Le parti del cuore e le loro funzioni

28 Novembre 2019
Il cuore è un organo molto complesso, il cui funzionamento è essenziale per la vita. In sintesi, possiamo dire che è composto da quattro cavità e altrettante valvole che permettono al sangue di fluire sempre nella direzione corretta.

Il cuore è uno degli organi essenziali per la vita, ed è il protagonista del nostro apparato circolatorio. Ha il compito di pompare il sangue ossigenato affinché possa raggiungere tutte le zone del nostro organismo. Sebbene tutti noi siamo consapevoli della sua importanza, pochi conoscono bene le parti del cuore e il loro funzionamento.

Le parti da cui è composto il cuore sono molte, ma, in estrema sintesi, possiamo dire che questo organo si divide in quattro cavità principali: gli atri e i ventricoli. Ciononostante, ci sono molti altri componenti essenziali che gli consentono di svolgere la propria funzione.

Il cuore è quasi interamente formato da tessuto muscolare. Questo tessuto gli consente di contrarsi e dilatarsi, provvedendo così a pompare costantemente il sangue. In questo articolo vi spieghiamo quali sono le parti del cuore e in che modo funzionano.

Parti del cuore: le cavità

Le parti che compongono il cuore sono numerose, ma è importante sapere che agiscono tutte in maniera coordinata. In questo modo viene consentito al sangue di scorrere nella direzione corretta e con la forza necessaria.

In primo luogo, dobbiamo sapere che il cuore è un organo cavo. È formato da quattro cavità: due atri e due ventricoli. Inoltre, si suddivide in una parte sinistra e una destra.

Attraverso la valvola mitrale, l’atrio sinistro è in contatto con il ventricolo sinistro. A sua volta, l’atrio destro è in contatto con il ventricolo dello stesso lato attraverso la valvola tricuspide.

Le parti del cuore

Atrio sinistro

L’atrio sinistro è la cavità che riceve sangue ricco di ossigeno. Questo sangue proviene dai polmoni e raggiunge il cuore attraverso le vene polmonari. Il sangue passa al ventricolo sinistro attraverso la valvola mitrale.

Ventricolo sinistro

Quando la valvola mitrale si apre, il sangue passa al ventricolo a causa della differenza di pressione. Così, il ventricolo sinistro riceve sangue ossigenato, che viene spinto verso l’aorta. In altre parole, quando il ventricolo si contrae, il sangue passa all’arteria aorta per essere distribuito a tutto l’organismo. In questo punto si trova la valvola aortica.

Atrio destro

Un’altra delle parti del cuore che si trovano nella zona superiore. L’atrio destro riceve il sangue povero di ossigeno attraverso le vene cave. Questo sangue passa al ventricolo destro attraverso la valvola tricuspide.

Ventricolo destro

È l’ultima delle cavità. Permette al sangue di scorrere verso i polmoni attraverso le arterie polmonari. Qui si verifica lo scambio gassoso che consente al sangue di caricarsi nuovamente di ossigeno.

Potrebbe interessarvi leggere anche: Tronco arterioso comune: fattori di rischio

Altre parti del cuore: le valvole

Le valvole sono le strutture che abbiamo citato in precedenza, poste all’entrata e all’uscita delle cavità. Permettono al sangue di fluire in una sola direzione. In altre parole, fanno in modo che il sangue passi, per esempio, dagli atri ai ventricoli, impedendo che torni indietro verso i primi. Queste valvole sono le seguenti:

Ciononostante, sono presenti delle valvole anche nelle arterie polmonari e nell’aorta. La loro funzione è la stessa: evitare che il sangue faccia ritorno alla cavità. In questo modo il battito cardiaco mantiene la propria efficienza.

Le diverse funzioni del cuore

Vi consigliamo di leggere anche: Dissezione aortica: cosa è e in cosa consiste

Quali sono le parti del cuore meno conosciute?

Anche se le cavità e le valvole sono le parti del cuore più conosciute, esistono altre strutture fondamentali che consentono a questo organo di funzionare. In primo luogo, il nodo seno-atriale.

Il nodo seno-atriale è la struttura che funge da pacemaker naturale del cuore. In altre parole, genera impulsi elettrici che si trasformano in movimenti di contrazione dei muscoli cardiaci.

Dall’altra parte, troviamo il nodo atrioventricolare. È anch’esso essenziale per il battito, perché fa in modo che l’impulso generato nel nodo seno-atriale venga trasmesso correttamente. Lo stesso accade con i fasci di His e le fibre del Purkinje.

In conclusione

Il cuore è un organo molto complesso, essenziale per la vita. In sintesi, possiamo dire che è composto da quattro cavità e valvole, che permettono al sangue di fluire sempre nella direzione corretta. Tuttavia, è importante anche sapere che esistono altre regioni meno conosciute, come il nodo seno-atriale, che fanno in modo che l’impulso elettrico venga generato e si trasmetta correttamente.

Allo stesso modo, è fondamentale sapere che esistono vasi sanguigni che sono in contatto con ogni cavità. Infine, non possiamo dimenticare che le arterie coronarie hanno il compito di irrorare il cuore di sangue.

  • Anatomy and Function of the Heart Valves. (n.d.). Retrieved September 27, 2019, from https://www.stanfordchildrens.org/es/topic/default?id=anatomyandfunctionoftheheartvalves-90-P06152
  • Anatomía del corazón | Vall d’Hebron Barcelona Hospital Campus. (n.d.). Retrieved September 27, 2019, from https://hospital.vallhebron.com/es/consejos-de-salud/anatomia-del-corazon
  • Anatomía del corazon – Fundación Española del Corazón. (n.d.). Retrieved September 27, 2019, from https://fundaciondelcorazon.com/prevencion/como-funciona-el-corazon/mas-detalles.html