Equiseto per dimagrire, ricette e benefici

31 Marzo 2021
L'equiseto è un ingrediente molto efficace per dimagrire, perché favorisce l'eliminazione dei liquidi ritenuti.

Negli ultimi anni sono sempre più diffuse le ricette per dimagrire a base di equiseto. Anche se questa pianta viene impiegata a scopi medicinali fin dall’antichità, oggi è nota perché rappresenta un integratore per chi desidera perdere peso.

L’equiseto (Equisetum arvense), o coda cavallina, è una pianta molto antica che proviene dalla famiglia delle Equisetaceae. È caratterizzata dalla presenza di talli rotondi, ruvidi e scanalati, di dimensioni comprese fra i 20 e i 60 cm. La pianta non dà frutti né fiori.

Da un punto di vista nutrizionale, è noto per il suo contenuto di flavonoidi, fitosteroli, vitamine e minerali. Contiene anche acido salicilico, acido caffeico e altre sostanze che gli conferiscono proprietà diuretiche e antinfiammatorie.

Nelle righe che seguono rivediamo alcune delle sue proprietà e varie ricette per agevolare il suo consumo all’interno della dieta.

I benefici dell’equiseto per dimagrire

Equiseto.

I motivi che inducono ad assumere l’equiseto per dimagrire sono molto interessanti. Questa famosa erba, infatti, possiede la capacità di migliorare le funzioni linfatiche e circolatorie, evitando interferenze quando si desidera iniziare a perdere peso in modo sano.

 

Le sue proprietà diuretiche combattono la ritenzione idrica, un disturbo che favorisce l’aumento di peso.

Come consumare l’equiseto per dimagrire

Le ricette che includono l’equiseto per dimagrire possono essere perfettamente incluse nel normale programma di alimentazione. Ovviamente, non deve mai essere bevuto per sostituire i pasti principali né bisogna farne un consumo eccessivo, perché i risultati potrebbero essere controproducenti.

Infuso classico

Preparare il classico infuso di equiseto è molto semplice. Tutto ciò che dovete fare è seguire di passaggi che descriviamo nelle righe seguenti.

Ingredienti

  • 1 cucchiaino di equiseto secco (5 g)
  • 1 tazza d’acqua (250 ml)

Preparazione

  • Versate un cucchiaino di coda cavallina in una tazza d’acqua bollente.
  • Coprite la bevanda, lasciatela riposare 10 minuti e filtrate.
  • Bevetene al massimo 2 o 3 tazze al giorno.
Infuso di equiseto per dimagrire.

Bevanda di equiseto, carciofo e limone

Si tratta di un’alternativa al tipico infuso di equiseto. Il limone ammorbidisce e unifica i sapori, mentre il carciofo offre un tocco di consistenza. Per prepararla, seguite i seguenti passaggi.

Ingredienti

  • 1 carciofo
  • 2 tazze d’acqua (500 ml)
  • 2 cucchiai di equiseto (30 g)
  • 1 cucchiaino di succo di limone (5 ml)

Preparazione

  • Tagliate un carciofo a pezzi e mettetelo a bollire in una pentola con le 2 tazze d’acqua.
  • Lasciatelo cuocere fino al punto d’ebollizione, poi abbassate il fuoco al minimo e aggiungete l’equiseto.
  • Dopo 2 o 3 minuti, spegnete il fuoco.
  • Successivamente, lasciate riposare 15 minuti e poi filtrate.
  • Servite la bevanda dopo aver aggiungo una spruzzata di limone.
  • Bevete una tazza a digiuno e ripetete a metà pomeriggio.

Infuso di equiseto e tè verde per dimagrire

 

Per dare un tocco diverso (e più potente) all’infuso di equiseto, potete mescolarlo con un po’ di tè verde. Seguite i seguenti passaggi.

Ingredienti

  • 1 tazza d’acqua (250 ml)
  • 1 cucchiaino di tè verde (5 g)
  • ½ cucchiaio di equiseto secco (7 g)

Preparazione

  • Mettete a bollire una tazza d’acqua e, quando raggiunge il punto di ebollizione, aggiungete la coda cavallina e il tè verde.
  • Abbassate il fuoco al minimo e lasciate cuocere per 5 minuti.
  • Lasciate riposare a temperatura ambiente e filtrate.
  • Bevete l’infuso a metà mattina, quando fate merenda.
  • Potete bere una tazza anche a metà pomeriggio.
  • Bevete con moderazione. Non superate mai le 3 tazze al giorno.
Equiseto e tè verde.

Vi consigliamo di leggere anche: Il tè verde aiuta a dimagrire? Scopritelo!

Controindicazioni dell’Equisetum arvense

L’equiseto è sicuro quando viene consumato in forma moderata e per brevi periodi. Tuttavia, è importante conoscere i suoi effetti secondari o i casi in cui il suo consumo è controindicato:

  • Non bisogna assumerlo se si soffre di deficit di vitamina B o alcolismo.
  • Un consumo eccessivo può causare un’infiammazione dei reni.
  • Le donne in gravidanza e quelle che si trovano nella fase dell’allattamento non devono assumerlo.
  • Non bisogna somministrarlo ai bambini.
  • In caso di malattie epatiche o renali è meglio consultare il medico prima di assumere uno di questi rimedi.
  • Non deve essere consumato da persone affette da ipertensione o problemi cardiaci.
  • L’eccesso può causare diarrea e malessere gastrico.

Volete provare l’equiseto per dimagrire? Come potete vedere, è facile da preparare e offre  numerosi benefici. Dovete solo verificare di non rientrare nei casi speciali in cui è meglio non assumerlo. Se non siete fra questi, potete includerlo nella vostra dieta con moderazione.