Quali cibi evitare in caso di infezioni urinarie?

Poiché i batteri si nutrono di zucchero e proliferano negli ambienti acidi, bisogna sempre cercare di evitare i cibi che presentano queste due elementi, sia per prevenire sia per combattere le infezioni urinarie

Le infezioni del tratto urinario sono causate soprattutto dai batteri. Quando assumiamo certi alimenti, inoltre, è possibile peggiorare la situazione.

Vi piacerebbe sapere quali sono i cibi proibiti quando si soffre di infezioni urinarie?

Quali sono gli alimenti da evitare quando si soffre di infezioni urinarie?

infezione-urinaria

Queste infezioni sono molto frequenti, soprattutto tra le donne, poiché hanno un tratto urinario più breve e un sistema immunitario molto sensibile ai batteri.

Tra i sintomi più comuni troviamo bruciore o dolore quando si urina e la necessità di andare in bagno con più frequenza. Nei casi più gravi, l’infezione può presentarsi con febbre o presenza di sangue nelle urine.

I fattori di rischio che aumentano la possibilità di contrarre queste infezioni sono vari:

  • Certi antibiotici
  • Rapporti sessuali non protetti
  • Batteri nell’intestino
  • Aspettare molto prima di andare in bagno
  • Ingerire certi alimenti

Per ridurre i sintomi o per prevenire le infezioni urinarie, vi consigliamo di non ingerire o almeno di ridurre il consumo dei seguenti alimenti:

Zuccheri

I cibi zuccherati come, per esempio, la pasticceria industriale, aiutano a “nutrire” i batteri, il che rallenta il processo di guarigione dall’infezione urinaria e ne peggiora i sintomi.

Tra i cibi zuccherati che bisogna evitare quando si soffre di una di queste malattie troviamo anche le bibite gassate, i biscotti e i dolci.

Caffeina

La caffeina è considerata uno stimolante che aumenta la velocità alla quale circola il sangue verso l’area colpita dall’infezione.

Oltre a evitare il caffè, vi sconsigliamo anche di bere il tè, le bibite o i succhi di produzione industriale, poiché contengono sostanze che hanno un effetto molto simile.

caffe-a-colazione

Scegliete invece l’acqua o le bevande a base di frutta naturale, le quali sono diuretiche e vi aiuteranno a combattere l’infezione. Evitate anche gli alcolici, poiché irritano la vescica!

Frutti acidi

Anche se molti pensano che una spremuta d’arancia possa far bene per urinare e, così, liberarsi dei batteri che colpiscono l’organismo, in realtà gli agrumi (tra cui il pompelmo, il lime e l’ananas) irritano i condotti urinari e possono infiammare la vescica.

Per questo motivo, possono intensificare i sintomi delle infezioni urinarie, che saranno più difficili da combattere.

Cibi piccanti ed insaccati

Quando si soffre di malattie urinarie, è meglio stare alla larga dalle salsicce, dai salami e da tutti i condimenti piccanti, come il curry, il peperoncino o il cumino.

Proprio come nel caso degli agrumi, questi alimenti e spezie irritano la vescica e aumentano il pH acido del corpo, il che favorisce l’ambiente ideale per la proliferazione dei batteri.

salsicce

Farine raffinate

La pasta, la pizza, il pane e tutti i cibi prodotti con la farina bianca fanno male alla salute, non solo quando si soffre di infezioni urinarie, ma sempre, poiché il corpo li trasforma in zuccheri.

Cercate, quindi, di evitare tutti questi alimenti quando presentate i sintomi di un’infezione e dopo riducetene il consumo per evitare che si verifichi di nuovo.

Carne rossa

Il filetto, gli hamburger o la carne alla brace fanno parte della lista dei cibi proibiti quando si soffre di infezioni urinarie. Ciò si deve al fatto che sono una ricca fonte di acidità per il corpo e così i batteri, invece di morire, si riproducono più in fretta.

Invece della carne rossa, provate con la carne bianca, come il pollo o il pesce.

Dieta per cambiare il pH delle urine

Poiché di certo vi starete chiedendo che cosa si può mangiare quando si soffre di infezioni urinarie, vorremmo presentarvi una dieta di 5 giorni che include alcuni ingredienti acidi e altri alcalini.

Questa combinazione serve a riequilibrare il pH dell’organismo e ad eliminare i batteri che causano questa malattia (non solo della vescica o dell’uretra, ma anche in altri parti del corpo).

dieta-infezioni-urinarie

Questi batteri hanno bisogno di molta umidità e calore per riprodursi e per vivere. L’urina è un ambiente perfetto, soprattutto se assumiamo cibi o bevande acide.

L’obiettivo di questa dieta è, dunque, quello di evitare che l’urina si trasformi nel luogo ideale per la proliferazione dei batteri.

I primi 2 giorni, mangerete alcuni alimenti acidi e alcuni alcalini:

  • Uova
  • Pesce
  • Carne
  • Cereali integrali (avena, riso)
  • Latte vegetale (avena, mandorle)
  • Olio d’oliva
  • Succo di limone
  • Acqua
  • Infusi naturali

Dal terzo al quinto giorno, la dieta cambia e assumerete solo alimenti alcalini:

  • Legumi
  • Verdure (soprattutto patate, aglio e cipolla)
  • Frutta (eccetto gli agrumi)
  • Frutta secca
  • Succhi naturali (per esempio, di mirtillo)
  • Latticini scremati
  • Olio d’oliva

Potete seguire questa dieta sia per combattere un’infezione urinaria sia per prevenirne la comparsa. In questo caso, vi consigliamo di seguirla con rigore e di non escludere nessuno dei cibi elencati.

Consigli da seguire quando si ha un’infezione urinaria

Mantenere una dieta sana ed equilibrata non basta per accelerare il processo di guarigione da un’infezione di questo tipo.

Anche se questi consigli sono soprattutto dedicati alle donne (più inclini alle infezioni), anche gli uomini possono rispettare alcuni dei seguenti punti:

  • Non usare sapone o talco per l’igiene intima che non sia neutro.
  • Mantenere sempre pulita la zona dei genitali.
  • Pulire bene la zona genitale e anale dopo essere andati in bagno.
  • Evitare di indossare pantaloni troppo stretti.
  • Usare biancheria intima di cotone.
  • Cambiare l’intimo tutti i giorni.
  • Pulirsi bene prima e dopo i rapporti sessuali.
  • Bere molti liquidi (almeno 2 litri al giorno).
  • Bere succo di mirtillo a digiuno.
  • Evitare la doccia o il bagno molto caldi.
Guarda anche