9 accorgimenti per non fare attaccare il cibo alle padelle

· 29 agosto 2016
Per non rovinare le padelle non impilatele mai: proteggerete più a lungo lo strato antiaderente che impedisce al cibo di attaccarsi.

Non è un segreto, i compiti più noiosi, quando si cucina, sono quelli che riguardano la pulizia; vanno ripetuti più volte al giorno e ci rubano un bel po’ di tempo, soprattutto quando bisogna riordinare tutto.

Gli appassionati dei fornelli conoscono decine di trucchi che facilitano questo lavoro, ma la maggior parte di noi lo fa mal volentieri e non senza una buona dose di stress.

Questo succede, ad esempio, quando siamo costretti a lavare l’unto dalle padelle e a scrostare gli alimenti che si sono attaccati sul fondo. Senza contare che non c’è niente di più frustrante che dedicare tempo a preparare un piatto per vederlo attaccare alla padella.

Per aiutarvi a rendere più leggero il compito di lavare le padelle,  vi consigliamo di seguire questi 9 accorgimenti. 

Prendete nota!

Come pulire le padelle

1. Olio d’oliva

Olio-di-oliva-sul-fondo padelle

Una piccola quantità di olio è il modo più efficace per non fare attaccare il cibo durante la cottura.

Versatene un po’ nella padella, assicurandovi di coprire tutta la superficie.

Prima di aggiungere gli alimenti, attendete che la padella sia calda, naturalmente senza far bruciare l’olio.

2. Un po’ di sale

Quando la padella o la casseruola sono di alluminio, il cibo si attacca con estrema facilità per la porosità del materiale.

Per evitarlo, ungete il fondo con un sottile strato di olio di semi e aggiungete un po’ di sale distribuendolo su tutta la superficie.

Evitate però di eccedere, altrimenti il cibo diverrà troppo salato. Se avete esagerato, togliete subito l’eccesso con un tovagliolo di carta prima che l’olio diventi troppo caldo.

3. Aceto di mele

aceto-di-mele padelle

Sia l’alluminio sia gli altri materiali porosi devono essere “sigillati” per evitare di far attaccare gli alimenti durante la cottura.

Un buon modo per farlo consiste nel versare un po’ di olio sul fondo della padella e, appena è caldo, aggiungere uno spruzzo di aceto.

Ricordate di tenere la fiamma bassa, per dare modo all’aceto di evaporare completamente; quindi, cucinate come di consueto.

4. Burro biologico

Il burro biologico contiene sostanze nutritive importanti per il nostro organismo e composti oleosi che agevolano il compito di cucinare.

A seconda della sua provenienza, può essere una fonte ricca di acidi grassi essenziali, vitamine, minerali e antiossidanti.

Utilizzate un cucchiaino di burro per ungere la padella prima di friggere le uova, la salsiccia o altri piccoli alimenti.

Per evitare che bruci, cuocete a temperatura moderata e aggiungete un pizzico di sale.

5. Evitate di usare utensili di metallo

Olio-per-cucinare padelle

Sulle padelle con rivestimento antiaderente non vanno usati cucchiai, forchette o altri utensili di metallo, altrimenti dureranno poco.

Utilizzate sempre palette di legno, plastica o silicone che non graffiano la superficie e che, quindi, indirettamente, vi aiutano a non fare attaccare il cibo alle padelle.

6. Non usate la paglietta

Le pagliette e le spugne di metallo aumentano la porosità dell’alluminio e rovinano le superfici antiaderenti. Usate una spugna morbida o un panno spugna per conservare le padelle in modo ottimale.

7. Evitate di sovrapporre le padelle

riporre-le padelle

Se le vostre padelle sono di teflon, non dovete assolutamente riporle una sopra l’altra. Il teflon è un materiale molto delicato e il minimo urto lo può danneggiare.

8. Asciugate bene le padelle prima di metterle via

Dopo aver lavato le padelle, fatele asciugare bene prima di riporle nella credenza. Le tracce di acqua potrebbero farle ammuffire.

9. Mantenete il fondo della padella umido

Oliare-il-fondo padelle

Il segreto per non fare attaccare il cibo alla padella è mantenere il fondo sempre umido.

Se notate che la preparazione si sta asciugando troppo, aggiungete un filo di olio oppure un po’ di acqua e mescolate con la paletta.

Seguendo questi consigli, non solo i vostri  piatti saranno perfetti, ma risparmierete tempo e fatica al momento di lavare i piatti.

Guarda anche