7 possibili motivi del dolore al seno

· 8 ottobre 2017
Sebbene non debba per forza dipendere da una condizione pericolosa, se il dolore al seno è ricorrente bisogna rivolgersi a uno specialista per scartare possibili complicazioni.

La maggior parte delle donne, almeno una volta nella propria vita, ha provato sensibilità o dolore al seno. Si tratta di un sintomo comune che, in alcune occasioni, causa preoccupazione in quanto molte lo relazionano al cancro e a malattie infiammatorie.

La realtà è che la sua comparsa può essere relazionata a molteplici fattori e, anche se non bisogna scartare tale possibilità, quasi sempre è dovuto a un cambiamento ormonale.

Continuate a leggere per conoscere le cause principali cause del dolore al seno.

Scopritele anche voi!

7 cause del dolore al seno

1. Fattori ormonali

ormoni causa del dolore al seno

I continui cambiamenti ormonali sono la principale causa della sensibilità al seno.

  • Le adolescenti alle prese con l’inizio del loro ciclo mestruale di solito provano dolore nei giorni precedenti alla mestruazione.
  • È anche abbastanza comune tra chi soffre di sindrome premestruale e di cicli irregolari.
  • In alcuni casi il dolore si verifica a metà del ciclo, in coincidenza dell’ovulazione.
  • Il consumo di anticoncezionali e la terapia ormonale sostitutiva possono essere altre cause di questo sintomo.

2. Cisti mammarie

Le cisti al seno sono dei sacchetti pieni di liquido che si formano nei tessuti mammari.

Si formano quando le ghiandole mammarie aumentano di dimensione, a causa di cambiamenti ormonali o squilibri infiammatori.

Se si ingrossano causando dolore, possono essere confuse con uno dei sintomi principali del tumore al seno, tuttavia, si tratta di un problema benigno che può essere trattato facilmente.

È di primaria importanza sottoporsi ad opportuni controlli perché a volte possono raggiungere una dimensione tale da essere facilmente palpabili.

3. Ascessi al seno

Ascessi causa di dolore al seno

In alcuni casi la sensazione di pesantezza è dovuta ad un’infezione conosciuta con il nome di ascesso.

Consiste nell’accumulo di pus nel tessuto mammario che forma delle piccole protuberanze che possono provocare dolore quando vengono palpate.

Sono causate dai batteri che entrano nel seno attraverso le ragadi dei capezzoli o a difficoltà durante l’allattamento.

È fondamentale rivolgersi al medico dato poiché è importante ricorrere ad antibiotici per mantenere sotto controllo l’infezione.

4. Tumore al seno

L’infiammazione e il dolore dei tessuti mammari tendono ad essere relazionati al tumore al seno, soprattutto quando si tratta di un sintomo ricorrente.

Tuttavia, anche se questa potrebbe essere una possibile causa, raramente il dolore al seno dipende da tale patologia. In caso di tumore al seno, infatti, il dolore è uno dei sintomi che tarda maggiormente a comparire.

Vi consigliamo di leggere: Consigli per avere un seno sodo

5. Gravidanza

Gravidanza dolore al seno

A causa dei cambiamenti ormonali, la gravidanza è una delle cause principali di dolore al seno.

Nella maggioranza dei casi si tratta proprio di uno dei sintomi primari di tale stato.

  • Le donne tendono a sentirsi più sensibili quando si tratta della loro prima gravidanza o quando essa si verifica in giovane età.
  • In generale, durante il primo trimestre di gravidanza, il seno diventa più grande e, oltre al dolore, diventano visibili alcune vene azzurre che indicano l’aumento del flusso sanguigno nella zona.

6. Allattamento

Anche se il periodo dell’allattamento è un momento davvero speciale che connette mamma e figlio, è inevitabile che si presenti dolore e sensibilità al seno.

Indipendentemente dal fatto che si allatti o meno, la comparsa del latte e l’attività ormonale generano questo fastidioso dolore.

Quando il seno si screpola o si secca, è possibile contrarre un’infezione batterica o causata da lieviti.

Se il dolore è frequente e non migliora con il passare dei giorni, è importante consultare un medico per analizzare se la causa è un’infezione o meno.

7. Mastite

Mastite causa del dolore al seno

La mastite è una condizione infiammatoria che si verifica durante i periodi di allattamento a causa dell’ostruzione dei dotti del latte.

Questa situazione è generata dall’attacco di virus, batteri e funghi nel tessuto mammario, cosa che scatena una risposta infiammatoria.

Oltre al dolore, la mastite scatena altri sintomi come:

  • Arrossamento del seno
  • Infiammazione
  • Febbre
  • Sensazione di fatica
  • Malessere generale

Conoscevate queste cause del dolore al seno? Come potete vedere, questa parte del corpo è molto delicata e può essere danneggiata da diversi fattori.

Analizzate il vostro caso specifico e consultate un medico se sospettate la presenza di un qualsiasi problema.

Guarda anche