Figli disobbedienti: come comportarsi con loro?

· 30 settembre 2018
Vi preoccupate del comportamento di vostro figlio? Se il vostro bambino ignora i vostri rimproveri, è il momento di agire per risolvere il problema. La disobbedienza può essere corretta con la comunicazione e la scelta di strategie adeguate. Educate vostro figlio per ritrovare un rapporto armonico con lui.

I figli disobbedienti possono causare frequenti mal di testa ai genitori. In effetti, l’infanzia è uno dei momenti più felici ma anche più impegnativi per mamma e papà. Si tratta di un periodo fatto di molte tappe, sfide e cambiamenti da affrontare insieme, sempre con il rispetto reciproco, la fiducia e la comunicazione genitori-figli alla base.

Ora, nel caso abbiate figli disobbedienti, la cosa si può ulteriormente complicare. Le loro azioni sono più difficili da gestire e si richiede molta pazienza e predisposizione per poterli correggere in modo efficace.

Come si comportano i figli disobbedienti?

Per riconoscere un bambino disobbediente, bisogna prestare attenzione al suo comportamento. Ad esempio, se inizia a ignorare i richiami dei genitori, probabilmente sta attraversando una fase della sua vita in cui vuole vedere fino a che punto riesce a lottare per ottenere ciò che desidera.

Questo aspetto porta spesso i genitori a prendere decisioni che possono causare solo l’effetto contrario. La situazione che si scatena spesso quando il bambino viene cresciuto in un ambiente autoritario: si dimostra insofferente agli ordini e inizia a ribellarsi ai propri genitori o a chiunque provi a dargli ordini.

Bambina disobbediente

Tutto questo li irrita facilmente e scatena un forte legame tra le disobbedienza e la ribellione infantile, allo scopo di mostrarsi come una figura di potere che pretende di essere ascoltata. I bambini ribelli assumono di solito atteggiamenti non comuni negli altri bambini, che permettono di individuare un comportamento maleducato e che va recuperato in tempo.

Ignorano le regole

Non compiere i doveri che i genitori esigono al bambino è un chiaro segno di disobbedienza. In questo caso, il bambino sta cercando di esercitare in piccolo una forma di potere capace di infrangere le regole che andrebbero seguite. Che un bambino non obbedisca, può scatenare molteplici problemi. Ad esempio, casi di conflitto con i genitori, disturbi del sonno, divorzio, difficoltà nell’apprendimento scolastico, iperattività e così via.

Tuttavia, è importante saper individuare anche a chi, nello specifico, il bambino disobbedisce. Molte volte dietro questo aspetto si cela la risposta sul perché il bambino disobbedisce: bisogna risolvere il problema alla radice.

Leggete anche: Comportamenti tossici di cui i genitori non si rendono conto

Non fa i compiti

È probabile che i genitori siano troppo accondiscendenti. Forse con lo scopo di diventare amici, per accrescere nei piccoli la figura di persone degne di fiducia. Comportarsi in questo modo è controproducente e fa sì che vostro figlio perda il rispetto verso di voi e inizi a non compiere il proprio dovere.

Figli disobbedienti

Vostro figlio deve vedere in voi una figura autorevole, da rispettare sempre, e deve capire che tutto quello che gli imponete di fare, è per il suo bene. Per quanto ottimo sia il rapporto che avete, dovete fare in modo che faccia i compiti a scuola e a casa. Tutto ciò senza mettere da parte i valori educativi da impartire e fomentare ogni giorno.

Mentono

Mentire è un comportamento abbastanza comune tra i bambini. Eppure va corretto in tempo, dato che può protrarsi negli anni ed essere causa di problemi in futuro. Su questo punto, è importante che parliate con vostro figlio dato che proprio in tenera età si formano i tratti definitivi della personalità che sarà propria dell’adulto.

Cosa fare per aiutare i figli disobbedienti?

Individuare i comportamenti tipici di un bambino disobbediente è estremamente importante per correggerlo in tempo. Tuttavia, questi consigli valgono in generale per qualsiasi bambino manifesti disobbedienza, anche solo sporadicamente.

Iscrivere vostro figlio a uno sport o a un’attività artistica

Molto spesso i bambini hanno in corpo tanta adrenalina e manifestano insofferenza a causa del fatto di ritrovarsi sempre sottomessi a regole. Il loro modo di manifestare questo disagio è dimostrarsi disobbedienti. Per questo motivo, iscriverli a un’attività sportiva o artistica che catturi il loro interesse non aiuta solo a scaricare lo stress, ma anche a creare abitudini e disciplina.

Privarlo di qualcosa che ama ogni volta che disobbedisce

Sottrargli qualcosa per cui va matto ogni volta che si dimostra disobbediente, vi aiuterà a correggere i comportamenti inopportuni.

Madre rimprovera la figlia

Privarlo di qualcosa che gli piace o con cui gioca può funzionare quando in ballo c’è l’educazione. Ma non castigatelo senza accompagnare la punizione con una spiegazione. Parlate con lui e fategli capire che tutto quello che fa ha delle conseguenze. Lo scopo è insegnargli a riflettere bene prima di agire, dato che questa regola gli servirà per tutta la vita.

Fargli capire come vi fa sentire la sua disobbedienza

Un rimprovero va ben oltre il fatto di punire il bambino o di proibirgli di fare qualcosa a cui tiene. Rimproverare è spiegare a vostro figlio o a vostra figlia come vi fa sentire il suo comportamento e spiegargli che danneggia la sua stessa crescita. Fondamentale è anche fare chiarezza su cosa sia l’obbedienza e cosa la sottomissione. Insegnargli che seguire le regole è importante per mantenere delle buone relazioni sociali, familiari e personali.

Facendo capire al bambino disobbediente che il suo comportamento vi ferisce come genitore e che vi preoccupa, rafforzerete il legame familiare. Il bambino inizierà a capire da solo che il suo comportamento fa male ai suoi cari e inizierà a reperire il proprio istinto di autoconservazione.

Conclusione

Anche quando i figli sono disobbedienti, non perdete la pazienza. Inoltre, non è così complicato correggere questo atteggiamento. Mettendo in pratica alcuni consigli, imparando a conoscere vostro figlio giorno dopo giorno, ascoltandolo e comunicando con lui, potrete reprimere la disobbedienza e qualunque altro ostacolo si presenti.

Da genitori, di fronte a queste situazioni dovete mantenere la calma e non prendere decisioni affrettate. Anche se sappiamo quanto sia frustrante avere a che fare con figli disobbedienti, la cosa migliore è affrontare questo tipo di problema comunicando e mettendo in atto strategie che siano utili sia ai genitori che ai figli.

Guarda anche