Mobili in legno e come mantenerli in ottimo stato

26 Febbraio 2019
Oltre all'abituale pulizia, i mobili in legno hanno bisogno di ricevere attenzioni aggiuntive affinché il materiale non si deteriori e perda la sua brillantezza naturale.

Al momento di acquistare dei mobili nuovi per la casa, oltre a individuare quelli che offrono una certa armonia all’ambiente, ricerchiamo anche lo stile e la modernità. Tra questi troviamo i mobili in legno.

Tuttavia non tutti si preoccupano di come mantenerli in buono stato. Dobbiamo ricordare che ogni tipo di legno ha bisogno di un trattamento adeguato e non tutti ne sono a conoscenza.

Benché non tutti i mobili o i materiali siano uguali, grazie ad alcuni accorgimenti generali possiamo mantenere i mobili in legno in ottimo stato.

Con quanta frequenza dovremmo pulire i mobili in legno?

In realtà non esiste un tempo esatto. È, tuttavia, importante realizzare almeno una volta alla settimana una pulizia profonda. Questo permetterà di eliminare la polvere e altri residui che con il tempo possono arrecare danni al legno.

Una pulizia regolare, oltre a garantire maggiore durata ai mobili, permette che mantengano nel tempo la brillantezza e l’eleganza che hanno al momento dell’acquisto.

Alcuni rimedi naturali per pulire i mobili in legno

Esistono molti modi per pulire i mobili in legno nella comodità della propria casa senza comprometterne l’integrità.

Tra questi metodi troviamo anche alcuni trucchi a base di ingredienti facilmente reperibili.

Può interessarvi anche: Cucina sempre in ordine con 6 fantastici trucchi

Albume d’uovo

Albume d'uovo

L’albume dell’uovo può aiutare a migliorare l’aspetto di quei mobili che con il passare del tempo sono diventati opachi e spenti. Questo accorgimento aiuta a restaurarli mantenendoli idratati, brillanti e vivi.

Per utilizzare correttamente questa tecnica dovremo separare gli albumi dai tuorli, che sbatteremo fino a montarli a neve. In seguito aggiungeremo un cucchiaio di ammoniaca (15 ml) e applicheremo il composto direttamente sul legno.

Lasciamo riposare sulla superficie per un paio di minuti e in seguito puliamo con un panno asciutto. In questo modo verrà recuperata la brillantezza perduta.

Olio di oliva e limone

Una delle formule naturali più utilizzata per la cura dei mobili in legno. Dona una brillantezza e una pulizia uniche curando il legno da qualsiasi imperfezione, incluse le superfici laccate.

È necessario mescolare i due ingredienti in parti uguali, applicare sui mobili e lasciare asciugare.

Olio di oliva e alcol

Olio di oliva

Questo metodo si utilizza sui mobili in legno che sono stati laccati per recuperare la loro brillantezza ed eliminare graffi o rigature che si sono generate con il tempo.

Nello stesso modo del metodo precedente, mescoliamo in parti uguali i due ingredienti, applichiamo sul legno e lasciamo asciugare naturalmente.

Olio di oliva e vino rosso

È una miscela ideale per quei mobili in legno che oltre ad avere un colore scuro, sono difficili da far brillare per via della loro opacità.

Per modificare questa caratteristica, bisogna mescolare un po’ di olio di oliva con del vino rosso e applicarlo sul legno.

In seguito, dovremo applicare sul mobile un leggero strato di glicerina. Questa agirà come una pellicola protettiva e brillante per il mobile.

Leggete anche: Pulire le persiane con utensili fai-da-te

Accorgimenti alternativi

Dobbiamo ricordare che i mobili in legno, oltre ad avere bisogno di attenzioni sotto forma di prodotti o rimedi casalinghi, necessitano di cure che li prevengano da danni come:

Proteggere il legno dal calore e dal sole

Proteggere il legno dal calore del sole

Il calore e il sole in eccesso possono essere molto aggressivi e dannosi per i mobili in legno, per esempio quelli che si trovano in giardino o all’esterno. Di conseguenza, possono scolorire, perdere la loro finitura e formarsi antiestetiche macchie.

Per questo motivo può risultare necessario utilizzare dei teli per proteggerli dalla luce diretta del sole.

Mantenere la temperatura adeguata

Comunemente i mobili in legno sono sensibili alle variazioni climatiche. Se c’è molto calore o umidità, la superficie del legno può creparsi o danneggiarsi. 

Per evitare questa situazione, si dovrebbe mantenere la temperatura intorno ai 23°C e con il 42% di umidità costanti.

Evitare i movimenti bruschi

Bisogna spostare i mobili con attenzione senza fare movimenti bruschi che potrebbero danneggiare qualche giuntura.

Per muoverli correttamente, l’ideale è sollevarli da terra e metterli su un carrello adatto per spostare i mobili.