Lamentarsi ha effetti negativi sulla salute

· 25 novembre 2017
Sapevate che un atteggiamento negativo può ripercuotersi sul vostro benessere e su quello delle persone a voi vicine? Al tempo stesso, essere circondati da persone che non smettono di lamentarsi può avere effetti negativi sul vostro equilibrio mentale.
Godere di buona salute è una delle priorità per avere una vita equilibrata e piacevole, dunque è essenziale essere capaci di contribuire al proprio benessere. Tra le buone abitudini da adottare vi è smettere di lamentarsi!

La verità è che provvedere alla propria salute può essere davvero difficile, considerando che qualunque abitudine, semplice o complessa, può influire su di essa.

Partendo da questa idea, bisogna considerare che lamentarsi di continuo non è affatto positivo. Può sembrare strano, ma lamentarsi sempre con le altre persone si ripercuote negativamente sulla nostra salute

C’è chi si lamenta senza nemmeno rendersene conto, avendo trasformato questo atteggiamento in un’abitudine talmente radicata da non essere più riconoscibile, sebbene molto fastidiosa; e c’è chi, invece, si lamenta di proposito.

Lamentarsi è un modo per sfogarsi tormentando gli altri.

Lamentarsi: un’abitudine che influisce sulla nostra salute

Esistono innumerevoli abitudini nocive per l’organismo. Tra queste ci sono il fumo, l’alcool e la vita sedentaria. Si tratta di pratiche conosciute ed etichettate come negative.

Se è risaputo che tali pratiche sono dannose per la salute, è anche vero che esistono abitudini altrettanto sconsigliabili che non si conoscono o non vengono percepite come tali.

Lamentarsi è una di queste.

Per quanto possa sembrare strano, avere un costante atteggiamento negativo e trasmettere la propria negatività agli altri non è solo fastidioso per chi ci è vicino, danneggia anche se stessi.

Volete saperne di più? Leggete: 6 segnali di dipendenza dall’alcol

L’effetto sul cervello

Uomo e cervello

Il cervello ha la funzione di immagazzinare informazioni, pensieri, dati. Esso non distingue tra pensieri positivi e negativi, e ciò che viene più spesso ripetuto è immagazzinato con maggiore facilità.

Lamentarsi costantemente o avere sempre un atteggiamento negativo influisce sul cervello senza che ce ne accorgiamo.

Progressivamente esso si abitua a questo atteggiamento e a questa tipologia di pensieri, che in futuro possono essere rievocati con maggiore facilità.

La funzione cerebrale

La funzione cerebrale consiste in sinapsi multiple (connessioni neuronali) che hanno il compito di raccogliere le informazioni. Esse si attivano quando si ha un’idea o un pensiero, aiutate da un impulso elettrico.

Con il trascorrere del tempo e l’ottenimento delle informazioni, le sinapsi si rafforzano. Quando produciamo pensieri negativi, il cervello rimodella la sua struttura.

Così finisce per trasformare questi pensieri in un’idea ricorrente a cui può facilmente attingere per le future connessioni neuronali.

Da questa prospettiva, è chiaro che lamentarsi equivalga a distruggersi dall’interno. Deteriorare la salute del proprio organismo.

Lamentarsi: effetti secondari sulla salute

Ragazza cosparsa di post it

Il sistema nervoso centrale non è l’unico organo a risentire del nostro atteggiamento negativo. La salute di altre parti dell’organismo può essere alterata a causa di questa cattiva abitudine.

Aree come il cuore e l’apparato digerente soffrono gravi conseguenze, e aumenta così la probabilità di soffrire di malattie come il diabete, l’obesità e l’ipertensione.

  • Il sistema immunitario, in generale, tende a risentire di un atteggiamento lagnoso e pessimista.
  • I problemi che ne derivano sono associati al cortisolo, l’ormone prodotto nei momenti di stress dalla ghiandola surrenale.
  • Quando quest’ormone viene prodotto in eccesso, la funzione del sistema immunitario si interrompe, ed ecco che sorgono i problemi.

Cosa succede se ci circondiamo di persone negative

Ci sono persone che si contraddistinguono per il loro atteggiamento critico, il quale può spaziare da argomenti futili, come il modo di vestire, a temi come la società. Criticare non è sbagliato in sé, purché si tratti di un atteggiamento costruttivo, che aiuta a crescere.

Atteggiamento critico e negatività vanno spesso di pari passo, avviando un circolo vizioso che non porta a niente di buono. Lamentarsi non è l’unica cosa che può rovinare la nostra salute: lo stesso effetto lo si ha nel momento in cui ci circondiamo di individui apatici.

Le lamentele e la tristezza fanno breccia nella mente delle persone. Il nostro cervello cerca di approfondire le ragioni di un simile atteggiamento e si sforza di “mettersi nei panni dell’altro”.

Anche quando non ci interessa una particolare situazione, il  cervello, per pura empatia, cerca di assimilare i motivi alla base di lamentele e tristezza.

Si tratta di un processo che non si verifica solo con le emozioni negative: l’allegria può essere trasmessa e generare sensazioni positive.

Leggete anche: 5 strategie per vedere sempre il lato positivo delle cose

Sentimenti ed emozioni

Uomo e foto con diverse espressioni

Gli esseri umani sono sentimentali ed emozionali, pertanto è impossibile evitare i momenti di tristezza, malinconia o ansia. L’ideale sarebbe, tuttavia, cercare di mantenere un equilibrio rispetto a queste emozioni.

Ogni momento deve essere affrontato nel modo giusto, con calma e maturità. Se si tratta di un momento di tristezza che non può essere evitato, allora viviamolo.

Del resto, potersi sfogare con qualcuno senza esagerare è sicuramente un buon rimedio ai nostri attimi di buio.

Guarda anche