Evitare l’Alzheimer con alcuni esercizi: è possibile?

6 dicembre 2016
Per prevenire l’Alzheimer, dobbiamo cercare di mantenere il nostro cervello attivo e sorprenderlo con attività nuove ogni giorno, come ad esempio cambiare strada per andare al lavoro o a fare la spesa. 

L’Alzheimer è una malattia di tipo degenerativo ed è caratterizzata dalla perdita immediata della memoria e di varie capacità cognitive come il linguaggio o la concentrazione.

Dopo essere stata diagnosticata, questa malattia ha una durata di circa 10 anni. Attualmente è la forma di demenza più comune e di solito si presenta in persone con più di 65 anni.

In questo articolo vi consigliamo alcuni esercizi da realizzare per mettere in azione il vostro cervello, forse un modo per ritardare e persino evitare l’Alzheimer.

Misure di prevenzione contro l’Alzheimer

previene-alzheimer-e-parkinson

Nonostante sin dalla scoperta della malattia da parte di Emil Kraepelin e Alois Alzheimer nel 1906 siano stati fatti molti progressi, ci sono ancora alcuni aspetti della patologia ignoti.

Ad esempio, le cause esatte della sua comparsa. Ciò che dobbiamo tenere in considerazione, però, è che a partire da una certa età possiamo lavorare per prevenire tale condizione. 

Non è sicuro che fare alcuni esercizi o mangiare determinati alimenti eviti di soffrire di Alzheimer durante la vecchiaia, ma almeno potremo dire di averci provato.

Si stima che circa 2 milioni di persone in tutto il mondo soffrano di questa malattia che colpisce non solo la memoria, ma anche il comportamento e il pensiero.

Tra i fattori che influiscono sulla comparsa di questo logorio causato da un’ossidazione cerebrale, troviamo lo stress, l’aterosclerosi e il diabete. Ognuno di essi contribuisce all’invecchiamento del cervello.

Anche il fatto di essere donna ed essere entrata in menopausa può essere un fattore scatenante, dato che il corpo smette di produrre estrogeni (un ormone che contribuisce alla salute cerebrale).

Leggete anche: 10 sintomi del diabete che non dovete ignorare

Esercizi per allenare il cervello

La mente è un muscolo e, esattamente come tutti gli altri muscoli, deve essere esercitata per evitare che si atrofizzi. Alcune delle abitudini che potete aggiungere alla vostra routine quotidiana e che vi aiuteranno a migliorare la capacità cerebrale sono:

Farsi la doccia con gli occhi chiusi

Una volta alla settimana cercate di farvi la doccia con gli occhi chiusi. Localizzate il rubinetto, il sapone e lo shampoo. Non aprite gli occhi in nessun momento. In questo modo, svilupperete gli altri sensi, come il tatto, e farete lavorare di più il vostro cervello.

Usare la mano meno abile

usare-la-mano-meno-abile

Se siete mancini, utilizzate la mano destra (o viceversa) per realizzare le attività più comuni, come spazzolarsi i denti e i capelli, scrivere, aprire i cassetti, utilizzare il mouse del computer, tagliare il cibo, prendere un bicchiere, ecc.

Cambiare posto alle cose

Il cervello si abitua al fatto che certi oggetti si trovino in determinati posti. Sa, ad esempio, che nel primo cassetto c’è la biancheria intima o che nel frigo c’è il latte. In questo modo, diventa un po’ “pigro” e fa tutto a memoria.

Sfidatelo a trovare certi oggetti nei posti più impensabili! Che ne pensate di cambiare il luogo in cui conservate i vestiti? Magari potreste anche cambiare l’ubicazione di alcuni mobili in casa o della scrivania in ufficio.

Cambiare strada ogni giorno

cambiate-strada

La stessa cosa che succede con gli oggetti di casa, avviene per i percorsi che ci conducono al lavoro, all’università, in palestra o al mercato.

Se usate sempre lo stesso mezzo di trasporto, cambiatelo! Se andate sempre in macchina o in bici, fate scelte alternative. Il cervello ha bisogno di sorprendersi di tanto in tanto con qualche modifica.

In questo modo, inoltre, la vita smetterà di essere abitudinaria e noiosa.

Memorizzare telefoni o date

Con le agende e gli smartphone, abbiamo smesso di usare il cervello per immagazzinare alcune informazioni. Non sorprende infatti che non si conosca più il numero del nostro partner o dei nostri genitori (risulta difficile dare anche il nostro stesso numero agli altri).

Cercate di non affidarvi a questi mezzi tecnologici o alla carta. Ricordate dati importanti che non siano appuntati in nessun luogo.

La stessa cosa vale per GPS e calcolatrice. Questi oggetti che sembrano averci semplificato la vita, hanno trasformato il nostro cervello in un pigrone.

Ormai non ricordiamo nemmeno più la strada per arrivare a casa del nostro migliore amico o quanto faccia 2 × 5. Pensate alla strada da percorrere prima di uscire di casa e affidatevi alla vostra memoria!

Leggere di più

leggere

I libri ci aiutano a incentivare la nostra immaginazione e potenziano il cervello. Quando godete della lettura, la mente deve fare uno sforzo per “pensare” a ciò che succede e per connettere informazioni e dati che l’autore disperde tra le pagine.

Non leggete solo perché siete obbligati a farlo (università o lavoro). Fatevi sorprendere anche da romanzi e fantascienza. Un’altra buona idea è leggere a voce alta per stimolare il senso dell’udito.

Vi consigliamo di leggere: Quando sarò anziano, voglio accanto persone dal cuore giovane

Più esercizio per migliorare la funzione cerebrale

Oltre a quanto detto, esistono centinaia di attività che possiamo mettere in pratica per esercitare la nostra mente e prevenire la comparsa dell’Alzheimer:

  • Camminare all’indietro senza voltarsi.
  • Fare cruciverba, sudoku o rompicapi.
  • Mettere l’orologio sul polso opposto.
  • Vestirsi con gli occhi chiusi.
  • Leggere riviste dalla fine verso l’inizio.
  • Praticare esercizio in modo regolare.
  • Essere curiosi e cercare dati interessanti su qualsiasi cosa.
  • Pensare positivo.
  • Mangiare in modo sano.
  • Bere molta acqua.
  • Riposare tra le 7 e le 8 ore al giorno.
  • Meditare.
  • Imparare parole nuove e usare sinonimi e antonimi per dire la stessa cosa.
Guarda anche