Come far germogliare un seme di avocado

· 26 giugno 2016
Per far germogliare un seme di avocado, è importante mantenerlo in luogo luminoso e caldo. Se le temperature esterne sono inferiori ai 7 °C, allora la pianta va tenuta dentro casa.

Perché far germogliare un seme di avocado? Be’, oggigiorno l’avocado infatti è considerato uno degli alimenti più deliziosi e completi dal punto di vista nutrizionale. Per molti anni è stato escluso dalle diete perché si pensava che facesse ingrassare.

Tuttavia, le cose sono cambiate. Moltissime persone lo inseriscono nel proprio programma alimentare perché è stato dimostrato proprio il contrario, ovvero che l’avocado favorisce la perdita di peso.

Le proprietà dell’avocado

L’elevato contenuto di proteine, acidi grassi essenziali e composti antiossidanti di questo frutto è ideale per qualsiasi dieta alimentare e aiuta a prendersi cura della propria silhouette in modo sano.

L’avocado, inoltre, è ottimo per la salute cardiaca, per migliorare l’aspetto della pelle e per prevenire diversi tipi di malattie.

La pianta di avocado è coltivata soprattutto in America Centrale e in America del Sud, ma anche in altri parti del mondo per far fronte alla ricca domanda nel mercato.

Quello che non tutti sanno è che è possibile far germogliare un seme di avocado e ottenerne una pianta. Bastano pochi semplici trucchi.   

A seguire vi sveleremo un metodo interessante per far germogliare un seme di avocado e per coltivare l’avocado in casa. Di sicuro vorrete provare. Non perdetevelo!

Come far germogliare un seme di avocado

Il nocciolo o seme dell’avocado è la parte che di solito tutti buttano via una volta mangiata la deliziosa polpa di questo frutto.

Tuttavia, è dimostrato che proprio nel seme si concentrano importanti proprietà, infatti ospita circa il 70% degli amminoacidi del frutto, oltre a contenere flavonoidi, sostanze antiossidanti e fibra.

Proprio per questo motivo, molte persone usano il seme per preparare diversi rimedi naturali o come base da cui partire per far germogliare una pianta di avocado.

Per quelli di voi che sono interessati alla coltivazione in casa dell’avocado, vi spiegheremo come farlo in pochi semplici passaggi.

Di cosa avete bisogno?

  • 1 seme di avocado
  • 1 bicchiere di acqua (200 ml)
  • 4 stuzzicadenti o bastoncini da spiedino
  • 1 vaso

Vi consigliamo di leggere anche: 8 motivi per i quali l’avocado non dovrebbe mai mancare nella dieta

Passaggio 1

Per prima cosa, bisogna rimuovere il seme dell'avocado dal frutto

Per cominciare, dovrete rimuovere il seme dall’avocado e, senza tagliarlo, rimuovere eventuali residui di polpa che vi rimangano attaccati.

Una buona opzione è quella di immergerlo in acqua per qualche minuto, ma bisogna fare attenzione che non si tolga la parte color caffè.

Passaggio 2

Bisogna individuare la parte superiore e inferiore del seme

Il passaggio successivo consiste nell’individuare la parte superiore e inferiore del seme, da quella superiore uscirà il gambo della pianta e da quella inferiore le radici.

Tenete presente che la parte superiore è un po’ appuntita.

Passaggio 3

Per far germogliare un seme di avocado è necessario immergerlo parzialmente in acqua
Infilate nel seme quattro stuzzicadenti o bastoncini da spiedino, come nell’immagine, in modo che fungano da sostegno sul bicchiere d’acqua.

Assicuratevi che la parte inferiore del seme sia immersa nell’acqua.

Passaggio 4

Scegliete un bicchiere che sia trasparente, in modo tale da poter verificare la crescita delle radici e capire quando è il momento di cambiare l’acqua.

L’ideale è farlo ogni 5 o 7 giorni, o prima se l’acqua è proprio sporca.

Passaggio 5

Dopo un mesetto si inizieranno a notare i primi cambiamenti

Dopo circa 2-4 settimane, comincerete a notare i primi cambiamenti sul seme.

Dopo 8 settimane, compariranno i primi germogli. La parte superiore si seccherà completamente e apparirà una crepa.

Dalla parte inferiore del seme spunteranno le radici, che devono sempre restare in acqua abbastanza fresca.

Passaggio 6

Affinché la pianta cresca sana, tagliate il gambo quando avrà raggiunto i 17 o 20 centimetri.

Basta lasciare un gambo di 9 centimetri perché la pianta cresca in modo adeguato.

Vi consigliamo di leggere anche: Come coltivare una pianta di zenzero in casa

Passaggio 7

Dopo che sarà spuntata la pianticella e il gambo avrò raggiunto un'altezza di 20 cm circa, la pianta potrà essere messa in vaso

Quando il gambo raggiungerà nuovamente i 20 centimetri, allora trapiantate la pianta in un vaso in modo che possa continuare a crescere.

Ricordate di lasciare scoperta metà del seme da cui è germogliata la pianta.

Passaggio 8

La pianta di avocado ha bisogno di sole, quindi l’ideale è metterla in un ambiente in cui riceva luce e calore.

Annaffiatela di frequente, perché il terriccio deve rimanere leggermente umido. Se notate che le foglie diventano giallognole, allora smettete di annaffiare la pianta per qualche giorno.

In estate potete conservare la pianta in giardino, così beneficerà del clima caldo. Se durante l’inverno la temperatura scende al di sotto dei 7 °C, allora tenete la pianta in casa.

Vi consigliamo di far germogliare diversi semi, perché per dare frutti, ve ne serviranno almeno due per l’impollinazione.

È fondamentale avere molta pazienza perché il processo di coltivazione richiede diverso tempo, dedizione e cure.

Guarda anche