Gli errori più frequenti nelle diete

27 febbraio 2017
Per perdere peso in modo efficace, bisogna innanzitutto concentrarsi sull'obiettivo e capire che la dieta non deve essere solo temporanea, bensì un nuovo stile di vita

Mantenere nel tempo certe abitudini alimentari non sempre è un’impresa facile. Molte persone, infatti, iniziano una dieta sperando di vedere immediatamente i risultati, ma poi si perdono d’animo e l’accantonano.

Alcuni fattori, quali la scarsa informazione su alcuni alimenti o sugli effetti che alcune abitudini possono provocare sul nostro organismo, possono portarci a seguire in modo scorretto una dieta.

Affinché le diete per perdere peso non si trasformino in fonte di frustrazione, in quest’articolo vi elencheremo alcuni errori che si commettono con frequenza e che si potrebbero evitare. 

Saltare i pasti

Fare la dieta non equivale a saltare i pasti, al contrario, si tratta di evitare di arrivare ad ogni pasto troppo affamati.

Se il nostro metabolismo lavora di continuo, mangiando più volte durante la giornata bruceremo più grassi.

Attenzione ai prodotti “light”

donna-che-si-pesa

Gli alimenti biologici e i prodotti “light”, all’apparenza molto sani, vanno molto di moda. Senza dubbio, in  molti casi, si tratta di pubblicità ingannevole.

A volte mangiamo di più quando pensiamo che gli alimenti siano sani. In realtà, bisogna informarsi bene su questi prodotti prima di abusarne.

L’alcool e il sale

Sono due ostacoli rilevanti nelle diete dimagranti. Consumare sale in eccesso provoca ritenzione idrica ed ipertensione.

Inoltre, se state seguendo un determinato regime alimentare per dimagrire, non bisogna abusare di alcool nemmeno nel fine settimana.

Non bere a sufficienza

camicia-stretta

Per perdere peso, bisogna idratarsi correttamente. Inoltre, dovrete bere tra i due e i due litri e mezzo di acqua o di bevande naturali e povere di calorie.

Quando si fa una dieta, oltre all’acqua, sono eccellenti anche altri prodotti come il brodo vegetale, succhi di frutta e tisane.

Mangiare velocemente e di fretta

Se volete mangiare in modo corretto, dovrete stare seduti e non svolgere altre attività allo stesso tempo. Inoltre, è importante fare piccoli bocconi alla volta, masticando lentamente e avendo sempre un bel bicchiere d’acqua accanto.

Non fare colazione

La colazione è un pasto fondamentale affinché il metabolismo inizi a funzionare correttamente. Infatti, avviene all’inizio della giornata, ovvero quando abbiamo bisogno di incrementare il nostro apporto energetico. 

Se saltiamo la colazione, il nostro organismo utilizzerà tutte le sue riserve energetiche; inoltre, non assimileremo in modo corretto quello che mangeremo dopo, il quale si trasformerà in grassi.

Non dormire abbastanza

Un buon riposo è fondamentale per il corretto funzionamento del metabolismo. 

Alcuni esperti dicono che si può perdere peso dormendo, ma solo se si riposa in modo adeguato. Dormire male, infatti, implica uno sforzo per il nostro organismo che richiederà più cibo per compensare la mancanza di energie.

 Non praticare esercizio fisico

ragazza-che-si-minsura-la-vita

Alla dieta bisogna sempre associare l’esercizio fisico. Camminare mezz’ora al giorno può essere un ottimo rimedio per combattere la sedentarietà e bruciare i grassi del corpo.

Seguire la dieta di un’altra persona 

La dieta deve essere personalizzata e non è una buona idea seguire quella di una rivista, di un personaggio famoso o di un conoscente che ha perso molto peso.

Che abbia funzionato con una persona non significa che vada bene per tutti. Uno specialista deve tenere in considerazione lo stile di vita, gli orari e le necessità di ognuno.

Pesarsi tutti i giorni

Dimagrire non significa solo pesare meno, ma anche perdere grassi. Dunque, pesarsi tutti i giorni può solo portarvi ad essere ossessionati dalla bilancia.

Non assumere nessun carboidrato

Non è corretto rinunciare a tutti i nutrienti di cui abbiamo bisogno. Inoltre, dovete considerare che quasi nessun alimento è puro e che tutti sono composti in parte da carboidrati, proteine e grassi.

Quello che vi consigliamo è di scegliere idrati di carbonio a basso livello glicemico, come cereali integrali e verdure.

Per quanto riguarda il pane, gli esperti affermano che, di per sé, non fa ingrassare. Infatti, non esistono alimenti buoni o cattivi, ma solo modelli dietetici sbagliati.

Leggete anche: La frutta migliore per eliminare il gonfiore addominale

Non concedersi uno sfizio ogni tanto

Bisogna essere realisti: una dieta in cui non viene permesso nessun “peccato di gola”, non andrà a buon fine. La vera finalità di una corretta alimentazione consiste nella fattibilità da parte di chi la sta seguendo.

Le diete, inoltre, devono essere pianificate in modo tale che la persona possa continuare la sua vita sociale e professionale. Pertanto, se si ha una cena di lavoro in un luogo in cui non sarà possibile seguire la dieta, è ovvio che per quella sera bisognerà metterla da parte.

Guarda anche