Lavare una trapunta nel giusto modo: 5 consigli

6 Aprile 2021
Spesso ignoriamo come lavare correttamente le trapunte. Ecco quindi alcuni consigli per una pulizia ottimale.

Spesso si ignora come lavare una trapunta, motivo per cui acari e allergie ci perseguitano. Da ciò nasce il bisogno di conoscere utili consigli per lavare una trapunta nel migliore dei modi.

Una pulizia che viene spesso sottovalutata, ignari che l’accumulo di sporco può raggiungere livelli preoccupanti che ostacolano il riposo, causando una spiacevole reazione a catena. Per mettere fine agli inconvenienti, bisogna dedicare i giusti accorgimenti alle diverse trapunte.

Tipi di trapunte

Prima di darvi alcuni consigli su come lavare una trapunta, desideriamo elencarvi i diversi tipi. Ognuno di essi, di fatto, presenta caratteristiche diverse di cui tenere conto al momento del lavaggio.

Trapunta regolabile

Questa trapunta si adatta al materasso, poiché dispone di fasce elastiche agli angoli. Ciò consente una perfetta aderenza e conferendo un aspetto estetico migliore alla camera.

Grazie a ciò, inoltre, resta ferma durante la notte, nonostante i movimenti continui delle persone che dormono sul letto.

Trapunta conforter

È composto per un 50% di poliestere e per l’altro 50% di cotone. Per questo bisogna prestare maggiori attenzioni durante il lavaggio. Al tempo stesso, risulta più elegante.

Trapunta piegata.
Esistono diversi tipi di trapunte, alcuni dei quali meritano attenzioni speciali nel momento in cui bisogna pulirli.

Leggete anche: Lavare gli asciugamani con il bicarbonato

Imbottitura, fodera o piumone

Il piumone può essere di due tipi, di piume o di materiale sintetico. Sulla base di ciò, bisognerà impostare una temperatura diversa quando si avvia il ciclo della lavatrice.

Copriletto

Il tessuto del copriletto conserva maggiormente il calore corporeo, motivo per cui risulta fondamentale in caso di basse temperature. Questa caratteristica rende più complesso il lavaggio di questa biancheria da letto.

Copripiumino

In questo caso non è possibile estrarre l’imbottitura in quanto congiunta al rivestimento esterno. Bisognerà dunque tenerne conto quando lo si vorrà lavare.

Ogni quanto bisogna lavare una trapunta?

La frequenza dei lavaggi dipende da alcune variabili. Prima di tutto, va considerato l’uso che se ne fa e il materiale in cui è realizzata la trapunta.

Nel caso delle trapunte usate saltuariamente e con rivestimento esterno, si consiglia di lavarle ogni 5 o 6 mesi. D’altra parte, quelle usate regolarmente e con un sottile strato esterno devono essere lavate dopo 3 mesi. Chiaro che i tempi variano in caso di imprevisti.

Potrebbe interessarvi: Oggetti di uso quotidiano da lavare spesso

Consigli per lavare una trapunta

Lavare una trapunta può sembrare un compito semplice, ma è possibile nutrire diversi dubbi e commettere qualche errore che portano a rovinare il capo. Vi invitiamo a seguire questi 5 consigli per lavare correttamente le vostre trapunte.

1. Leggere l’etichetta

Le informazioni sul lavaggio e sulla conservazione fornite dall’etichetta possono essere un buon inizio per sapere come trattare il capo.

Annotate le raccomandazioni del fabbricante per non danneggiare il prodotto prima del previsto. Ciò nonostante, aumentare la temperatura di lavaggio indicata per la maggior parte delle coperte potrebbe essere utile.

2. Seguire indicazioni diverse per il piumone

Nel caso dei piumoni, bisogna prestare maggiore attenzione. Per preservarli nel miglior modo possibile, seguite questi passaggi:

  • Mettete il piumone in lavatrice.
  • Aggiungete 3 palline da tennis rivestite di calzini nel tamburo della lavatrice. Le collisioni delle palle con la trapunta consentiranno un’omogenea distribuzione delle piume.
  • Impostate il lavaggio a freddo e aggiungete un detersivo per trattamenti speciali.
  • Avviate il ciclo per capi delicati. 
  • Lasciate asciugare e cambiate regolarmente la posizione per eliminare tutta l’umidità. Potete anche applicare uno spray anti-acari.

3. Evitare di lavare una trapunta in lavatrici piccole

Il tamburo della lavatrice deve avere una capacità di almeno 8 litri. In caso contrario, la pulizia risulterà carente a causa della scarsa mobilità al suo interno. A sua volta, la lavatrice potrebbe rompersi a causa del poco spazio.

4. Non aggiungere l’ammorbidente

L’ammorbidente non agisce sulle macchie, ma lascia una sensazione di morbidezza e profuma i capi. Tuttavia, per i prodotti in fibra sintetica non ha nessun effetto. Per questo, inquina inutilmente con sostanze chimiche e favorisce l’usura del capo.

Ammorbidente lavatrice.
Non aggiungete l’ammorbidente per le trapunte, dato che potrebbero rovinarli a causa delle sostanze chimiche.

5. Usare il detersivo nella giusta quantità per lavare una trapunta correttamente

L’ultimo consiglio per lavare una trapunta, riguarda l’esatto uso del detersivo in quanto fondamentale per la prevenzione di danni al capo. Si consiglia di aggiungere una quantità di detersivo pari a un terzo rispetto al capo in lavatrice per garantire una pulizia profonda senza eccessi.

Seguire i consigli per lavare una trapunta ne miglioreranno le condizioni

Ricordate che la pulizia delle trapunte non finisce con il ciclo del lavaggio, c’è da considerare anche la fase di asciugatura e di conservazione, altrettanto importanti. A tal proposito, durante le stagioni in cui non vengono usate, conservate le trapunte in borse di plastica lontane dall’umidità.

Per concludere, lavando in maniera corretta le vostre trapunte non permetterete agli acari e ai batteri di attivarsi. Allo stesso tempo, prolungherete considerevolmente la vita utile del capo.

  • Limpieza, P. D. E. Limpieza y desinfección Cap.7. Instituto Nacional de Aprendizaje. 2012. Disponible en: https://doi.org/10.1016/B978-84-458-1898-5.50007-9
  • Kahrs R. Principios generales de la desinfección. Organización Mundial de Sanidad Animal. 1995. Disponible en: https://www.oie.int/doc/ged/d8972.pdf
  • Ridout S, Twiselton R, Matthews S, Stevens M, Matthews L, Arshad S y Hide D. Acarosan y la prueba Acarex en el control de alérgenos de ácaros del polvo doméstico en el hogar. 1993. Disponible en: https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/8347439/