Perché il fai da te è eccellente per il cervello?

· 26 ottobre 2016
Grazie al fai da te, attiviamo il cervello e, in tal modo, evitiamo il deterioramento cognitivo e al contempo favoriamo il rilassamento e la coordinazione psicomotoria.

Con il fai da te, possiamo sbizzarrirci ed esercitare il cervello oltre che una serie di abilità determinanti per le attività che svolgiamo ogni giorno.

È stato dimostrato che si tratta di una grande terapia per combattere stress e depressione, perché fa aumentare la presenza degli ormoni del benessere e favorisce il rilassamento.

La sua pratica regolare potenzia lo sviluppo della psicomotricità fine, la creatività e anche la sicurezza in se stessi e l’autostima.

Si tratta, inoltre, di un modo per spezzare la routine quotidiana e staccare dai problemi che ci provocano angoscia, ansia e altre emozioni poco sane.

Lavorare a maglia, dipingere, disegnare o realizzare qualsiasi altra attività artistica manuale, dedicando esse alcuni minuti al giorno, viene considerato un ottimo esercizio per il cervello.

Anche se molti lo ignorano, il cervello è l’organo che trae beneficio dalle tecniche richieste per svolgere tali attività.

Oggi vogliamo elencarne i principali benefici e i motivi per cominciare a realizzarle.

Quali sono i benefici del fai da te sul cervello?

Pensiero-creativo-500x330

Praticare il fai da te è una terapia rilassante che contribuisce a migliorare salute mentale, benessere e attività cerebrale.

Chi lo pratica regolarmente riflette con più facilità, aumentando la sua capacità creativa e l’immaginazione.

Un’indagine realizzata da Betsan Corkhill sul lavoro a maglia ha concluso che il fai da te e i giochi mentali hanno qualità molto benefiche per lo sviluppo del cervello e della salute emotiva.

Queste attività migliorano lo stato d’animo e la comunicazione sociale e contribuiscono a rafforzare la fiducia in se stessi.

Ciò si deve al fatto che fanno rilassare e pongono una sfida al cervello che deve mettersi in moto per risolverla nel miglior modo possibile.

Praticandole, si aguzzano i cinque sensi e vengono rafforzate le abilità motorie, soprattutto quelle delle mani.

Il 50% degli intervistati ha affermato che lavorare a maglia aumenta la loro sensazione di felicità e rilassamento.

La maggior parte di essi ha anche dichiarato che li aiuta a ridurre lo stress e ad aumentare la loro capacità creativa.

lavorare-a-maglia

Lo studio afferma che esiste una relazione tra le volte che si pratica questa attività e lo stato d’animo.

Chi lavora a maglia tre o più volte alla settimana si sente più tranquillo, più felice e meno ansioso di chi lo fa meno. Questo tipo di attività implica focalizzare l’attenzione sul compito e concentrarsi su un’unica cosa.

Inoltre, contribuisce ad avere più pazienza quando si sviluppa un determinato progetto e si vuole raggiungere una meta. Il carattere diventa più perseverante e aumenta la sicurezza in grado di far superare gli ostacoli.

Il fai da te come intrattenimento cerebrale

neuroni salute cerebrale

In un altro studio pubblicato sulla rivista Neurology si afferma che le attività artistiche possono ridurre il rischio di deterioramento cognitivo lieve.

Gli studiosi hanno cercato di capire se fosse possibile prevenire tale condizione con l’andare dell’età; i risultati sono stati sorprendenti.

Chi si è dedicato a pittura, scultura, fotografia e disegno nel corso della seconda e terza età presenta il 73% di possibilità in meno di sviluppare deterioramento cognitivo lieve rispetto a chi non lo ha fatto.

Chi pratica tali attività riduce il rischio di demenza fino al 45% rispetto a chi non le pratica.

Riassumendo, il fai da te fa bene perché:

  • Rappresenta una sfida mentale e conduce alla risoluzione di problemi.
  • Migliora le connessioni sociali.
  • Fa sentire soddisfatti.
  • Favorisce la coordinazione mano-occhio, la percezione spaziale e la motricità fine.
  • Serve per imparare e insegnare.
  • Permette di concentrare attenzione e pensieri su un unico lavoro.
  • Fomenta l’immaginazione e la creatività.
  • Protegge la memoria e riduce il rischio di deterioramento mentale.
  • Facilita l’apprendimento di tecniche di rilassamento, meditazione e ritmo.
  • Serve come trattamento contro depressione e stress.

Per concludere, possiamo dire che con il semplice fai da te, possiamo attivare il cervello e proteggerlo.

Nonostante la salute cerebrale dipenda da molti fattori, la pratica regolare di queste attività risulta benefica a lungo termine.

L’aspetto positivo è che adesso è molto semplice imparare a realizzarle e i materiali necessari sono economici e riciclabili.

Cosa aspettate?

Guarda anche