Qual è la funzione della tiroide?

16 gennaio 2018
Affinché la tiroide possa funzionare correttamente, è necessario un consumo regolare di iodio tramite l'alimentazione.

La funzione della tiroide è fondamentale per il nostro corpo. Questa ghiandola endocrina produce due ormoni importanti: la tiroxina o T4 e la triiodotironina o T3. Entrambi influenzano e regolano il processo di crescita e sviluppo. Intervengono anche nel metabolismo cellulare e nella termogenesi o generazione di calore.

Allo stesso tempo, gli ormoni tiroidei agiscono sull’apparato cardiovascolare, sul sistema nervoso centrale e sugli organi riproduttivi. Un eccesso o un difetto di ormoni tiroidei provoca diversi effetti avversi sul nostro organismo.

Gli ormoni T3 e T4 sono sintetizzati o secreti dalla tiroide mediante un preciso meccanismo. Tutte queste attività sono controllate dall’ipotalamo, il quale produce un ormone chiamato TRH che agisce sull’ipofisi e stimola la tiroide. L’ipofisi, a sua volta, secerne l’ormone TSH, che induce la tiroide a riversare gli ormoni tiroidei nel sangue.

Qual è la funzione della tiroide?

Il controllo degli ormoni tiroidei

Tiroide

Produrre ormoni è la funzione fisiologica della tiroide, la quale richiede la partecipazione dell’ipotalamo e dell’ipofisi. La sintesi e il rilascio degli ormoni tiroidei possono essere riassunti in cinque fasi:

  1. L’ormone TRH raggiunge l’ipofisi e comincia a stimolarla affinché questa cominci a secernere l’ormone TSH.
  2. Il TSH stimola l’attività delle cellule tiroidee.
  3. Apposite cellule tiroidee rilasciano T3 e T4 nel sangue, fino a quando i livelli si normalizzano.
  4. Quando i livelli di T3 sono alti, viene inibito il rilascio di ormoni dall’ipotalamo e, quindi, dall’ipofisi.
  5. Quando i livelli di T3 e T4 sono bassi, invece vengono inviati segnali che stimolano l’ipotalamo a produrre l’ormone TRH.

Come si può vedere, si tratta di un meccanismo di “retroazione” o feedback tra ipotalamo, ipofisi e la tiroide stessa.

In parole povere, si potrebbe dire che l’ormone TSH ha il compito di “spegnere” o “attivare” la ghiandola tiroidea.

Leggete anche: Disturbi della tiroide: 7 sintomi che ignoriamo

Controllo della tiroide

Affinché avvenga la sintesi degli ormoni tiroidei, è necessaria la presenza di tre elementi: iodio, tireoglobulina e perossidasi tiroidea.

Lo iodio  proviene da fonti esterne. Viene assunto attraverso il cibo ed è assolutamente necessario per il corretto funzionamento della tiroide. La tireoglobulina è una proteina che si forma nelle cellule follicolari della tiroide. La perossidasi tiroidea è un altro enzima prodotto dalla tiroide. Quando questi tre elementi (iodio, tireoglobulina e perossidasi tiroidea) sono presenti, avviene il processo di sintesi e rilascio degli ormoni tiroidei, attraverso quattro fasi:

  1. Assorbimento dello iodio. La tiroide cattura lo iodio circostante.
  2. Trasformazione dello ioduro in iodio organico. Durante questa fase: lo ioduro viene convertito in iodio libero. Lo iodio libero viene incorporato alla molecola di tirosina. Si formano le iodotironine.
  3. Accoppiamento della monoiodotirosina (MIT) e diiodotirosina (DIT) per originare l’ormone T3. Accoppiamento di due DIT a formare il T4, grazie all’azione della perossidasi tiroidea.
  4. Secrezione degli ormoni tiroidei. È il processo attraverso il quale gli ormoni tiroidei vengono rilasciati nel sangue. Questa fase è regolata dall’ormone TSH prodotto dall’ipofisi.

Come si può vedere, la fisiologia della tiroide è un processo complesso e millimetrico. Il malfunzionamento di questo intero sistema può causare malattie come l’ipertiroidismo o l’ipotiroidismo.

Leggete anche: 7 cattive abitudini che possono nuocere alla tiroide

Azione degli ormoni tiroidei

Donna con disturbi alla tiroide e medico

Gli ormoni tiroidei sono basilari per il corretto funzionamento dell’organismo. Intervengono in numerosi processi, tra cui spiccano i seguenti:

  • Aumentano l’apporto di ossigeno ai tessuti, contribuendo così a regolare la funzione cardiaca.
  • Aumentano l’assorbimento delle proteine e dei carboidrati nell’apparato digerente.
  • Agiscono sullo sviluppo del feto e sulla crescita del bambino.
  • Migliorano la capacità del corpo di trasportare l’ossigeno.
  • Regolano la pressione sanguigna e la temperatura corporea.
  • Favoriscono il normale sviluppo dei neuroni.
  • Facilitano la sintesi delle proteine e del glicogeno.
  • Favoriscono l’assorbimento dei grassi.

In breve, la funzione della tiroide, e quindi gli ormoni tiroidei, è fondamentale per il metabolismo: regola i processi energetici e li ottimizza, soprattutto nelle fasi di cambiamento.

Guarda anche