Eliminare le macchie di umidità da pareti e soffitti

16 marzo 2017
Per eliminare l’umidità, non è necessario ricorrere ad ingredienti chimici pericolosi per la salute, possiamo combatterla ricorrendo a prodotti più naturali ed inoffensivi. 

La maggior parte delle persone vuole che ogni spazio della propria casa sia splendente, igienico e privo di cattivi odori.

Ciò non solo aumenta la sensazione di armonia, ma ci permette anche di evitare lo sviluppo di allergie e malattie respiratorie.

Tuttavia, a volte questo obiettivo si complica più del previsto, perché luoghi come pareti e soffitti vengono colpiti dall’umidità a causa della crescente presenza di muffa.

Questi funghi possono appartenere alle specie Cladosporium, Penicillium e Alternaria e la loro presenza provoca di solito visibili macchie scure molto difficili da eliminare.

Sebbene inizialmente sembrino danneggiare la casa solo da un punto di vista estetico, con il passare del tempo possono diventare un fattore scatenante di malattie.

Per questo motivo, vogliamo proporvi una serie di soluzioni naturali per eliminare l’umidità senza dover ricorrere a prodotti chimici aggressivi.

Di seguito vi diremo nel dettaglio quali sono e come applicarle tutte le volte che serve.

Prendete nota!

Sale

Il sale da cucina è uno dei migliori alleati per rimuovere le macchie di muffa perché assorbe con facilità l’umidità e crea una barriera protettrice contro la proliferazione di questi microorganismi.

Da ormai molti anni viene utilizzato per le pulizie di casa, non solo perché serve a disinfettare, ma anche perché elimina le macchie più difficili.

Come utilizzarlo?

  • Versate un chilo di sale in un recipiente con apertura larga e collocatelo proprio al centro degli ambienti più umidi della casa.
  • Questo ingrediente assorbirà l’umidità dell’aria ed eviterà la ricomparsa del fungo. 
  • Cambiate il sale quando notate che il suo colore diventa più scuro, perché è segno della sua incapacità di assorbire ulteriore umidità.

Volete saperne di più? Leggete: 7 sorprendenti usi del carbone

Farina di senape

La farina di senape ha proprietà antimicotiche e disinfettanti che contribuiscono ad eliminare i funghi che macchiano pareti e soffitti.

Proprio come l’ingrediente analizzato in precedenza, la sua presenza negli spazi umidi contribuisce ad eliminare il problema.

Come utilizzarla?

  • Mettete un’abbondante quantità di farina di senape in un recipiente e collocatelo vicino ai luoghi dove si forma la muffa.
  • Cambiatela una volta alla settimana per ottenere risultati migliori.

Aceto bianco

Noto per essere uno dei migliori prodotti per una pulizia ecologica, l’aceto bianco è un eccellente prodotto per rimuovere macchie, funghi e cattivi odori.

I suoi composti antimicotici agiscono in modo diretto sui microorganismi che provocano l’umidità e lasciano un ambiente pulito e sano.

Come si utilizza?

  • Combinate parti uguali di aceto bianco con acqua e versate in un contenitore con nebulizzatore.
  • Successivamente spruzzate il prodotto sulle pareti e sui soffitti da trattare e lasciate agire per circa 20 minuti.
  • Trascorso questo tempo, eliminate le macchie con una spugna o un panno umido in microfibra.

Olio essenziale di tea tree

L’olio essenziale di tea tree è diventato famoso in tutto il mondo in quanto costituisce un’opzione sana per pulire la casa e proteggere il corpo.

Possiede proprietà antibiotiche ed antimicotiche che risultano efficaci per eliminare la muffa che causa le macchie di umidità.

Come utilizzarlo?

  • Aggiungete un cucchiaino di olio essenziale di tea tree a mezzo litro d’acqua tiepida, versate in un recipiente ed agitate.
  • Spruzzate la quantità che considerate necessaria, aspettate che agisca per 15 minuti e strofinate la superficie con una spazzola o un panno.

Acqua ossigenata

Nonostante le sue applicazioni principali abbiano a che vedere con la pelle, l’acqua ossigenata è una buona opzione per sbiancare le pareti ed eliminare i funghi.

Anche se alcuni consigliano di diluirla in acqua, sarebbe meglio usarla allo stato puro per rimuovere più facilmente l’umidità.

Consultate questo articolo: Eliminare i cattivi odori del bagno con ingredienti economici e naturali

Come utilizzarla?

  • Versate dell’acqua ossigenata al 3% in un contenitore con nebulizzatore e spruzzate sulle superfici da trattare.
  • Fate agire per circa 15 minuti e rimuovete il prodotto con una spazzola o con una spugna.

Bicarbonato di sodio

Il bicarbonato di sodio è abrasivo ed antibatterico ed è utile per pulire diverse superfici della casa.

La sua applicazione diretta sull’umidità aiuta ad assorbirla e, a sua volta, agisce in modo diretto sui funghi che la generano.

Possiede proprietà sbiancanti e deodoranti che rimuovono le macchie scure e i cattivi odori.

Come si utilizza?

  • Inumidite un po’ di bicarbonato di sodio con acqua o succo di limone, successivamente cospargetelo sulle macchie di umidità.
  • Trascorsi 20 o 30 minuti, sciacquate e strofinate con una spazzola.

Per ottenere migliori risultati, cercate di aprire le finestre e le porte tutti i giorni. Ventilare gli ambienti, infatti, è fondamentale per eliminare l’umidità.

Guarda anche