Le migliori erbe medicinali per ridurre il gonfiore alle gambe

11 settembre 2015
La mancanza di attività fisica e lo stile di vita sedentario possono causare problemi di circolazione e far gonfiare le gambe e le caviglie. È possibile alleviare questi sintomi con infusi diuretici

Il sovrappeso, una cattiva circolazione e l’accumulo di liquidi sono solo alcune delle cause del gonfiore alle gambe. Non si tratta solo di un problema estetico, ma anche di un problema di salute.

Per questo motivo, è necessario curarlo il prima possibile. Ecco un elenco delle migliori erbe medicinali per ridurre il gonfiore alle caviglie e alle gambe.

Cosa c’è da sapere sul gonfiore alle gambe?

Quando ci sembra che i calzini si siano ristretti o che i polpacci stiano per esplodere, ciò che stiamo vivendo in realtà è un edema. Si manifesta nelle gambe, nelle caviglie e nei piedi a causa di diversi fattori, soprattutto nelle donne e ad una certa età.

Può essere la causa anche di altri sintomi, come per esempio:

  • Stanchezza.
  • Fromicolio.
  • Dolore.

Sin dalla pubertà, le donne soffrono di costanti cambiamenti ormonali ed è per questo che il corpo si “modella” in base ai segnali interniQuesto problema è strettamente legato anche alle nostre abitudini di vita (se sono sane oppure no) e persino a fattori genetici.

Le cause più frequenti del gonfiore alle gambe sono le seguenti.

Uso di calzature non adatte

Anche se sono belli, i tacchi alti implicano gravi conseguenze per la salute. Lo stesso vale per l’uso di scarpe molto strette o un uso prolungato.

Stare in piedi tutto il giorno

Crampi gambe

Se lavorate in un negozio o in luogo dove dovete stare in piedi tutto il giorno, è probabile che la sera abbiate le caviglie e le gambe gonfie.

Stare seduti a lungo

Ciò può accadere quando si lavora in un ufficio o in un lungo viaggio aereo. La posizione delle gambe (che non si muovono molto) può far scendere tutti i liquidi, che si accumulano nelle caviglie.

Sovrappeso

L’obesità è strettamente collegata alla ritenzione idrica e al gonfiore ai piedi e alle gambe.

Scarsa attività fisica

Uno stile di vita sedentario è una delle peggiori “ferite” che possiamo infliggere al nostro corpo. Non fare sport o attività fisica causa problemi di circolazione sanguigna e gonfiore degli arti inferiori.

Ciclo mestruale

Sindrome premestruale

È naturale per le donne accumulare liquidi negli arti inferiori durante giorni che precedono il ciclo mestruale. Anche in questo caso si tratta di ritenzione idrica e si percepisce anche sul ventre.

Consumo eccessivo di sale

Quando la dieta contiene troppo sodio, i liquidi si accumulano in varie zone del corpo, ma soprattutto nelle gambe, nelle caviglie e nei piedi.

Pillola contraccettiva

Molte donne che optano per questo metodo contraccettivo soffrono di problemi di ritenzione idrica che non sempre scompaiono quando si sospende o si smette di prendere la pillola.

Gravidanza

Durante la gravidanza, il corpo della futura madre sperimenta diversi cambiamenti. Uno di questi è l’infiammazione delle caviglie a cause dell’aumento di peso tipico di questa condizione.

Cambiamenti ormonali

Menopausa

La menopausa e il climaterio sono due cause del gonfiore di gambe e caviglie.

Malattie

Parliamo, per esempio, delle malattie cardiache, i problemi circolatori, l’insufficienza renale, la varicosi, l’artrosi e gli edemi.

Dieta squilibrata

Oltre al consumo eccessivo di sale, l’infiammazione può essere causata da una carenza di alcuni nutrienti e, soprattutto, dal non bere abbastanza acqua durante la giornata.

Leggete anche: Come alleviare i sintomi dell’artrosi

Consigli per prevenire il gonfiore alle gambe

Ora che conoscete le cause di questo problema, di sicuro saprete indovinare quali sono i cambiamenti da adottare nella vita di tutti i giorni.

I rischi di usare i tacchi alti

Ecco comunque alcuni consigli chiave per prevenire le infiammazioni e gli edemi.

  • Tenere le gambe sollevate tutti i giorni (la sera o, se avete tempo, al lavoro).
  • Cambiare posizione se si viaggia a lungo (alzatevi e camminate lungo il corridoio, oppure fermatevi se siete in macchina).
  • Fare attività fisica 2 o 3 volte a settimana (all’inizio basta uscire a fare una passeggiata).
  • Ridurre il consumo di sale (per condire i piatti, optate per il sale marino, l’aceto, il limone o altre spezie).
  • Indossare scarpe comode (se dovete indossare i tacchi, evitate di portarli tutto il giorno).
  • Indossare calzini appositi per migliorare la circolazione.
  • Considerare opzioni contraccettive alternative alla pillola.
  • Adottare una dieta sana ricca di frutta e verdura. Non dimenticate di bere 2-3 litri d’acqua al giorno.
  • Evitare di indossare capi troppo attillati (i jeans o i collant sono i peggiori nemici delle infiammazioni alle gambe).
  • Mantenere una buona salute quando si è in gravidanza (evitate forti aumenti di peso e fate attenzione alla dieta).

Infusi ed erbe medicinali per ridurre il gonfiore alle gambe

Ora che conoscete le cause di questo problema e sapete come prevenirlo, vediamo come sbarazzarsene del tutto! Come è possibile? Ovviamente, con dei rimedi naturali.

Coda cavallina o equiseto

coda di cavallo

Si tratta di una delle migliori piante diuretiche che esistono. Aiuta a ridurre la ritenzione idrica e dona sollievo dalla sensazione di gonfiore. Inoltre, è un ingrediente altamente depurativo, favorisce la circolazione sanguigna e attiva le funzioni renali. Vi spieghiamo come ricorrere alla coda cavallina per preparare un infuso.

Ingredienti

  • 1 cucchiaio di foglie di coda cavallina (15 gr)
  • 1 tazza d’acqua (250 ml).

Procedimento

Fate bollire il tutto per qualche minuto, spegnete il fuoco e coprite. Dopo 10 minuti d’infusione, filtrate, addolcite con del miele o della stevia e bevete. Potete berne fino a 3 tazze al giorno.

Vi consigliamo anche: 4 infusi per depurare l’organismo

Dente di leone

Si tratta di un’altra pianta depurativa che può rivelarsi molto utile per combattere la ritenzione idrica. Purifica il sangue e migliora le funzioni renali. Le dosi e le istruzioni per preparare un infuso di dente di leone sono le stesse usate per la coda di cavallo.

Tè verde

Te verde

È rinomato per le sue proprietà dimagranti, depurative e disintossicanti. È ricco di benefici per la salute. Potete acquistarlo in bustine o sfuso in erboristeria.

Bevetene una tazza a stomaco vuoto, un’altra dopo pranzo e l’ultima la sera prima di andare a dormire.

Guarda anche