa possiamo fare per evitarlo?

Se siete degli amanti di questo cibo, non dovete certo smettere di cucinarlo per evitarne il fastidioso odore dopo la cottura. Diversi trucchi possono aiutarci a neutralizzare l’odore del pesce evitando che diventi un problema. Li presentiamo nelle righe che seguono.

Come eliminare l’odore di pesce dalla cucina

Al giorno d’oggi sono disponibili numerosi prodotti chimici per eliminare in pochi secondi i cattivi odori dalla cucina. Tuttavia, vi invitiamo a ricorrere a soluzioni di origine naturale che, grazie al loro gradevole aroma, offrono buoni risultati.

Potrebbe interessarvi leggere anche: 4 trucchi per eliminare i cattivi odori dalla cucina

1. Immergere i filetti nel latte

Tranci di salmone.
Immergere i pesce nel latte prima di cuocerlo è un semplice trucco per evitare che l’odore si diffonda in tutta la cucina.

Per prevenire la diffusione di sgradevoli odori, possiamo ricorrere a un semplice trucco a base di latte prima di cuocere il pesce. 

Cosa fare?

  • Circa 30 minuti prima di cuocere il pesce, mettetelo in un recipiente contenente un’abbondante latte.
  • Grazie a questa semplice misura, eviterete che l’odore si diffonda in tutta la cucina.

2. Chicchi di caffè

I chicchi di caffè costituiscono un deodorante per ambienti naturale. Proprio come la bevanda che otteniamo da essi, possiedono un forte aroma capace di neutralizzare gli odori sgradevoli, come quello lasciato in cucina dal pesce.

Cosa fare?

  • Quando l’odore di pesce invade la cucina, tostate diversi chicchi di caffè.
  • Entro pochi minuti, lo sgradevole odore sarà sparito.

3. Aceto bianco per eliminare l’odore di pesce

L’aceto bianco è un ottimo prodotto per neutralizzare gli odori più forti. Come indicato da un articolo pubblicato sul Journal of Food Science, possiede proprietà antimicrobiche, dunque aiuta a disinfettare le superfici.

Cosa fare?

  • Se dopo aver cucinato del pesce permane un odore sgradevole, mettete a bollire una tazza di aceto bianco in due tazze di acqua.
  • Lasciate la soluzione senza coperchio per consentire ai vapori di eliminare l’odore di pesce.
  • Evitate di gettarla, bensì versatela in un contenitore dotato di nebulizzatore e utilizzatela per la pulizia di pavimenti, piani di lavoro e padelle.

Vi consigliamo di leggere anche: Profumatori naturali per la cucina: come prepararli in casa

4. Scorze di agrumi per eliminare l’odore di pesce

Eliminare l'odore di pesce: uomo che taglia un'arancia a fette.
L’aroma di alcuni agrumi neutralizza il forte odore di pesce presente in cucina.

Anche l’aroma degli agrumi è adatto per eliminare l’odore di pesce dalla cucina. Gli oli essenziali contenuti nelle scorze di questi frutti rilasciano un forte aroma che, come evidenzia un articolo pubblicato su International Journal of Molecular Sciences, ha anche un effetto rilassante.

Cosa fare?

  • Tagliate in più parti le scorze degli agrumi (per esempio, di arance e limoni).
  • Mettetele in una pentola contenete abbondante acqua.
  • Mettetele a bollire senza coperchio affinché i vapori eliminino il cattivo odore.
  • Se necessario, ripetete l’operazione.

5. Stecche di cannella per eliminare l’odore di pesce in cucina

L’odore della cannella è molto efficace contro i cattivi odori; non a caso questa spezia è spesso presente nei prodotti per la pulizia di uso comune. Quando si desidera neutralizzare l’odore di pesce, è possibile utilizzarlo anche al suo stato naturale.

Cosa fare?

  • Mettete a bollire due o tre tazze di acqua con diverse stecche di cannella.
  • Fate cuocere a fiamma bassa per 10 o 15 minuti, affinché i vapori abbiano il tempo sufficiente per diffondersi nella cucina.
  • In alternativa possiamo cuocere in forno le stecche di cannella. L’aroma rilasciato eliminerà entro pochi minuti l’odore di pesce.

Avete intenzione di cucinare del pesce? La prossima volta che lo fate tenete conto di questi trucchi per evitare che il cattivo odore possa causare qualche inconveniente. Se siete a conoscenza di altri metodi utili per prevenire questo problema, non esitate e condivideteli con noi.

  • Budak, N. H., Aykin, E., Seydim, A. C., Greene, A. K., & Guzel-Seydim, Z. B. (2014). Functional Properties of Vinegar. Journal of Food Science, 79(5). https://doi.org/10.1111/1750-3841.12434
  • Dosoky NS, Setzer WN. Biological Activities and Safety of Citrus spp. Essential Oils. Int J Mol Sci. 2018;19(7):1966. Published 2018 Jul 5. doi:10.3390/ijms19071966
  • Kawatra P, Rajagopalan R. Cinnamon: Mystic powers of a minute ingredient. Pharmacognosy Res. 2015;7(Suppl 1):S1–S6. doi:10.4103/0974-8490.157990