Preparare il burro in casa con due ingredienti

· 30 marzo 2015

Anche se negli ultimi tempi il burro non gode di una buona fama, un consumo moderato di questo alimento non presuppone rischi per la salute e, al contrario, potrebbe apportare diversi benefici grazie a molte sostanze in esso presenti che proteggono il nostro corpo.

Spesso, le persone confondono il burro naturale e salutare con la margarina o il burro venduti nei supermercati, i quali sono ricchi di oli raffinati polinsaturi, calorie, conservanti e altri composti che non fanno bene alla salute dell’organismo. Tuttavia, se imparate a distinguere un buon burro da quelli di qualità inferiore, potrete godere dei benefici che vanta questo alimento.

 Perché il burro è un alimento sano?

Burro2

Il burro è ricco di nutrienti e grassi saturi che sono essenziali per un corpo in buona salute. Ma è vero, bisogna consumarne porzioni minime e in combinazione con alimenti sani. Tra i principali benefici del burro ricordiamo:

  • Vitamine: il burro naturale è un alimento dai molteplici benefici, fornisce vitamine liposolubili A, D, E e K. La vitamina A è considerata essenziale per rafforzare la vista e il sistema immunitario. La vitamina D aiuta ad aumentare l’assorbimento di calcio e, in generale, favorisce molte funzioni del corpo.
  • Minerali: uno dei principali minerali del burro è il selenio. Si tratta di un potente antiossidante collegato alla riduzione della crescita del cancro, anche se in realtà non è dimostrato scientificamente. Il burro è anche una buona fonte di iodio, in forma altamente assorbibile.
  • Acidi grassi: il burro e alcuni dei suoi grassi saturi possono avere proprietà anticancerogene. Il burro, inoltre, contiene acido linoleico coniugato (CLA), legato alla prevenzione del cancro e alla perdita di peso. In questo caso, i ricercatori hanno chiarito che l’acido linoleico coniugato (CLA) è presente soprattutto nel latte e nel burro di mucche alimentate al pascolo.
  • Lecitina: grazie a questa sostanza, il burro protegge le nostre cellule dallo stress ossidativo e contribuisce al buon metabolismo dei grassi di colesterolo, tra i tanti benefici.
  • Colesterolo: è uno dei principali componenti del burro che, nonostante gli abbia conferito una cattiva fama, non è completamente da screditare. Le malattie legate al colesterolo alto sono causate da un eccessivo consumo di carboidrati semplici. Di conseguenza, mangiare burro in piccole quantità non è pericoloso, anzi, potrete trarne dei benefici per migliorare la vostra salute e ridurre il rischio di sviluppare malattie.

Come preparare il burro in casa

Una volta che avrete imparato a preparare in casa il burro, non vorrete più comprare quelli disponibili in commercio che non sono per niente salutari. Bastano solo due ingredienti per ottenere un burro morbido e delizioso con cui accompagnare tanti altri alimenti.

Ingredienti

  • 1/4 di crema di latte o panna
  • 3/4 cucchiaino di sale

Come si prepara?

  • Versate la crema di latte in un recipiente dotato di tappo in modo che non superi la metà della sua capacità.
  • Successivamente, con uno sbattitore iniziate a frullare la panna energicamente per 10 minuti o anche di più se necessario, fino ad ottenere la consistenza desiderata. Mentre frullate, noterete che un liquido di colore bianco si distaccherà dalla crema man mano che questa aumenta di consistenza. Questo liquido o siero non vi servirà per preparare il burro fatto in casa. Tuttavia, se desiderate, potete conservarlo per altre preparazioni.
  • Continuate a frullare con attenzione fino a quando la crema non avrà eliminato più siero possibile.
  • Una volta eliminato il siero, aggiungete un pizzico di sale e frullate per qualche altro minuto. Poi, quando la crema si sarà raddensata, eliminate il siero residuo utilizzando un colino. Il vostro burro salutare fatto in casa sarà pronto una volta eliminato tutto il siero.
  • Infine, non dovrete far altro che conservare il vostro burro in frigorifero. Se conservato correttamente, può durare fino a un mese.

Nota: se volete, potete insaporire il vostro burro per conferirgli una nota diversa e deliziosa. Ad esempio, potete aggiungere erbe fresche come il timo, il basilico, l’erba cipollina, tra le tante, dopo averle tritate finemente.

Guarda anche